Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 25 Condivisioni 16 Commenti

Ecco perchè tutti dovremmo odiare l'app di Facebook!

Se non avete mai smoccolato contro l'app di Facebook la motivazione può essere solo e soltanto che non l'avete mai usata e non conoscete ancora il pericolo che può rappresentare per il vostro Android, ma soprattutto per il vostro sistema nervoso. L'app in questione è talmente maldigerita dai dispositivi mobili che in tanti preferiscono scegliere vie alternative per l'accesso al social network. Vediamo perchè Zuckerberg ci vuole così male.

E' ormai noto a chiunque che grandi cataclismi della storia recente sono attribuibili all'app più odiata di sempre. L'incendio di Londra del 1666? Colpa di Facebook. L'estinzione del Dodo? Colpa di Facebook. L'affondamento del Titanic? Sempre colpa di Facebook. Molto probabilmente la maggior parte dei motivi per cui l'app di Facebook è così odiata li conoscete già, così come le soluzioni che sembrano essere lasciate a metà. Ora però, sembra esserci una nuova volontà di migliorare la situazione, vediamo come.

facebook teaser new format
Tutto blu nel mondo di Facebook! / © ANDROIDPIT

Una delle poche app che non si adatta al Material Design

Probabilmente uno dei problemi meno rilevanti, ma questo atteggiamento è sintomatico di molte altre cose. Sappiamo bene come Android venga frammentato di volta in volta a causa dei numerosi dispositivi su cui è installato e del numero incredibile di sviluppatori di app indipendenti. Là fuori ci sono ancora moltissimi smartphone che aspettano (invano) l'aggiornamento a Lollipop.

Moltissime app hanno adattato le proprie grafiche a quel Material Design lanciato con Android Lollipop, dalle applicazioni più piccole e indipendenti fino a Whatsapp. Facebook no. Mai. Probabilmente forte della sua immagine ha continuato ostinatamente a sfoggiare la sua pesantissima app con i segni di appartenenza tipici del social network di Zuckerberg. In sostanza, l'app è una versione adattata della normale pagina web.

Facebook smartphone
Una sorta di punizione è l'attesa infinita del caricamento delle foto / © ANDROIDPIT

Perchè si fa odiare così tanto?

Passiamo al grasso, passiamo al motivo per cui abbiamo messo come sfondo sulla home il faccione del buon Mark solo per mettergli le dita negli occhi. Nel momento in cui si scarica Facebook, l'app prenderà il nostro dispositivo per il collo e comincerà a prenderlo a calci: sempre attiva in background, si prende ogni singolo byte della RAM e lo utilizza per sé. Senza dimenticare che richiede ogni tipo di permesso e, ancor peggio, consuma tanti dati mobili come fosse una nave container.

Insomma, in una parola, l'ottimizzazione di questa app è pessima. Se, come me, ingenui proverete ad installare l'app su vostro povero piccolo smartphone da 512 MB di RAM, saprete subito cosa vuol dire avere SEMPRE attiva un'app da 140 MB di media. Per questo motivo ho fatto come molti altri utenti, ho cancellato l'app e quando uso Facebook accedo via browser. E Mark piange lacrime amare.

AndroidPIT Facebook notification settings 1
Altro grande circo è la sezione Impostazioni! / © ANDROIDPIT

Il vento sembra cambiare

Sembra che ai piani alti di Facebook ci sia la volontà di migliorare la situazione. Il paradosso è che tutti i dipendenti che lavorano al progetto (io me li immagino come degli adepti vestiti con una tunica blu), sono stati costretti ad usare l'app per Android, anche quelli che avevano in tasca un iPhone.

Il senso di tutto ciò, un po' come obbligare tutti i dipendenti ad avere una connessione lenta, è quello di far capire bene a chi sviluppa l'app quali siano i punti deboli e come si comporta la loro creatura nell'uso quotidiano. Certo, sembra che il nostro squadrone della F blu si sia svegliato un pochino tardi, chissà mai a cosa pensava il buon Zuckerberg. Forse rifletteva su come dipingere tutte le altre app di blu oppure nuotava nel denaro come zio Paperone.

facebook notifications
7 notifiche... buona fortuna! / © ANDROIDPIT

La verità dietro il sipario

Facciamo due più due: i dipendenti di Facebook, quasi tutti utenti iPhone, sono stati costretti a cambiare lo smartphone con un Android (un qualche Mini di Samsung, sicuro!) per usare la scarsissima app dell'azienda per cui lavorano. Beh, sarei arrabbiato e vendicativo anche io! Ecco perchè si ostinano a diluire la punizione con tutti gli altri Android del mondo!

Teoria del complotto a parte (io ne rimango comunque molto convinto), finchè i nostri galoppini di Zuckerberg non odieranno a tal punto l'app che ne faranno una molto più ottimizzata, si consiglia di disinstallare le app Facebook, compresa la versione Lite che include anche la presa in giro di essere più leggera. Utilizzate Facebook con il browser del vostro dispositivo in modo che la RAM e la vostra connessione siano risparmiati da estreme torture.

Voi come sopperite all'app di Facebook?

Originariamente di Santiago Luque su Androidpit.es

25 Condivisioni

16 Commenti

Commenta la notizia:
  • Con tutta la memoria che occupa, mi sembra quasi che l'abbiano rilasciata per permettere esclusivamente l'uso di Facebook

  • l'articolo lo trovo molto veritiero pero' ce anche da dire che con l'app ufficiale gestisti meglio le pagine,le foto,ecc e tutto cio' che le alternative non ti fanno fare e se lo fanno fare lo fanno male...ora non sto a dire che per forza bisogna usare quella ufficiale(sul mio honor 6 non ho problemi ne di ram ne di batteria)pero' boh io le ho provate tutte ma alla fine uso solo quella ufficiale

    • Questo è vero, si gestiscono meglio le funzionalità, ma a che prezzo ? Il telefono con 1 GB di Ram rallenta perché 130 MB li occupa l'applicazione. Occupa il 13%, mica c'è solo Facebook in esecuzione ? Mi sembra quasi che sia fatta per permettere l'uso esclusivo di Facebook

  • Fastidiosa è fastidiosa perché sembra che non si riesca a bloccare le notifiche. Ho anche tolto la spunta delle notifiche agendo direttamente nella gestione applicazioni di Android ma dopo poco riappare. Finirò con disinstallarla.... però se sistemassero questo bug odioso....

    • Io non credo sia un bug. Anche in Messenger non è possibile disattivare le notifiche se non "a tempo". Zuckemberg vuole sempre ricordarti che c'è ed esiste!

  • L'applicazione è pesante ed addirittura noiosa e spesso compromette la funzionalità del telefono ma anche le varie possibilità che offre Facebook. Mi piace però il fatto che qualcosa sembra cambiare, speriamo cambi presto altrimenti non penso che sarà più un'applicazione di tanto successo. Io pensavo fosse solo una mia impressione ma da tante opinioni che leggo in rete, vedo che concordano molti con me

  • anch'io consiglio assolutamente di disinstallare l'app ufficiale e di utilizzare il browser, il mio smartphone ha ringraziato ed ho guadagnato almeno un 20% di carica residua.
    Prima arrivavo a fatica a fine giornata, ora invece arrivo a sera inoltrata (23.30) con ancora il 30% di batteria !!!!

  • Io l'ho tolta e accedo via browser. Quelle poche volte che proprio non posso farne a meno. Facebook non mi piace proprio

  • Io ormai è da sei mesi che uso il web. Sulla home ho la scorciatoia creata con crome. Semplice ed efficente. Mai più l'app. E dire che ho l s6 edge, son 3 di ram.

  • Ciao Daniele, analisi molto approfondita che potrebbe anche dar luogo a qualche digressione da parte mia, soprattutto perché come dice Daria io amo fare i commenti chilometrici :). Ad ogni modo non so se hai tradotto il testo del nostro amico spagnolo oppure hai aggiunto anche qualche cosa ma occorre dire che per quanto riguarda la considerazione sul peso dell'applicazione e sul fatto che non abbia la benché minima ottimizzazione, questo è assolutamente vero. Rallenta in maniera significativa non soltanto gli smartphone con 512 MB ma anche quelli con 1 Gb di Ram. Insomma una vera e propria sanguisuga della memoria e delle risorse hardware dello smartphone. All'inizio dell'articolo hai scritto che qualunque cosa accada è sempre colpa di Facebook. Mi hai fatto ricordare una frase nel film Il Divo di Paolo Sorrentino nel quale Giulio Andreotti dice che guerre puniche a parte mi hanno accusato di tutto. In una sua biografia concessa da Andreotti stesso a Massimo Franco, la frase è un po' diversa ma siamo pur sempre sullo stesso significato. Poi quando hai scritto degli adepti vestiti tutti di blu, mi hai fatto pensare addirittura ad una loggia massonica, altro che P2, questa è F#. Insomma è davvero un'applicazione fatta in maniera orribile soprattutto se consideri la popolarità di Facebook.
    In conclusione voglio dire una cosa, forse i social network sono un po' troppo giovani per alcune teorie del complotto, ad esempio per le guerre puniche, crollo della borsa del 1929, incendio di Londra ed affondamento del Titanic, ma devo dire che questa tecnologia è diventata un'arma a doppio taglio. Insomma i social network, tutti, non solo Facebook, da un lato sono strumenti per poter controllare persone sospette, e soprattutto quello che accade attualmente vede la rete al centro di rivendicazioni di attentanti e minacce varie, dall'altro invece sono uno strumento a favore di chi si organizza per fare del male, basti pensare che proprio di recente certe tecnologie sono state usate per fare cose orribili. Insomma non è tutta colpa di Facebook ma la rete ha i suoi vantaggi e le sue responsabilità, del resto come ogni cosa. In conclusione aggiungo una cosa, se pubblichi un link con il browser quasi certamente non vedrai l'anteprima, per vedere l'anteprima sei costretto ad usare l'applicazione. Io suggerisco di tenerla disattivata o di non usarla :)

  • Quando avevo l'S3 l'avevo installata e dopo qualche tempo l'avevo tolta. Sul Note 4 me la sono trovata già installata ed è una di quelle che non si toglie. Ogni tanto penso di disattivarla, ma non mi decido mai.

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK