Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
100 giorni con Pixel 3 XL: la mia moderna Polaroid
Google Pixel 3 XL Hardware Opinion 6 min per leggere 4 Commenti

100 giorni con Pixel 3 XL: la mia moderna Polaroid

Se devo essere sincero, sono passati un po' più di 100 giorni da quando sono entrato in possesso dell'ultimo arrivato nella famiglia Pixel di Google. Dopo tutto questo tempo e nonostante l'arrivo di moltissimi altri smartphone più che validi ed interessanti, Pixel 3 XL occupa comunque sempre il suo posto fisso nelle mia tasca. Tuttavia non sono certo il nostro rapporto possa resistere senza una pausa di tanto in tanto...

Una moderna polaroid

Non serve che vi spieghi nuovamente quanto io adori la fotocamera degli smartphone Pixel di Google e questo Pixel 3 XL non fa eccezione. I colori catturati dalla Google Camera, il bilanciamento del bianco quasi sempre perfetto (utilizzando la modalità Night Sight anche di giorno) e la sicurezza di scatti sempre riusciti: queste sono le caratteristiche principali che mi tengono aggrappato a questo smartphone principalmente. Nel mio articolo riguardo i 100 giorni in compagnia di Pixel 2 XL spiego in maniera più approfondita quello a cui mi riferisco.

Pixel 3 XL 03
Una sola fotocamera basta? Dipende... / © AndroidPIT

Purtroppo ci sono dei compromessi a cui sottostare per poter godere di tutta questa qualità. Il Pixel 3 XL utilizza una singola fotocamera posteriore e non dispone di una modalità Pro (o manuale) nel software fotografico. Queste due caratteristiche (praticamente uniche nel 2019) limitano parecchio la creatività, anche se devo ammettere che il supporto al formato RAW sopperisce leggermente alla seconda mancanza.

Inoltre l'elaborazione delle foto e l'apertura dell'app fotocamera sono tutto fuorché istantanei. Capisco che la lunga elaborazione sia necessaria al fine di realizzare gli scatti unici che solo i Pixel possono restituire. Capisco che l'apertura della fotocamera in app come Instagram dipenda dal fatto che su questo smartphone venga utilizzato il software fotografico originale anche all'interno di app di terze parti (cosa che accade solo sui Pixel e sugli iPhone).

Devo ammettere che spesso mi sento come stessi usando una vecchia Polaroid...

pixel3 3xl 06
Scatto. Elaborazione. Attesa. Ancora un attimo. No, non ancora. "Oh finalmente, che bella foto!". / © AndroidPIT

Mai più senza grandangolo per i selfie

Va fatta una menzione particolare parlando di fotocamere. La lente ultra grandangolare per i selfie è una delle aggiunte più utili che ho trovato in questa terza generazione di Pixel.

Lo so, il Pixel 3 XL non è il primo telefono ad aver adottato questo tipo di configurazione per le fotocamere frontali. Tuttavia, in altri dispositivi dotati di doppia fotocamera per i selfie, spesso i due sensori hanno caratteristiche e qualità molto diverse. Con altri smartphone, la maggior parte delle volte mi sono ritrovato a non utilizzare la lente ultra grandangolare in quanto i risultati si sono rivelati poco soddisfacenti e di qualità inferiore rispetto al sensore principale.

Pixel 3 XL 02
Inquietanti ma utili le fotocamere frontali. / © AndroidPIT

Google risolve il problema utilizzando sul Pixel 3 XL due sensori identici (Sony IMX355) per queste due fotocamere e le dota entrambe dello stesso software (compresa la modalità Night Sight) della fotocamere principale sul retro. Inoltre utilizza un algoritmo di correzione delle distorsioni dovute all'ampio campo di visione che lavora in maniera impeccabile. Una volta provata non tornerete più indietro, ve lo garantisco!

IMG 20181209 125333
Sembra sciocco ma è possibile utilizzare il grandangolo per normali foto, non solo i selfie / © AndroidPIT

Tap-tap è meglio di bzz-bzz

Questa sezione è abbastanza autoesplicativa, credo. È impossibile ritornare al classico sistema di vibrazione che tutti conosciamo dopo aver provato un Pixel di terza generazione (o un iPhone N.d.R.). Il feedback aptico di questi smartphone è piacevole e integrato perfettamente anche con molte parti del sistema operativo. È veramente difficile spiegare come mai si percepisca in maniera migliore in mano ed in tasca, tuttavia è molto facile affermare come i vecchi motorini rumorosi e mosci non siano più un'alternativa dopo questa esperienza!

Pixel 3 XL 09
Pixel 3 XL è costruito in maniera impeccabile, finalmente! / © AndroidPIT

Speaker stereo frontali: si apprezzano di più quando mancano

Questa è un'altra delle caratteristiche di Google Pixel 3 XL di cui si sente la mancanza solo quando si torna indietro ad un dispositivo "peggiore".

Si, moltissimi altri flagship degli ultimi mesi utilizzano speaker stereo ma la maggior parte di essi usa la capsula auricolare in combinazione allo speaker principale in un sistema tweeter + subwoofer (passatemi la semplificazione, cari amici audiofili). Inoltre il posizionamento di tali speaker non è sempre dei migliori.

Pixel 3 XL 01
A chi servono bordi sottili quando si hanno due speaker così? / © AndroidPIT

Il Pixel 3 XL spara il potente suono stereo direttamente verso il volto degli utenti garantendo un'ottima esperienza multimediale (video, giochi e quanto altro). Altri smartphone come Razer Phone 2 o RED Hydrogen One sfruttano un sistema simile ma la maggioranza dei dispositivi ha rinunciato a questa caratteristica.

Non è una caratteristica che vi farà finalmente decidere se acquistare questo smartphone. Vi garantisco, però, che una volta abituati sarà difficile trovare piacevoli i classici speaker posti di fianco alle prese USB Tipo-C che solitamente vengono utilizzati negli smartphone.

Ho bisogno di una pausa... ogni tanto

Parliamoci chiaramente, il Google Pixel 3 XL è uno smartphone meraviglioso ma è estremamente noioso. Non in senso negativo però: più che "noioso" il termine che si avvicina di più alla mia idea è "tranquillo".

Tutto funziona a dovere (esclusi i piccoli problemini che è possibile trovare a qualsiasi dispositivo) e non ci sono poi così tante funzioni da esplorare. Il Google Pixel 3 XL è un dispositivo ben realizzato, affidabile e pratico. Tuttavia manca di quel pizzico di vita che i flagship di altri produttori portano con se assieme alle tanto discriminate interfacce utente personalizzate.

Pixel 3 XL 11
Google ha fatto un ottimo lavoro. / © AndroidPIT

Ci sono momenti in cui non vedo l'ora di poter mettere le mani su un nuovo dispositivo solo per scoprire tutte le funzioni che presenta e poter trafficare con esse. È particolarmente appagante per me poter mettere mano ai gioiellini che passano per questa redazione e testare con mano tutte quelle novità e i trucchetti che i produttori mettono in atto per risultare interessanti al grande pubblico. Questo non significa però che l'esperienza utente sia dello stesso livello con questi altri smartphone a cui mi sto riferendo.

Ad ogni modo, la tranquillità e l'affidabilità fanno del Pixel 3 XL il dispositivo da me scelto per tutti i miei dati personali e lo rendono la mia "base d'appoggio" a cui tornare dopo ogni nuovo dispositivo messo sotto tortura per le mie recensioni. Un posto in cui sentirmi tranquillo, sicuro e dove so di poter trovare tutto ciò di cui ho sempre bisogno.

Per quanto sia bello un viaggio, è sempre bello poter tornare a casa

State pensando di acquistare un Google Pixel 3 XL? Avete altri dubbi riguardo il comportamento dello smartphone nel lungo periodo? Fatemi tutte le vostre domande qui nei commenti!

Facebook Twitter 17 Condivisioni

4 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Ciao e bravo per la recensione.
    Si può togliere il widget del meteo in alto e la barra di ricerca di Google in fondo dalla schermata principale? Grazie


  • auleia 3 settimane fa Link al commento

    come si può evitare di muovere ulteriormente lo smartphone nelle foto, visto che di deve premere sul display? grazie