Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Di quanta memoria avete davvero bisogno sul vostro smartphone?

Di quanta memoria avete davvero bisogno sul vostro smartphone?

La quantità di memoria interna varia da dispositivo a dispositivo e, in alcuni casi, è possibile fare affidamento allo slot per la microSD. Ma non sempre. Di quanta memoria abbiamo davvero bisogno sul nostro smartphone? Una domanda alla quale non è facile rispondere, tutto dipende dal modo in cui utilizzate il vostro smartphone.

Le opzioni sul mercato: quale scegliere?

Sul mercato è possibile trovare dispositivi di ogni genere, equipaggiati con diversi pacchetti di memoria interna e RAM. A seconda della fascia di prezzo, le opzioni cambiano ma rispetto ad alcuni anni fa sono visibili i progressi fatti dai produttori, soprattutto nella fascia media dove 3GB di RAM e 32GB di memoria interna sono ormai la norma. La vita per gli utenti Android è diventata più semplice.

I produttori rilasciano dispositivi dotati di 32, 64, 128, 256 e 512GB di memoria interna, si vocifera addirittura sia in arrivo una variante da 1TB di Galaxy S10. Questi sono i numeri che trovate nella scatola degli smartphone ma come ben sapete non rispecchiano lo spazio di memoria effettivamente a vostra disposizione. Parte di questi GB viene infatti utilizzato dal sistema e dai bloatware.

porsche design huawei 04
Porsche Design Huawei Mate 20 RS ha 512GB di memoria interna ma anche molte app preinstallate. / © AndroidPIT

Detto ciò, optare per 16GB di memoria interna al giorno d'oggi è parecchio limitante: bastano i file ricevuti su WhatsApp e qualche foto per rimanere a secco e ritrovarsi a fare i conti con noiosi rallentamenti. Personalmente ve la sconsiglio: i produttori dovrebbero smettere di offrire una così limitata memoria interna. 

Sì, seguendo qualche consiglio potrete sopravvivere tranquillamente ma dovrete impegnarvi a ripulire lo smartphone da app inutili e sfruttare i servizi in cloud come, ad esempio, Google Foto. Niente multitasking , l'esperienza in questo caso si limitata a qualche ricerca sul web, email, whatsappate e poco di più. Al momento sono gli smartphone di fascia bassa ad offrire 16GB di memoria, tra questi la linea Galaxy J 2017 di Samsung (J3 2017, J5 2017 e J7 2017) è senza dubbio una delle più popolari. Nella gamma 2018 tutti gli smartphone dell'azienda coreana sono passati a 32GB di memoria minima.

64GB sono ragionevoli, a meno che siete soliti scattare parecchie foto ed il cloud è un mondo ancora a voi sconosciuto. In ogni caso si tratta di una buona soluzione per chi non ha bisogno di un top di gamma e non è solito scaricare troppe app. Un esempio? Chiamo di nuovo in causa Samsung, ma stavolta è il Galaxy A7 2018 a venirci in soccorso.

Optare per 128GB è forse la scelta migliore: avrete così a disposizione spazio sufficiente per app, foto ed altri file e non vi ritroverete a fare i conti con continui rallentamenti del sistema mentre giocate o sfruttate il multitasking. Due buoni candidati dotati di 128GB di memoria sono ad esempio il OnePlus 6T o il Huawei Mate 20.

256GB e 512GB di memoria interna sono due opzioni riservate a chi non ha problemi di budget, a chi opta per un recente flagship e utilizza lo smartphone in modo intensivo, magari anche per lavoro (cosa ne dite di un Porsche Design Huawei Mate 20 RS?).

Una risposa assoluta non c'è

Il modo in cui utilizzate lo smartphone ed il budget a vostra disposizione sono i due elementi che vi permetteranno di scegliere l'opzione più adatta alla vostre esigenze. I file multimediali occupano parecchio spazio: dalle impostazioni della fotocamera potrete limitarne la qualità riducendo la risoluzione ma se foto e video sono il vostro pane quotidiano, dimenticatevi di dispositivi dotati di 16 o 32GB di memoria interna.

nexusone
Vi immaginate la vita con 512MB di cui solo 190MB disponibili per le app? / © AndroidPIT

Per quanto riguarda le app, potrete godere di musica e serie TV affidandovi a servizi in streaming come Spotify e Netflix, per i giochi il discorso cambia. I gamer irriducibili non potranno rinunciare ad uno smartphone con un'ampia memoria intera, tutti gli altri utenti che amano giocare di tanto in tanto dovranno semplicemente applicare una regola base: fare pulizia delle app che non si utilizzano. Stesso consiglio funziona in generale con qualsiasi tipo di file.

Ora accedete al menu delle impostazioni del vostro smartphone e fateci sapere nei commenti quanta memoria avete ancora a disposizione. Qual è per voi il formato perfetto?

Articoli consigliati

5 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Mi bastano e mi avanzano i 32gb.
    Carico spesso le foto su PC/GDrive.


  • Anche io mi allineo sui 64 gb, ma credo che sia più un fattore "di testa" che necessità vera e propria. Io archivio le mie foto su Google Photo in automatico e devo dire che problemi di spazio non so cosa siano...almeno per le mie esigenze.


  • Il mio Vernee Lite è un 4/32Gb con una sd da 64Gb. Spazio tanto, però mi sono giocato la seconda sim mentre la mia metà ha un S3 Jiayu 3/26GB sempre con sd 64Gb.
    Direi che il formato attualmente ideale è 64Gb + espansione da mettere all'occorrenza, per avere due sim libere (per i cellulari che le supportano).


  • Ho un 4/64 e per il mio uso è l'ideale. Sinceramente andrebbero bene anche 32 giga, ma 64 mi danno più tranquillità psicologica. Devo dire che uso molto Dropbox, dove scarico quasi tutte le foto. Sullo smartphone tengo solo quelle 20-30 a cui tengo di più e che comunque archivio anche sul computer a casa.


  • Per me che non faccio praticamente uso delle foto 32Gb sono sufficienti, ma 64Gb rappresentano l'ideale

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica