Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Recensione 11 min per leggere Nessun commento

BQ Aquaris X Pro recensione: la migliore fotocamera di fascia media?

BQ è uno dei punti di riferimento del mercato degli smartphone spagnoli. Nel 2016 l’Aquaris X5 è stato il terzo più venduto dietro il Huawei P8 Lite e il Samsung Galaxy J5. I suoi eredi sono saliti molto di livello e l’Aquaris X Pro può essere considerato uno dei tre migliori smartphone di fascia media, ed il miglior smartphone che BQ abbia mai prodotto fino ad ora.

Valutazione

Pro

  • Fotocamera
  • Batteria
  • Schermo
  • Design
  • Android Puro
  • Flash frontale

Contro

  • Audio
  • Superficie scivolosa

Aquaris X Pro – Uscita e prezzo

Il BQ Aquaris X Pro è arrivato sugli scaffali nel giugno 2017 a 359,90 euro con 64 GB di memoria e 4GB di RAM. A fine luglio uscirà un altro modello con 128GB e 4GB di RAM per 399,90 euro. È disponibile in nero e in bianco con il bordo dorato.

Aquaris X Pro – Design e assemblaggio

Il design dell'Aquaris X Pro mantiene la stessa linea dell’Aquaris X, che a sua volta l’aveva ereditata dall’Aquaris X5, però ha alcuni dettagli che gli danno un altro livello di eleganza. La sua parte posteriore è coperta da un materiale più nobile del policarbonato, un vetro curvato sui bordi laterali. Questa curva non solo è molto elegante ma aiuta l’ergonomia del dispositivo quando lo si tiene in mano. L’effetto è una sensazione di qualità che fa di sicuro la differenza.

La fotocamera non sporge dalla scocca, il che è molto piacevole. Anche il sensore d'impronte digitali si trova in questa zona, abbastanza facile da trovare per gli indici di entrambe le mani e molto veloce da usare.

Bq AndroidPIT Aquaris x pro 0079
La scocca è in vetro e mostra delle eleganti curve. / © AndroidPIT

La sensazione di qualità sia visuale che tattile è abbastanza coinvolgente: il BQ Aquaris X Pro è all’altezza di altri dispositivi con un livello di prezzo maggiore, come l’Honor 8 ad esempio.

Quanto alla distribuzione dei diversi componenti, rimane uguale a quella dell'Aquaris X5. I tasti capacitivi si trovano sotto lo schermo con il logo BQ al centro come tasto di inizio. Sul lato destro troverete il pulsante d’accensione sotto i controlli del volume.

AndroidPIT bq aquaris x pro 0090
Il posizionamento dei tasti fisici è un classico. / © AndroidPIT

Nella parte superiore c’è la classica uscita del mini-jack per gli auricolari. Nella parte inferiore si trova un altoparlante principale e un port USB di Tipo C. Sulla sinistra l'alloggio per inserire la scheda SIM e microSD. La linguetta è metallica e si chiude bene però è ibrida, ciò significa che dovrete decidere se sfruttare il dual SIM o affidarvi ad una SIM + microSD.

AndroidPIT bq aquaris x pro 0098
Doppia SIM o SIM con microSD? / © AndroidPIT

BQ continua ad osare con materiali nobili, lentamente ma in maniera costante. Lo scorso anno il X5 fu il primo dispositivo di questa marca ad avere la cornice realizzata in alluminio. Nel 2017 l’Aquaris X Pro è il primo smartphone del brand ad avere finiture di vetro curvo nella parte posteriore. Tra le mani è bello e non scivola, però è sorprendente notare quanto scivoli sulle superfici lisce.

Il device dà una sensazione magnifica, ma non dimenticate che si tratta di un dispositivo di fascia media e questo si nota dai dettagli. Il vetro ha un piccolo bordo di policarbonato, cosa normale in questa categoria di prezzo. Qui sotto potrete notare come il vetro del Galaxy S7 Edge finisca direttamente sul metallo del bordo, mentre l’Aquaris X Pro mostra un piccolo spessore.

AndroidPIT bq aquaris x pro vs samsung galaxy s7 0117
Differenze nel bordo tra un device di fascia media e uno di fascia alta. / © AndroidPIT

Aquaris X Pro – Display

Rispetto alle generazioni precedenti, l’Aquaris X e X Pro sono i primi dispositivi ad avere lo schermo coperto da un vetro con effetto 2,5 D. Questa caratteristica ne aumenta ancora di più l’attrattiva. Le sue dimensioni e la risoluzione sono le stesse dell'Aquaris X: 5,2 pollici e FullHD, il che offre un’adeguata densità di punti. Anche gli angoli di visione sono ottimi.

Lo schermo dà una bella sensazione alla vista. BQ scommette ancora una volta sulla tecnologia Quantum Color+, che offre una rappresentazione molto fedele e vivida dei colori. La luminosità è ottima e, dalle impostazioni, si può estendere la luminosità massima per i giorni particolarmente soleggiati.

AndroidPIT bq aquaris x pro 0093
Uno schermo brillante. / © AndroidPIT

Per la lettura in condizioni di bassa luminosità c’è la modalità notturna che può essere attivata dalle impostazioni rapide o dalla sezione dedicata allo schermo. La luminosità automatica funziona perfettamente però quando attivata, l’estensione massima di luminosità sopra menzionata si disattiva di default.

Aquaris X Pro – Software

Come è solita fare BQ, lo smartphone gira una versione molto vicina ad Android stock. In questa occasione, e molto in sintonia con i tempi, si tratta di Android 7.1.1 Nougat che include alcune funzioni come il multi-window o le azioni rapide che si aprono tenendo premuto sull’icona di un'app. BQ è stato il primo brand ad aggiornare un dispositivo, nello specifico l’Aquaris X5 Plus, a questa versione Android fuori dall’ecosistema di Google. È stato premiato da Google per la dedizione ed il supporto ad Android.

L’Aquaris X Pro, naturalmente, ha alcuni “accessori” nel sistema inseriti dal produttore che potrete trovare nelle impostazioni. Potree svegliare il dispositivo con un doppio tocco sullo schermo, programmarne l’accensione e lo spegnimento o registrare lo schermo. Tra le impostazioni, inoltre, si può anche personalizzare completamente il colore del LED di notifica situato a sinistra del flash frontale.

AndroidPIT bq aquaris x pro 0105
Le app di Google e poco più. / © AndroidPIT

Le applicazioni di Google integrate sono praticamente quelle che offre Google e da parte sua BQ aggiunge il launcher (molto simile a quello dei Pixel), BQ Plus (per bloccare il dispositivo) e le app di chiamata e messaggi, che sono stati migliorate.

Per l’Aquaris X e X Pro, BQ promette aggiornamenti per i primi due anni. Questo significa patch di sicurezza ogni tre mesi e un upgrade ad una versione superiore di Android (in questo caso Android O); è possibile che si riceva anche un secondo aggiornamento.

Aquaris X Pro – Prestazioni

L’X Pro ha il primo processore della linea 600 di Qualcomm costruito con tecnologia a 14nm. Questa tecnologia conferisce un miglior rendimento per un lungo periodo di tempo con un aumento contenuto della temperatura. Si tratta, in pratica, di un processore Snapdragon 626 affiancato dalla GPU Adreno 506, lo stesso abbinamento che si trova nell’Aquaris X. Nel modello X Pro, tuttavia, il SoC è equipaggiato con 4GB di RAM invece di tre.

Il multitasking funziona senza problemi e in questo modello si possono tenere aperte un numero maggiore di app, vista la quantità maggiore di RAM, ed è più semplice e veloce passare da un’app all’altra. Per quanto riguarda i risutlati dei test benchmark, i numeri sono molto simili a quelli dell'Aquaris X.

La sensazione in giochi come Need For Speed: No Limit o Real Racing 3 è favolosa. Non ho mai avuto problemi con nessun gioco. Quindi, come è facile capire, la resa nell’utilizzo di tutti i giorni è assicurata per la maggior parte degli utenti.

BQ Aquaris X Pro nei test benchmark

Device 3D Mark SS ES 3.1 3D Mark SS ES 3.0 3D Mark Ice SU ES 2.0 Geekbench 3 - single core Geekbench 3 - multicore PC Mark Work Performance PC Mark Storage
BQ Aquaris X Pro 467 844 12588 928 4553 4950 3274
Moto G5 Plus 464 841 13833 838 4210 4878 6030
BQ Aquaris X5 Plus 854 1330 17387 1409 4481 5965 2887
Honor 8 900 1200 16190 1703 6174 5603 5552
Samsung Galaxy A5 (2017) 812 1142 13355 772 4093 3968 3756

Aquaris X Pro – Audio

Per fortuna BQ è uno di quei produttori che continua ad inserire nei propri telefoni il mini-jack consentendo l'utilizzo degli auricolari classici. Il suono attraverso di questi è abbastanza buono, anche usando quelli Bluetooth, dai quali si può controllare anche il volume del sistema.

Anche la riduzione del rumore nelle chiamate è ottima. L’altoparlante per le chiamate ha un suono di qualità, ma il volume non è abbastanza alto, soprattutto per la strada quando c’è molto rumore di sottofondo.

L’altoparlante principale, forse, è il punto debole del dispositivo. Durante la riproduzione della musica non c’è una grande qualità audio, e questa si abbassa ulteriormente con l’aumentare del volume. Quando impostato al massimo, i toni metallici perdono gran parte dell’onda e non è un granché.

AndroidPIT bq aquaris x pro 0089
L’altoparlante principale è forse l'aspetto peggiore del dispositivo. / © AndroidPIT

Aquaris X Pro – Fotocamera

La fotocamera del BQ Aquaris X Pro è la più promettente che BQ abbia montato su uno dei suoi smartphone fino a questo momento. Il sensore ha molto da dire visto che è molto simile a quello del Samsung Galaxy S7. Si tratta del Samsung S5K2L7SX con tecnologia Dual-pixel, pixel di 1,4 micron e un'apertura di f / 1.8.

Per la fotografia e per la fotocamera principale, la BQ ha deciso di fare un bello sforzo, iniziando dal processore e finendo con un bel ripasso al software. Nella nuova app, per le scene con poca intensità di luce, c’è una nuova funzione che combina sei di dieci fotogrammi presi appena prima di scattare la foto. Questa tecnologia si chiama Multi-Image Processing e si attiva quando necessario, non si può controllare. Tuttavia noterete quando è in funzione perché il cerchio dove appare la galleria lampeggia.

AndroidPIT bq aquaris x pro 0081
Una delle migliori fotocamere di fascia media. / © AndroidPIT

La qualità delle immagini della fotocamera posteriore è eccellente in condizioni di buona luminosità e in più offre due modalità HDR, una delle quali è più acuta per le condizioni di gamma dinamica più estreme. Ma il momento dove si nota il salto di qualità tra la fotocamera dell'Aquaris X e quella dell’Aquaris X Pro, così come quelle della concorrenza, sta nei grandi contrasti e nelle foto notturne, quando la luce è scarsa.

La rappresentazione dei colori è molto equilibrata e in questa fascia la gamma dinamica delle immagini scattate senza HDR nè ZLS è piuttosto buona. Anche il bilanciamento dei bianchi è estremamente equilibrato e in condizioni di bassa luminosità mantiene la nitidezza. Il punto negativo di non avere lo stabilizzatore d'immagine nelle riprese notturne è che la sensibilità ISO aumenta e di conseguenza, purtroppo, aumenta anche il rumore.

Paragonando i risultati con il Samsung Galaxy S7, anche se entrambi hanno un sensore simile, si vede la differenza nella elaborazione delle immagini. L’S7 ha la meglio, come era prevedibile: quando la luce non è ottimale riconosce meglio i colori.

A paragone con il resto della fascia media, l’X Pro ha risultati migliori dell’Aquaris X (che ha già come referente il Moto G5 Plus), catturando molta più luce in tutti gli ambienti.

s7 edge x pro daylight
Un tono leggermente più caldo e colori più vividi per l’S7 Edge. / © AndroidPIT

La fotocamera frontale offre il flash e la modalità bellezza. Con una buona luce, gli 8MP e l'apertura di f/2.0 fanno davvero dei bei ritratti. In condizioni peggiori di luce, il primo piano si salva grazie al flash e a volte si intravede qualcosa dello sfondo.

Il video ha una buona integrazione. Mi riferisco alla tecnologia di stabilizzazione video Vidhance che fa un ottimo lavoro senza far sentire la mancanza dello stabilizzatore ottico.

Aquaris X Pro – Batteria

BQ ci ha abituati a dispositivi con una buona autonomia. In questa nuova serie Aquaris ha ridotto un po’ la capacità della batteria rispetto alla generazione Aquaris X5. Questo abbassamento della capacità è stato necessario per poter includere la ricarica rapida Quick Charge 3.0. Per questa tecnologia la densità della batteria deve essere minore di quella solita di BQ.

La buona notizia è che in questa occasione il dispositivo include nella confezione una graditissima sorpresa. Insieme all’Aquaris X Pro, c’è un caricatore rapido che supporta anche la tecnologia Qualcomm Quick Charge 3.0 con il suo cavo USB di Tipo C. Normalmente BQ non include il caricabatteria insieme ai suoi dispositivi, ma data la confusione che si sta creando intorno alla tecnologia di carica rapida, si capisce come abbia sentito la necessità di includere un caricatore compatibile.

AndroidPIT bq aquaris x pro 0107
Una batteria che regge una giornata intensa. / © AndroidPIT

IQuesta riduzione di milliampere non ha sacrificato l'autonomia offerta. Inoltre Nougat ha una nuova modalità Doze più avanzata, che permette di allungare i 3100 mAh dell’Aquaris X Pro fino alla fine della giornata sotto un uso normale. Con uso estremo l’X Pro arriva a 9 ore di utilizzo, offrendo ben 7 ore di schermo acceso (luminosità al 50%), con Youtube e giochi.

AndroidPIT bq aquaris x pro bateria
Fino a 7 ore di schermo attivo. / © AndroidPIT

Aquaris X Pro – Specifiche tecniche

Dimensioni: 146,5 x 72,7 x 7,8 mm
Peso: 158 g
Capacità della batteria: 3100 mAh
Dimensioni del display: 5,2 pollici
Tecnologia display: LCD
Schermo: 1920 x 1080 pixel (424 ppi)
Fotocamera frontale: 8 megapixel
Fotocamera posteriore: 12 megapixel
Flash: Dual-LED
Versione Android: 7.1.1 - Nougat
Interfaccia utente: Stock Android
RAM: 4 GB
Memoria removibile: microSD
Chipset: Qualcomm Snapdragon 626
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,2 GHz
Connettività: HSPA, LTE, NFC, Dual-SIM , Bluetooth 4.2

Giudizio complessivo

L'Aquaris X Pro è il miglior dispositivo che BQ sia riuscita a mettere nel suo catalogo. Ha un aspetto di classe come nessun altro smartphone di questo produttore. Il suo rendimento resta nella fascia media, ma offre alcune prestazioni tra le migliori e più alte che possiamo trovare negli smartphone appartenenti a questa categoria.

Rimanendo abbastanza lontano dai 400 euro, ha una delle migliori fotocamere che si possano trovare a questo prezzo. In realtà può essere che, col tempo e con più informazioni anonime da parte degli utenti, migliori ancora i suoi risultati. A mio parere, è facile che migliori vista la qualità del sensore, e comunque il limite lo darà la resa del suo processore.

È un device abbastanza perfetto, dove tutti gli aspetti offrono un buon rapporto qualità/prezzo, consigliato a chi vuole fare delle buone foto senza però esigere il massimo e, naturalmente, senza dover sborsare cifre richieste dagli smartphone di fascia alta.

2 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica