Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Plex hands-on: il primo smartphone TCL entra in scena

Plex hands-on: il primo smartphone TCL entra in scena

All'IFA 2019 TCL, brand cinese famoso per i suoi televisori, ha deciso di lanciare il suo primo smartphone. L'azienda utilizzava le sue filiali Alcatel e BlackBerry ma ora sta entrando nel mercato degli smartphone. Il TCL Plex è quindi il primo terminale del brand. Lo abbiamo provato ed ecco le nostre prime impressioni.

 

Uno smartphone di fascia media

Per il suo primo smartphone, TCL non si rivolge al mercato high-end. Il Plex sarà quindi disponibile per la vendita al prezzo di 329 euro a partire da ottobre. Saranno disponibili due colori: bianco e nero.

Orientato alle foto

Esteticamente il primo smartphone TCL non ha caratteristiche particolari, almeno a prima vista. Il suo design, che combina metallo e vetro, è piuttosto classico e presenta uno schermo LCD in Full-HD da 6,5 pollici nella parte anteriore (rapporto 19,5:9), e come i vecchi modelli Alcatel, il Plex ha un tasto speciale che si può configurare per avviare un'applicazione o attivare una funzione.

La maneggevolezza del dispositivo è abbastanza buona, in mano calza bene. Tuttavia è necessario utilizzare entrambe le mani per utilizzare lo smartphone. Come anche su Samsung Galaxy S10, è presente una foro sullo schermo, posizionato in alto a sinistra.

La parte posteriore, che gioca sui riflessi della luce (e delle impronte digitali), ospita una tripla fotocamera, un classico lettore di impronte digitali e soprattutto il logo TCL. Poiché il marchio è rinomato per la qualità dei suoi display (come Samsung o LG, TCL produce i propri pannelli), il Plex beneficia della tecnologia "NXT VISION".

I colori sono buoni, i contrasto evidenti e soprattutto lo smartphone è in grado di convertire i video SDH in HDR. Ho potuto notare con i miei occhi le possibilità di questa tecnologia. Il risultato potrebbe essere ancora più sorprendente su uno schermo AMOLED.

plex ifa 2019
Il Plex inaugura una nuova interfaccia: TCL UI. / AndroidPIT

3 fotocamere

Per quanto riguarda le foto, il TCL Plex vuole distinguersi dagli smartphone di circa 300 euro offrendo una tripla fotocamera:

  • un sensore principale ISony MX582 da 48MP (apertura f/1,8)
  • un sensore ultragrandangolare Samsung S5K3P9 da 16MP (campo visivo di 123 gradi)
  • un sensore da 2MP dedicato ai video notturni

Untest hands-on non permette di valutare il potenziale fotografico del Plex. Tuttavia il sensore IMX582 di Sony dovrebbe garantire buoni risultati. Il grandangolo è classico e si adatta alla maggior parte degli utenti. Infine, la modalità notturna per i video, grazie al terzo sensore, permette di registrare video in condizioni di luce estremamente scarsa. Le varie dimostrazioni presso lo stand del produttore sembrano convincenti circa le potenzialità di questo sensore, ma solo un test completo ci permetterà di saperne di più.

tcl plex cover
La scocca del Plex crea dei piacevoli effetti luce. / AndroidPIT

Nuova interfaccia utente TCL

Sotto la scocca il TCL Plex è dotato di un processore Qualcomm Snapdragon 675 accoppiato con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna (la memoria può essere espansa da una scheda microSD fino a 256GB). Lo smartphone ospita una batteria da 3820 mAh compatibile con la ricarica rapida (30 minuti per una carica del 50%).

Ancora una volta, non aspettatevi prestazioni equivalenti a quelle di un flagship (questo chiaramente non è lo scopo del dispositivo) ma le sue caratteristiche tecniche non sono ridicole e piuttosto interessanti dato il prezzo. Possiamo aspettarci un'ottima ottimizzazione con la nuova interfaccia TCL UI. La versione è molto simile a quella stock Android con icone rotonde ma si differenzia per il menu e il cassetto delle applicazioni. 

Giudizio iniziale

Mentre a prima vista il TCL Plex non sembra distinguersi dalla concorrenza, con la possibile eccezione dei video in condizioni di scarsa illuminazione, questo smartphone mostra le forti ambizioni del produttore cinese. Dopo il mercato delle TV, dove il marchio è sempre più popolare, si tuffa in quello degli smartphone. Non si può non sottileanre che il Plex sia il primo smartphone del marchio e attendiamo con ansia i nuovi dispositivi del marchio che potrebbero introdurre parecchie innovazioni sullo schermo. Pieghevoli?

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica