Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
1.484 Condivisioni 65 Commenti

Ecco perchè secondo me Clean Master è dannoso!

Proprio così, basta giri di parole, giustificazioni o frasi del tipo “io non ho problemi”: Clean Master (come gran parte della sua famiglia) è un’app falsa, piena di bloatware, ingannevole e potenzialmente dannosa per il nostro dispositivo. Con “potenzialmente” non intendo dire che se usata male può peggiorare la situazione, piuttosto che se non usata bene non ha alcun vantaggio, anzi. Questo è uno sfogo soggettivo, ma anche il risultato di diversi test e considerazioni sulle funzioni di Clean Master in relazione al funzionamento del sistema Android. Scopriamo assieme perché e come siamo stati ingannati da quest'app.

clean master useless teaser 01
Clean Master è davvero utile? / © ANDROIDPIT / Clean Master

Perché Clean Master è dannoso?

I motivi sono molteplici. Primo tra tutti per la sua disinformazione: convince gli utenti che continuare a terminare i processi e cancellare cache velocizzi il telefono, mischia il concetto di memoria RAM con memoria fisica, rassicura con una sezione Antivirus anche se non ha un antivirus integrato, spaventa con problemi che non sono reali problemi, ma possibili minacce… il tutto condito da continue pubblicità ingannevoli camuffate tra le nostre app e opzioni superflue dalle improbabili definizioni, come “Raffreddare CPU” che è identica al normale task killer della sezione “Potenzia Dispositivo”… e anche in questo caso vi è un uso improprio di termini per ingraziare il pubblico, ma del resto già a partire dal nome sul Play Store: “Clean Master Phone Boost”. Per adesso siamo solo alle parole, ma ora vengono i fatti:

I task killer peggiorano la situazione

Avrete letto diversi articoli a riguardo, magari storcendo il naso e dicendo “a me funzionano eccome!”. Ebbene, vi posso assicurare che è vero al 99.9% (non illudetevi con quel 0.1%, ne parleremo più avanti): vediamo perché.

La RAM, in poche parole, è una memoria velocissima in cui vengono caricati i dati dei programmi. In Windows, maggiore è la RAM libera, meglio è. Questo perché una volta occupata tutta la RAM, il sistema inizierà ad usare parte dell’hard disk, che, essendo molto più lento, rallenterà l’esecuzione dei programmi.

Android gestisce la RAM in modo differente da Windows, per ottimizzarne l’uso con l’hardware mobile. Il sistema tende infatti ad occupare quanta più RAM possibile, per tenere più app attive in memoria e velocizzare il passaggio da un’app all’altra. Le app in memoria che non hanno servizi attivi non usano CPU e non incidono sulla batteria o sulle performance. Nel momento in cui si sta aprendo una nuova app, verranno liberate le risorse occupate dall’app meno utile, precedentemente in background. Questa ottimizzazione fa sì che non ci sia alcun miglioramento nelle performance ad avere più RAM libera.

kitkat lollipop app recenti
Il "task manager" di Android è più che sufficente. / © ANDROIDPIT

A questo punto è facile concludere che un task killer, liberando (inutilmente) la RAM, sia un’app inutile. Sbagliato! Non solo è inutile, ma è anche dannosa, in quanto la prossima volta che dovremo aprire un’app precedentemente in background ci vorrà più tempo, dato che dovremo caricarla nuovamente sulla RAM. Inoltre, molte applicazioni killate sono studiate per aprirsi in seguito ad un particolare evento (connessione, bluetooth, tempo, servizi, …): ecco perché, non appena chiudiamo una serie di app, ce le ritroviamo poco dopo. Dov’è il problema? Il continuo processo di chiusura delle app e di riapertura automatica di alcune di esse, non fa altro che consumare batteria inutilmente. L’unico effetto positivo è una temporanea velocizzazione del dispositivo, dovuta più che altro all’interruzione di qualche servizio in corso correlato ad un’app in background (che ripartirà a breve).

Giustamente potreste farmi notare come questo discorso è applicabile a qualsiasi task killer, ma Clean Master ha elevato il concetto di pulizia ad un livello quasi divino, trasmettendo l’immagine di come sia indispensabile pulire quanta più RAM possibile, il prima possibile, a schermo spento, dopo un po’ di tempo, al raggiungimento di un limite imposto, in automatico e con un conteggio dei MB eliminati, addirittura congratulandovi con voi. I più attenti avranno notato come ho mischiato l’eliminazione delle app in background con quella dei file inutili; un miscuglio in stile Clean Master, come vedremo nella prossima sezione.

Dimenticavo: lo 0.1% dei casi in cui un task killer non è inutile è quando un processo, per un errore di sistema o una cattiva ottimizzazione del codice dell’app, inizia ad occupare inutilmente tutta la RAM libera e/o si blocca in memoria. Grazie ad un task killer potremo terminarlo e tornare al normale utilizzo.

Cancellare la cache è controproducente

clean master useless 02
Clean Master "gonfia" i file inutili con cose che non centrano, come le app recenti. / © ANDROIDPIT

Ecco un altro compito in cui Clean Master dà il meglio (del peggio) di sé. Quando apriamo ed usiamo qualsiasi applicazione in Android, automaticamente verrà generata della cache associata. Differentemente da come in molti pensano, la cache non è un file inutile, altrimenti perché verrebbe creato? Serve infatti a velocizzare il caricamento di particolari risorse utilizzate da un’app; nel caso della Galleria, la cache è formata dalle anteprime delle immagini e qualche altra informazione. Cancellare cache libererà davvero memoria fisica sul nostro dispositivo, ma aumenterà il tempo di caricamento delle app che utilizzavano questi dati (che verranno puntualmente ricreati).

L’unico beneficio è liberare spazio. Se non abbiamo particolarmente bisogno di spazio, cancellare la cache è assolutamente inutile, anzi, deleterio. Come indicazione generale, cancellare cache più di una volta a settimana è controproducente anche su dispositivi con meno di 1 GB di memoria interna. Su dispositivi con 8, 16 o tagli maggiori di GB, si sta benissimo cancellandola una volta ogni mese o un paio di mesi. Un altro motivo per cui può valere la pena cancellare la cache è se si installano/disinstallano molte applicazioni frequentemente; può capitare che alcune app creino file che non vengono cancellati durante la disinstallazione e si accumulano inutilmente. Da menzionare, inoltre, la possibilità di risolvere alcuni problemi e malfunzionamenti di un'app, grazie alla cancellazione della sua cache, ma si tratta di un'operazione chirugica: so quale app non funziona e cancello la sua cache; eliminare tutto indiscriminatamente, più che chiurghi ci fa macellai (professione di tutto rispetto, nulla da dire).

È innegabile la quantità e la qualità delle funzioni presenti nella sezione “File Inutili” di Clean Master. Purtroppo le tecniche scorrette fanno da padrone anche in questo campo (ma non avete ancora visto niente): quando tutte le altre app “pulitrici” vi mostrano tot MB di file inutili, potete stare tranquilli che Clean Master ve ne mostrerà almeno il doppio… Non perché trova file che gli altri non riescono, ma perché include nella pulizia file che non centrano con la cache, come file apk e, assurdo, le app in esecuzione sulla RAM, mischiando cose che non centrano tra di loro (cache cleaner e task killer).

Antivirus falso

clean master useless 03
Trova problemi dove non ci sono, e li rivela con un antivirus che non c'è! / © ANDROIDPIT

Qui è dove si raggiunge il massimo dell’indecenza. Come prima cosa, Clean Master ci rassicura con una sezione principale nella home screen interamente dedicata all’antivirus. Antivirus che non c’è! La sezione “Antivirus” non è altro che una pubblicità al loro prodotto CM Security. Il fatto non è così grave, se non fosse che tale pubblicità avviene tramite una finta scansione, ripeto, finta scansione, che rileva dei problemi e ci offre come unica soluzione di scaricare il loro antivirus. Dire quindi che il 25% di Clean Master (una sezione su quattro) sia fatto da pubblicità ingannevole e ai limiti del legale, non è esagerato, anzi. Non scordiamoci inoltre che i problemi rilevati sono gli stessi su qualsiasi dispositivo Android: non si tratta infatti di problemi realmente presenti sul telefono, ma di possibili minacce parzialmente spiegate in modo da toccare sul personale (usano foto, video, sms… Certo, perché la prima intenzione di un hacker è vedere gli scatti natalizi di nonna Pina vestita da renna).

Ma non è finita qui! Immagino sia capitato anche a voi di vedere un messaggio con scritto “Il tuo dispositivo è infetto” o “Sei stato infettato da (3) virus” mentre navigavate sul web col telefono. Queste non sono altro che pubblicità ingannevoli, frutto di un marketing scorretto: indovinate cosa succede se ascoltate il messaggio e premete OK? Verrete reindirizzati al link di CM Security o di Clean Master sul Play Store, come soluzione al problema fittizio. Ora provate a cercare la definizione di “scareware” su Wikipedia, un sotto gruppo dei software dannosi denominati malware; magari potrebbero aggiungere quello nella descrizione sul Play Store, al posto di “Phone Boost”... Sarebbe più sincero.

Nonostante tale tipologia di pubblicità si avvicini a quella usata internamente all'applicazione, è doveroso informarvi che il team di Clean Master si dissocia da questo genere di avvisi scorretti. In fondo alla descrizione del Play Store troverete un link ai termini di contratto riguardo la promozione dell'app, in cui viene richiesto ai partner pubblicitari di non usare tecniche scorrette. Clean Master, quindi, non centra nulla. E io ci credo. Dopotutto non c'è nulla di ambiguo che mi faccia pensare diversamente.

androidpit cm security antivirus app
leggero, veloce, gratuito, facile da usare... ma funziona? / © Cheetah Mobile

Dai, Clean Master ha un finto antivirus ed esistono pubblicità scorrette interne ed esterne a Clean Master che portano a CM Security, ma almeno quest’ultimo funziona alla perfezione: è leggero, veloce, gratuito, facile da usare e spesso nella prima posizione degli antivirus mobile secondo AV-TEST. Ora, non so quanto hanno bevuto quelli di AV-TEST o comunque quanti soldi ha il team Cheetah Mobile, ma CM Security fa davvero qualcosa? Adesso sto esagerando, sicuramente non ci troviamo di fronte ad un caso come Virus Shield, uno dei più famosi antivirus, ipervotato e con oltre 10 mila acquisti prima che si scoprisse fosse un’inutile placebo da record: quasi 4 euro per un’app che con una bella animazione ti prendeva per il *bip*.

Tuttavia è curioso come un utente di XDA sia riuscito a scaricare un malware (identificato come tale dal suo antivirus sul PC), metterlo sul telefono e scansionarlo con qualche antivirus mobile: tra questi, solo CM Security NON lo ha individuato. Probabilmente, del resto come me, la vostra prima impressione è che non sia vero, che quell’utente menta per qualche scopo sconosciuto o per puro divertimento. Ebbene, con un attacco di pazzia ho deciso di testare personalmente l’accaduto: ho cercato un malware per Android (più semplice di quanto pensassi), l’ho scaricato e il PC l’ha rilevato come dannoso. L’ho copiato sul mio dispositivo da battaglia (un Galaxy S) e ho effettuato una scansione con CM Security e AVAST Mobile Security & Antivirus, il primo che mi è venuto in mente. Avast ha trovato il file e lo ha identificato come Trojan, mentre CM Security mi ha mostrato 3 problemi (stessa storia che con la finta scansione di Clean Master: non problemi attuali, ma possibili minacce… Curioso che sia l’utente a dover accettare di farsi proteggere dall’antivirus anziché accada in automatico) e nessuna traccia del malware da me inserito. Magari ho avuto sfortuna e comunque non ho intenzione di provare ad infettare ulteriormente il mio dispositivo, ma l’utente di prima ha eseguito il test più volte ed ha ottenuto lo stesso, penoso, esito.

clean master useless 04
Screenshot del mio test: rilevato dal PC (alto), copio sul telefono (sinistra), rilevato da Avast (centro), CM Antivirus nel suo mondo (destra) / © ANDROIDPIT

Non voglio e non sono in grado di screditare uno degli antivirus mobile più famosi al mondo, cerco solo di far notare come non è tutto oro ciò che luccica, soprattutto quando viene venduto come il più luminoso, bello e conveniente.

Clean Master è da buttare?

Moralmente, sì. Praticamente, forse. Tralasciando il fatto che è possibile rivolgersi ad almeno 10 alternative valide per ogni specifica funzione, Clean Master offre una serie di strumenti avanzati in una sola e graficamente allettante applicazione (ti fa sentire soddisfatto e realizzato dopo ogni operazione). Se si disattivano i servizi che chiudono in automatico le applicazioni e si usa moderatamente il servizio di pulizia, questa applicazione può risultare molto utile, anche nella disinstallazione di bloatware con i permessi di root o altre funzioni.

Quello che più mi preoccupa è come Clean Master e le altre app che lo circondano facciano di tutto per apparire i più utili e indispensabili prodotti per risolvere qualsiasi problema sul nostro dispositivo, quando poi, se si guarda con attenzione e sana criticità, si nota che viene fatto troppo o troppo poco… e dietro c’è tanto, tanto fumo, pieno di animazioni, colori e messaggi.

I commenti preferiti dei lettori

  • Mattia Mercato
    • Mod
    24-mag-2015

    Clean Master è nato come strumento utile ed efficace, un'app must-have che però nel tempo ha lasciato molto, troppo, spazio a pubblicità, servizi ridondanti e specchi per allodole.
    In questo articolo ho esposto le mie personali perplessità riguardo alla situazione attuale di Clean Master, con l'unico scopo di fornire un punto di riflessione in più ai lettori; riflessione di cui praticamente nessuno ha parlato finora, e lo dico con stupore, senza alcuna presunzione.
    Ognuno è libero di fare le proprie scelte, l'importante è che siano consapevoli ;)

65 Commenti

Commenta la notizia:
  • Clean Master mi ha letteralmente fottuto 1,77 gb in 2 giorni!!!! No comment!!!!!!!! Ladri schifosi!!!!!

    • Luca, ma hai capito cosa ha fatto per usare tutto questo traffico dati? Anche a me è successo...

  • Nella notte CM ha generato oltre 500Mb di traffico dati arrestandosi solo allo scaricamento totale della batteria.
    Traffico in entrata? in uscita? Ho ovviamente disinstallato, ma che ha fatto?

    • Paolino, ma hai capito cosa ha fatto per usare tutto questo traffico dati? Anche a me è successo...

  • Ultimamente il telefono funzionava a scatti. Ho letto un paio di articoli su Clean Master, ho disinstallato.....Sembra tornato nuovo......

  • Io usavo Clean Master per risparmiare spazio, e senza usare nuove app in questi giorni mi consumava in modo terribile la batteria. Così l'ho cancellato.

  • Xois 11 mesi fa Link al commento

    Non solo clean master; tutta la famiglia di cheeat mobile produce app spazzatura; l'unica forse utile é ghost push trojan killer.

  • Io invece credo che chi ha scritto questo articolo ha sicuramente di suo, interessi economici personali affinchè si usi alcun app anche se non denominata però tendenziosamente ti porta a sceglierne un'altra e per essere più che certo allora io le domando sig. Mattia: " dobbiamo usare alcuna app che elimini cache memory ram antivirus etc etc o dobbiamo rimanerne senza alcuna sul nostro dispositivo android ?

    • Penso che tu abbia toppato di brutto...l'articolista ha perfettamente ragione...da vendere...

    • Gaetano penso che tu debba leggere qualche altro articolo di AndroidPit per capire se antivirus, boost e company servano veramente.
      Prima di smentire quel gran genio di Mattia Mercato è meglio che ti informi meglio...

    • Xois 11 mesi fa Link al commento

      Ecco una persona che non conosce Android.Gaetano, vai a controllare tu stesso nel FileSystem di CleanMaster, scomponendo l'apk e controlla le string/ , le activity od i servizi. Una volta fatto, se hai capito di cosa stiamo parlando, scrivici conferma. (P.S. l'unico che può avere fini commerciali o economici dietro ad un commento del genere sei tu)

  • D'accordissimo con questo articolo! Ho il mio smartphone da pochi giorni e Clean Master (già dalla grafica...) mi ha sùbito dato un'impressione di falso! Dal semplice fatto che, dopo aver fatto scansione e pulizia, e avendo ripetuto un'ulteriore scansione, ho "ritrovato" di nuovo i molti megabytes che avevo poco prima "cancellato"!!! Assurdo!!! E' un programma del tutto inattendibile! Non fa realmente il suo dovere come ad esempio CCleaner (che stimo) con Windows per pc desktop! Lo disinstallerò per mettercene uno vero (ho letto che ci sarebbe anche un CCleaner per Android oppure SD Maid) .

  • Io non ho mai avuto bisogno di fare pulizia quindi se potete evitare è meglio, pulite a mano a meno che non abbiate tante applicazioni installate oppure da installare e poi le avete tolte

  • Teo 1-ott-2015 Link al commento

    Programma spazzatura, l'avevo installato per verificare come funzionava ma, oltre a non servire a nulla, consuma batteria in modo pazzesco. Non appena ho capito che il consumo anomalo poteva essere dovuto all'app in questione, l'ho disinstallata e da allora la batteria ha ricominciato a consumare correttamente. Dovrebbero vietare app come questa.

  • Concordo pienamente soprattutto perla definizione di macellai, è sicuramente un mestiere nobile, indispensabile e rispettabile ma è giusto che il macellaio macelli gli animali ed il chirurgo operi le persone che purtroppo ne hanno bisogno. Ho avuto amici che hanno avuto esperienze del genere con Clean Master, l'eliminazione di processi zombie è utile ma l'eliminazione di processi di background a caso potrebbe dare risultati che potrebbero compromettere la stabilità stessa del sistema. Infine io penso che essendo la cache, per velocità, seconda solo ai registri interni del processore, ed essendo una memoria inferiore alla Ram ma maggiore dei registri, è utile che il sistema operativo si occupi della sua gestione oppure al massimo, in caso di mal funzionamenti, potrebbe intervenire raramente qualcuno con un certo livello di esperienza. Purtroppo non saremo noi a riuscire a togliere dalla testa degli utenti la pseudoutilità di questi interventi ma spero che l'articolo li inviti ad attente valutazioni

  • Io invece trovo che Clean Master in realtà,sia un'app più che valida per velocizzare il dispositivo (anzi,secondo le recensioni degli utenti e il voto in stelle in media,è dimostrato che in realtà sia il miglior cleaner per Android!) SOLO,che per sfruttarla al 100% serve il root...
    1.Il task killer,sui dispositivi senza root li rallenta ancora di più,questo poichè essi,oltre a chiudere le app in backgroud utente,anche quelle di sistema (e in più forzatamente),che però sono necessarie per il funzionamento del dispositivo e quindi si riaprono,peggiorando così la situazione...Al contrario invece,sui dispositivi con il root,sui quali invece anche le app di sistema rimangono definitamente chiuse fino al prossimo avvio del dispositivo (e di tali app),liberando quindi VERAMENTE la RAM!
    2.La cache...su certe applicazioni,si tratta dei dati veri e propri di tali,e quindi cancellandola,si cancellano definitivamente i dati delle applicazioni...Su certe invece,la cache è una vera e propria copia dei dati,però inutile e che quindi cancellandola in realtà si velocizza il dispositivo!!!
    3.Sulla gestione delle app non c'è nulla da dire,fa bene il suo lavoro...PUNTO!(E con il root di più)
    4.Sull'antivirus sono un pò perplessa,però per fortuna con gli aggiornamenti,ora l'antivirus è a parte,perciò,basta non installare CM Security,ma uno di fiducia
    5.Non ci vuole molto a togliere la spunta sull'ottimizzazione memoria nella pulizia dei file inutili...E poi,basta leggere!
    6.Clean Master rileva TUTTO ciò che è presente nel nostro dispositivo spazzatura,MA è giusto!Un cleaner deve rilevare tutto ciò che occupa la memoria,è normale,siamo noi che poi dobbiamo scegliere cosa eliminare!(Su certi cleaner,non si può nemmeno scegliere cosa eliminare,cosa che ha invece Clean Master...)
    Conclusione:Clean Master è un cleaner in parte utile (e in minima parte dannoso) sui dispositvi non rootati,mentre su quelli rootati,è un must have!;-)
    Il mio voto per Clean Master:9.5
    P.S.Io stessa ho provato CM con il root e senza,e apparte la pubblicità un pò fastidiosa,posso confermare che funziona DAVVERO!:-)

Mostra tutti i commenti

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK