Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Sondaggio 2 min per leggere 3 Commenti

Giù le mani dal mini jack per le cuffie!

Il mini jack per le cuffie fa discutere brand ed utenti. Alcuni produttori hanno deciso di rimuoverlo dai propri dispositivi affidandosi al port USB di Tipo C come uscita audio. Altri hanno preferito mantenerlo e sembra questa la scelta giusta per voi utenti!

Giù le mani dal mini jack per le cuffie! Sembra questo il messaggio che volete gridare a gran voce ai brand produttori che, al contrario, hanno iniziato a rimuoverlo per assottigliare ancora di più i corpi dei propri flagship. Il 75% di voi ha risposto al nostro sondaggio specificando di utilizzare il mini jack di 3,5 sul proprio smartphone. A questi si aggiunge un 8% che sì lo utilizza, ma potrebbe farne a meno.

Insomma, questa piccola uscita audio che per anni abbiamo dato per scontato, ha un suo perché e viene ancora apprezzata ed utilizzata quotidianamente.

L'83% di voi utilizza il mini jack per cuffie sul proprio smartphone

Nonostante la diffusione delle cuffie Bluetooth, c'è ancora chi utilizza le classiche cuffie o auricolari con cavo. Per ascoltare musica, i messaggi vocali o per le chiamate, tanti hanno ancora bisogno di questa feature. Personalmente sono solita utilizzare delle cuffie Bluetooth per ascoltare la mia musica ma, con il mio Huawei Mate 10 Pro, mi è capitato di andare alla ricerca del mini jack in alcune occasioni.  

AndroidPIT Huawei Mate 10 2503
Il Huawei Mate 10, a differenze della variante Pro, integra il mini jack. / © AndroidPIT

Il 12% di voi non lo utilizza: il 6% preferirebbe comunque averlo a disposizione mentre il restante 6% non lo usa e non lo vorrebbe sullo smartphone. 

Come abbiamo visto ogni anno i brand propongono nuove feature o nuovi trend. Siamo passati dal lettore d'impronte al riconoscimento facciale, i display si liberano dei bordi laterali ed in alcuni casi il mini jack è stato mandato in pensione. Gli utenti si abituano alle nuove tendenze imposte dai produttori ma, in alcuni casi, le respingono, mettendo al primo posto la comodità e l'efficienza. 

Quali sono i trend adottati dai brand che non sono riusciti a conquistarvi?

4 Condivisioni

3 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Secondo me ancora le cuffie o auricolari bluetooth non hanno raggiunto un gran livello di qualità ..... ad esempio se ci fate caso quando riceviamo una telefonata e sentiamo male la prima cosa che facciamo è domandare se hanno il vivavoce (bluetooth) e guarda caso nel 90 percento dei casi lo tolgono e si sente benissimo !!!!! Devi prendere modelli dall'alto costo se vuoi sentire bene davvero ....... ed io fino a che un po' di qualità non si avrà anche a basso prezzo penso che andrò di ....... filo !!


  • A me non ha conquistato il riconoscimento facciale. Trovo che poggiare un dito su un tasto per sbloccare lo smartphone non sia per niente scomodo. Così come non trovo scomode due cuffiette con un filo, che tra l'altro si portano dietro con molta più facilità delle cuffie bluetooth. Io credo si voglia sempre cercare di stupire con delle novità che reali vantaggi ne portano pochi e non ci si cura di incrementare in modo significativo la durata delle batterie, che invece tutti apprezzerebbero.


  • "Nonostante la diffusione delle cuffie Bluetooth, c'è ancora chi utilizza le classiche cuffie o auricolari con cavo."
    Io ogni giorno in luoghi pubblici vedo quasi solo cuffie o auricolari con cavo. Sono rare le cuffie Bluetooth. Inoltre secondo me abbassano la qualità audio, però questa è una mia opinione.

Articoli consigliati