Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

6 min per leggere 7 Commenti

Perché da Samsung ci aspettavamo qualcosa in più?

Galaxy S8 e S8+ hanno finalmente una forma ed un foglio di promettenti specifiche tecniche ad affiancarli. Ad un primo sguardo non possono che colpire con le loro linee curve ed anche in termini di prestazioni fanno ben sperare. Nonostante tutto da Samsung in tanti (me compresa) si aspettavano qualcosa di più. Ma perché?

Il flop del Note 7 ha fatto crescere le aspettative

Gli incidenti di percorso possono capitare a tutti, l'importante è che non si ripetano. Samsung lo sa bene ed è per questo che si è presa il tempo necessario per lavorare sui due nuovi top di gamma, saltando l'MWC e presentandoli il 29 marzo. 

Il Note 7 sembrava essere il dispositivo più bello e performante messo in campo dalla casa sudcoreana. Design e feature sono state studiate per soddisfare le esigenze degli utenti; le componenti promettevano bene in termini di prestazioni... peccato però per la batteria, che ha mandato tutto in fumo (letteralmente). Dopo il fattaccio le aspettative degli utenti sono cresciute: la sicurezza della batteria dell'S8 non dovrebbe essere più un problema visti i controlli potenziati e del resto, quando si sborsano delle cifre simili, non ci si può certo aspettare il contrario.

Davanti ai 3000 mAh della batteria del nuovo Galaxy poi è difficile fare i salti di gioia, nonostante la ricarica rapida e senza fili. Il Galaxy S8+ alza leggermente il tiro a 3500 ma, del resto, deve tenere in vita un più ampio display di 6,2 pollici.

samsung galaxy s8 seite
Galaxy S8 e S8+ non possono sbagliare con la batteria. / © AndroidPIT

Galaxy S7 e S7 Edge: due tosti predecessori

Per S8 e S8+ non è poi facile presentarsi dopo il successo di S7 e S7 Edge. I due flagship presentati lo scorso anno, che si distinguono tra loro per prima cosa per via del display edge, hanno reso felici tantissimi utenti grazie alla reintroduzione dello slot dedicato alla microSD (rimosso nel Galaxy S6 e S6 Edge) e la certificazione IP68 a protezione da polvere e acqua.

Rispetto alla generazione precedente poi Galaxy S7 e S7 Edge hanno fatto rientrare l'obiettivo della fotocamera, armonizzato le curve, migliorato la presa. La fotocamera si è distinta per essere una delle migliori in campo (i Pixel hanno poi avuto la meglio) ed in termini di prestazioni generali non ci si può certo lamentare dei due dispositivi.

AndroidPIT Samsung Galaxy S7 Edge Opinion 2082
Galaxy S7 e S7 Edge sono due ottimi dispositivi. / © AndroidPIT

Galaxy S8 e S8+ mantengono la posibilità di espandere la memoria interna, così come la certificazione IP68 ed integrano lo scanner dell'iride, nuovo sulla linea Galaxy S ma già visto sul Note 7 e quindi... non così sorprendente anche perché, diciamocela tutta, in quanti lo utilizzeranno veramente? La fotocamera promette buoni scatti in condizioni di scarsa luminosità grazie al sensore dual pixel e probabilmente gli scatti dell'S8 saranno ottimi ma ancora una volta nulla di nuovo. Niente doppia fotocamera o grandangolo come su P10 o G6. Il sensore frontale è passato a 8MP ed è affiancato dall'autofocus. Fotocamera sì migliorata in alcuni dettagli ma i competitor possono stare tranquilli, ad un primo sguardo non sembra esserci nulla di particolarmente entusiasmante.

AndroidPIT HaGe 0374
Dalla fotocamera ci aspettavamo qualcosa in più. / © AndroidPIT

Feature interessanti, ma non per tutti

Bixby è la feature più chiacchierata ed anche più interessante probabilmente visto che consente di gestire diversi task senza il touch ma solo ed esclusivamente attraverso l'interfaccia vocale. Il 2017 è senza dubbio l'era degli assistenti digitali e Samsung non vuole privare i suoi utenti di un assistente smart, peccato però che per il momento sarà disponibile solo in inglese ed in coreano. A ciò si aggiunge il fatto che per ora funziona sola con le 10 app preinstallate sui nuovi gioiellini. Non per tutti quindi: Bixby è un'interessante promessa, ma non un assistente virtuale concreto.

La dock station DeX permette poi di trasformare S8 e S8+ in un PC collegandoli a monitor, tastiera e mouse. Una soluzione buona soprattutto per i professionisti che vogliono ad esempio lavorare su dei documenti mentre sono in giro. La DeX integra due port USB 2.0, un port USB di Tipo C, una porta ethernet ed una ventola dedicata al raffreddamneto per evitare problemi di surriscaldamento. Un accessorio utile ma che richiede un ulteriore spesa e, ancora una volta, dedicato a professionisti e "nerdacchioni" (perdonatemi il termine).

AndroidPIT HaGe 8224
DeX permette di trasformare il Galaxy S8 in un PC. / © AndroidPIT

Lo scanner dell'iride punta sull'ottimizzazione della sicurezza e, come precisato sopra, è stato ereditato dal defunto Note 7. Un tema importante quello della sicurezza, anche se spesso sottovalutato, ed una feature non integrata per ora dai principali competitor. Non la si può certo considerare una funzione essenziale e considerata la presenza del lettore d'impronte digitali, solo chi desidera veramente mettere al sicuro i propri dati la utilizzerà. Potrebbe comunque trattarsi di una questione di tempo: come ci siamo abituati ad utilizzare il lettore d'impronte, ci abitueremo probabilmente anche allo scanner dell'iride.

Conclusioni

Non fraintendetemi, il Galaxy S8 e la sua variante Plus sembrano due ottimi smartphone. E probabilmente lo sono. Quando però Samsung mette in scena un nuovo top di gamma ad un prezzo simile le aspettative sono sempre piuttosto alte e talvolta si rimane parzialmente "delusi" perché ci si aspetta sempre qualcosa di più entusiasmante dal colosso sudcoreano. 

In redazione anche altri miei colleghi hanno espresso lo stesso sentimento: "Come sempre sono rimasto deluso dal nuovo smartphone Samsung perché mi aspettavo qualcosa in più di un nuovo design ma, alla fine, non potrò fare altro che acquistarlo", ha dichiarato Pierre.

Secondo Luis "la batteria è il problema principale del Galaxy S8; ancora una volta non riuscirà a soddisfare gli utenti ma risolve la questione dell'immagine di Samsung. Il Galaxy S8+ riesce a salvarsi in tal senso, ma solo per un pelo".

La mia collega Camila è quella che più è rimasta positivamente colpita dal nuovo gioiellino del brand: "Galaxy S8 e S8+ sono per me la logica conseguenza del lavoro fatto da Samsung nel 2016: design pulito, buona scelta dei componenti interni e dei servizi (DeX e Bixby in primis), attenzione alla sicurezza. Sicuramente saranno nella mia lista dei migliori dispositivi del 2017!"

Qui ad AndroidPIT non vediamo l'ora di testare per bene il Galaxy S8 e di toglierci ogni dubbio sulle sue reali prestazioni. E voi che idea vi siete fatti sul Galaxy S8 e sulla variante Plus? Speravete in qualche chicca in più o siete rimasti pienamente soddisfatti?

8 Condivisioni

7 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Ma come fate ad averlo già se è stato presentato ieri?


  • Come sempre succede in Italia si paga un prezzo più alto rispetto ad altri paesi, forse perché noi Italiani siamo solo utenti di serie B, calcolando pure che gli aggiornamenti si ricevono dopo la Turchia.... cosa stà a significare? Forse anche voi di AP (e gli altri) dovete battere la grancassa dei prezzi che stanno veramente lievitando in modo spropositato, il mio PC dal quale sto scrivendo costa 900 euro ed è un desktop.


    • Jessica Murgia
      • Admin
      • Staff
      30-mar-2017 Link al commento

      Ciao Alfio, sì in Italia i prezzi sono più alti. E' capitato lo stesso anche per il Huawei P10, per chiamare in causa un dispositivo recente, che però è già disponibile per meno di 600 euro. I prezzi dei top di gamma al giorno d'oggi è davvero alto, ed il discorso non vale solo per Samsung, a mio parere.


  • Quello che io trovo strano è che, pur sapendo quali sono i costi di realizzazione, nessun sito impegnato nel mondo android, trovi minimamente assurdo il prezzo di questi dispositivi; tutto si risolve nella gara tra Samsung e Apple, e su questioni che non posso che definire marginali; se certe cose non partono anche, ma soprattutto, dai siti specialistici, ben difficilmente verremo mai fuori da questa corsa al rialzo dei prezzi, in cui incorrono anche i marchi cinesi, non appena diventano più conosciuti in occidente. Per 800/900 euro si comprano ottimi pc, sistemi multimediali coi fiocchi, etc.; eppure il commento qualificato, che dovrebbe anche essere qualificante, di un relatore è stato: "non potrò fare a meno di comprarlo", anche se la batteria è ridicolmente piccola, manca questo, manca quello, mi aspettavo di più... figuriamoci cosa deve pensare il consumatore medio, se praticamente alla cieca, l'"esperto" non vede motivo valido di evitare di sprecare un mucchio di soldi tutti i benedetti anni sul "miracolo" Samsung...


    • Jessica Murgia
      • Admin
      • Staff
      30-mar-2017 Link al commento

      Ciao mikronimo! Abbiamo scritto più volte che i prezzi degli attuali top di gamma sono davvero alti, eccessivi. 800/900 euro per un nuovo smartphone, per bello e funzionale che sia, sono tanti soprattutto se si considera la media degli stipendi italiani. Nel caso del Galaxy S8 vale lo stesso discorso: il prezzo al lancio è alto, in Italia più che in altri Paesi. Il dispositivo per ora sembra buono sotto diversi aspetti ma prima di poterne consigliare l'acquisto preferiamo testarlo a dovere. Quelle riportate sopra sono impressioni a caldo e del tutto personali. E' poi vero che basta aspettare un po' per trovare i flagship online a prezzi decisamente inferiori.


      • Aspetto la recensione completa, ma se, per amor di discussione e con beneficio di inventario (tanti altri siti che faranno la stessa cosa), le caratteristiche hardware non saranno assolutamente fenomenali (cosa che i dati di vari componenti tendono ad escludere), sarebbe, per onestà intellettuale, da stroncare con voti molto bassi; un giudizio generale complessivo, si deve basare sul bilanciamento prezzo/valore, e non perché lo stipendio medio è basso (se si hanno soldi da buttare, si deve farlo, acriticamente?), ma perché se esce dalla fabbrica costato 150 dollari, quello che manca per arrivare ad un minimo di 700-800 euro, non è valore aggiunto, ne valore tecnologico, ma lucro (seppur non al netto di costi di sviluppo, trasporto e guadagno del punto vendita), a maggior ragione se dopo pochi mesi il calo di prezzo è sempre rilevante; ripeto, è ora di stroncare questa politica di prezzi esorbitanti, senza tanti complimenti.

Articoli consigliati