Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Opinion 3 min per leggere Nessun commento

Il capo di Android Wear lascia: nuova opportunità per la piattaforma portabile di Google?

David Singleton, Vice President of Engineering per Android Wear, ha lasciato Google. È una nuova opportunità per Android Wear?

I cambiamenti nelle posizioni dirigenziali di dipartimenti o aziende non sono sempre associati a lacrime di addio, ma offrono anche nuove opportunità. Se guardate per esempio allo sviluppo di Android da quando Andy Rubin ha lasciato il posto da dirigente, ammetterete che non tutto è migliore, ma molto diverso. E soprattutto che Android ha da anni maggiore sostanza, anche se non ha ancora risolto problemi come gli aggiornamenti zoppicanti.

Senza dubbio i problemi di Android Wear sono maggiori. Sebbene quest'anno la piattaforma abbia recuperato con Wear 2.0, manca una strategia coerente e un’idea convincente. Molto ci porta a pensare che anche le persone coinvolte sono responsabili.

Android Wear non ha problemi di leadership

Tuttavia le persone non sono i responsabili principali: Android Wear non ha proprio un problema di leadership (almeno per quanto sembri dall'esterno). Piuttosto, manca di caratteristiche convincenti e soprattutto di un hardware interessante.

Ad esempio dal lato chipset: sebbene la piattaforma indossabile Snapdragon Wear 2100 di Qualcomm sia ottimizzata per l'uso mobile, la scheda tecnica mostra in un certo qual modo valori piuttosto superati. Ora, le prestazioni potrebbero essere ancora accettabili, ma la dimensione del chip è ancora troppo grande: dopo uno sguardo più attento praticamente tutti gli orologi Wear risultano tozzi.

ANDROIDPIT Android Wear vs Tizen OS 9991
Neppure Apple riesce a guadagnare punti con le funzioni smartwatch! / © AndroidPIT

Anche dall’altra parte non se la cavano meglio: neppure Apple riesce a guadagnare punti con le funzioni smartwatch. L'Apple Watch suscita a malapena entusiasmo con il suo design. Le feature che permettono di telefonare su una tavola da surf in mezzo al mare sono belle, ma per lo più inutili. L'Apple Watch non è un vero must, anche dopo tre generazioni.

Android Wear è ottimizzato per le notifiche, una funzionalità piuttosto inutile per la maggior parte degli utenti. Apple, d’altro canto, tenta chiaramente di attirare gli utenti appassionati di fitness. Questa sembra essere la strada giusta per gli indossabili: navigare, comunicare o ascoltare musica sono più un compito per gli smartphone. Il monitoraggio del corpo funziona però solo quando il dispositivo è indossato, cosa che non è possibile con lo smartphone.

Sostengo che l’abbandono di David Singleton non sia né una buona né una cattiva notizia per Android Wear. Piuttosto, è una decisione professionale di Singleton. Il fatto che Android Wear sia arrivato al capolinea è in dubbio: Google ha fatto salire a bordo grandi nomi del settore della moda. Ci si chiede solo: perché si sono lasciati coinvolgere da Android Wear? Forse perché gli smartwatch sono alla moda. O forse perché ci sono clienti che vogliono portare al polso la moda unita alla tecnologia.

Nel frattempo non vedo più un grande mercato. Quasi due anni fa ho comprato un Fossil Q Founder, ora lo uso a malapena. Perché? Per me, in particolare il display Always On dell'LG V30 batte ogni smartwatch. Il Q Founder non mi porta nessun vantaggio.

Come vedete il futuro di Android Wear?

5 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati