Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 14 Condivisioni 32 Commenti

Commodore PET: non è una bufala, è veramente disponibile all'acquisto!

Gamers nostalgici e possessori del Commodore 64 preparatevi al suo ritorno sotto un'altra veste, quella di uno smartphone chiamato Commodore PET! Si tratta di un dispositivo che vi permetterà di rivivere le emozioni dei vecchi giochi offerti dal Commodore 64 sul quale gira, ovviamente, il sistema operativo Android. Quale se no?

Il progetto è tutto italiano e le specifiche tecniche di questo innovativo smartphone, trapelate prima della sua ufficializzazione, sono ora realtà. Il Commodore PET, dopo mille peripezie è disponibile all'acquisto sul sito ufficiale del brand!

Commodore PET 1

La scocca posteriore in plastica del Commodore PET. / © Maurizio Pesce/Wired

Il nome scelto per lo smartphone, PET, come i più esperti avranno già notato, è quello del predecessore del popolare Commodore 64, il computer prodotto dalla Commodore Business Machine che ha fatto sognare i giovani degli anni '80 e '90. Due ragazzi italiani, Massimo Canigiani e Carlo Scarlottini, sembrano aver deciso di far rivivere il sogno ai fanatici della vecchia console realizzando uno smartphone che integra non uno ma due simulatori del Commodore 64 e dell'Amiga. I due italiani hanno infatti depositato il marchio Commodore Business Machine Limited in Gran Bretagna ed hanno deciso di ufficializzare il dispositivo a fine luglio.

Avevamo però alcuni dubbi in merito a questo innovativo dispositivo. Il primo riguardava il fatto che, dalle foto pubblicate sulla pagina Facebook del brand, il Commodore PET sembra essere identico al WaPhone, uno smartphone cinese prodotto da Orgtec e rilasciato ad inizio gennaio. Le linee dei due dispositivi sono davvero molto simili ma, stando a quanto affermato da Commodore Business Machines su Facebook in risposta ad un utente, si tratta di due dispositivi diversi per quanto riguarda hardware, qualità costruttiva e versione Android e non vi è alcun contatto con l'azienda cinese citata sopra. 

La seconda questione che non ci risultava tanto chiara riguardava il marchio Commodore, che ha sempre avuto una vita piuttosto travagliata con varie risurrezioni e passaggi di mano e che, secondo l'ultima sentenza del 2013, dovrebbe appartenere alla compagnia olandese C=Holdings BV che continua a mantere il sito ufficiale live ma inattivo. Rimane però poco chiaro il passaggio da questa compagnia olandese all'avvenuta registrazione di Commodore in Gran Bretagna da parte dei due italiani che sembra però essere avvenuto secondo le previste vie legali.

Commodore PET 2
Ed ecco invece il display del Commodore PET. / © Maurizio Pesce/Wired

Fare un collegamento con la vecchia storia di VIRO, il tanto chiacchierato smartphone made in Italy dalle specifiche tecniche mozzafiato letteralmente incredibili (tra queste la batteria dalla carica infinita che ancora stiamo aspettando di vedere!), è stato automatico. VIRO non è mai esistito e si è trattato di una bufala o, come specificato nella pagina Facebook del "brand", di un esperimento sociale universitario.

Non volevamo trarre conclusioni affrettate, anche perchè in questo caso un'intervista al duo italiano e le immagini del dispositivo erano già comparse sul web, ma del resto anche con VIRO eravamo perfino riusciti a metterci in contatto con un rappresentate dell'azienda che ha continuato a confermarci rumors e specifiche tecniche!

Sembra però non essere questo il futuro di Commodore PET e su Facebbok abbiamo ricevuto conferma del brand sulla reale esistenza del dispositivo che effettivamente, pochi giorni dopo, è stato ufficializzato. La Commodore Business Machine qualche giorno fa ha pubblicato su YouTube un video unboxing che mostra, con in sottofondo una divertente musichetta, il dispositivo più chiacchierato del momento. Dal breve video sembra che tutte le funzioni presenti sui comuni smartphone siano presenti e che il sistema funzioni in modo fluido tra Facebook, cassetto delle app, Galleria delle foto, e giochi di diverso genere!  

Link al video

Dopo il video unboxing ecco che La stampa diffonde la notizia sull'imminente ufficializzazione del Commodore PET che, dopo alcuni problemi con il sito che per ore è stato inutilizzabile, è ora disponibile all'acquisto al prezzo di 289 euro per la versione da 16GB e 349 per quella da 32GB. 

Commodore PET: specifiche tecniche

OS Android 5.0 Lollipop - emulatori VICE 64 e Uae4All2-SDL Amiga
Display 5,5 pollici IPS, Full HD, Gorilla Glass 3
Processore Mediatek octa-core a 64-bit da 1.7 GH
RAM 2 GB
Memoria interna 16/32 GB 
Fotocamera 13MP (retro) 8MP (front)
Batteria 3,000 mAh
Dimensioni non disponibile
Prezzo 289 euro per la versione da 16GB
349 euro per la versione da 32GB

Riuscirà il nuovo e atteso smartphone PET a far rivivere il Commodore 64? Voi cosa ne pensate di questo interessante dispositivo, lo comprereste? 

14 Condivisioni

32 Commenti

Commenta la notizia:

  • Sinceramente a me piace molto questa idea certo vorrei provarlo prima di acquistarlo ma mi piace molto. Del resto come ho detto anche in diversi miei commenti precedenti io do molta importanza alle radiazioni e quindi preferisco telefoni che emettano il più basso tasso di SAR possibile. Detto questo c'era una volta un Commodore 64 con un processore Z80 e 64 Kb di Ram... Oggi ci si lamenta se lo smartphone ha 1 Gb di Ram invece di 2. Io posseggo ancora il Commodore 64 e forse per sentimentalismo sarei tentato di provare il PET. Però sarei tentato anche di provare qualche Oliphone :)


    • Il Commodore 64 era bello, ma hai nominato l'Oliphone, ti ricordi anche il P101 e l'M19 ? Ai miei tempi andava per la maggiore


    • Z80 sul Commodore 64? E nessuno in 4 settimane ti ha fatto notare la cappella? il C64 usava un processore Mos 6510, lo Z80 era usato sugli Spectrum, MSX, Amstrad vari e perfino come secondo processore sul C128 per il CP/M! Ah comunque parlando del PET, io ce l'ho da quasi 1 mese ed è una bomba, se volete restare sempre aggiornati su questo notevole device, andare a cercare sulla pagina Facebook "Commodore PET (smartphone)" e iscrivetevi!


      • Quando è giusto è giusto, la Cappella è sicuramente un edificio sacro però è giusto, effettivamente ho fatto confusione con il Commodore 128 che usava lo Z80 data la sua performance migliore rispetto al 6510.
        Ad ogni modo il parere sul PET è incoraggiante soprattutto perché finora avevo trovato pareri a maggioranza che ne parlano male. Io sono convinto che sia buono, il fatto è che per provarlo per un mese dovrei acquistarlo e sinceramente ho 3 candidati anche se non so decidermi su nessuno al momento. Per la cronaca gli altri 2 sono degli NGM


      • Non so che caratteristiche abbiano gli NGM ma so quali offre il PET e secondo me, è talmente bello che non c'è bisogno di andare a vedere se c'è di meglio...Ha davvero una lista di feature incredibile.. Per dirne una.. gli sto mettendo una microsd da 128gb ultra veloce Sandisk e la sto impostando come memoria principale per l'intero s.o. al posto di quella da 32gb interna, così è come se avessi uno smartphone con 128gb reali tipo iphone ma che nel complesso ne costa la metà o poco meno :) Poi Anche Android è a 64bit e Antutu segna un punteggio leggermente inferiore al Note 4 che è un Quad core da 2.7ghz!


      • Non usava lo Z80 per performance migliori, ma lo usava SOLO come secondo processore per il CP/M, e inoltre il suo Z80 andava a 2mhz invece che a 3.5 / 4 mhz come tipicamente andava negli altri home computer ^_^


      • Roberto lo conosco bene, ho preso una laurea in informatica un po' di anni fa. Lo Z80 che usavo all'ITIS era a 2 MHz perchè era il modello A ma il modello H, come spiegato in un volume edito da McGraw-Hill, arrivava fino ad 8. Adesso per essere sincero in tutto, devo dire che non ho mai smontato il Commodore per vedere quale era la versione usata, però mi sta venendo la voglia di farlo anche se non penso di avere la pazienza necessaria ne per smontarlo, ma soprattutto per rimettere tutto a posto, anche se devo dire che non lo sto usando da molti anni, almeno dal 2009 quindi volendo si potrebbe anche rischiare. Io penso che nessuno si sia accorto della differenza riguardo allo Z80 perché forse siamo tra i pochi iscritti che hanno fatto gli studi qualche anno fa.
        A proposito data la conoscenza degli argomenti, vorrei sapere, siamo colleghi ?
        Sinceramente per il fatto di Antutu non mi fiderei molto, potrebbe essere anche superiore il PET ed Antutu da prevalenza a quegli aspetti che danno maggiori punteggi al Note 4. Per il fatto che sono indeciso con gli NGM è per la necessità di avere 2 sim, cosa che ultimamente per me è diventata indispensabile, e speriamo che nessuno dei mie amici legga questa cosa perché il mio secondo numero lo hanno in pochissimi :). Detto questo, mi piacciono anche gli Oliphone ed ultimamente anche lo Stonex, perché mi piacciono i progetti italiani e sono del parere che se Americani e Coreani possono fare una cosa bene, allora di sicuro la possiamo fare anche noi. Insomma se facciamo bene la pizza, il vino, le auto come ad esempio Maserati e Ferrari, abbiamo il 95% del patrimonio artistico mondiale, allora possiamo anche avere delle eccellenze nel settore degli smartphone. Mi piacerebbe un Suo parere su questa mia visione dal momento che finora, benché scriva sempre numerosi commenti, ho avuto pochissimi interlocutori su questo tema


      • Non c'è bisogno di una laurea per sapere certe cose, non credo che all'università ti abbiano detto che il C128 montava uno Z80 da 2mhz :) e non c'è nemmeno bisogno di smontarli, ormai con Internet quello che non si sa, lo si trova facilmente da consultare.. Io conosco queste cose perchè ho inziato ad usare i computer nell'Aprile 1984, quando non avevo nemmeno 10 anni e da allora ho fatto così tanta esperienza da averla fatta diventare una professione da Agosto 1995 (nonostante non abbia la lauera) e da un anno sono pure tornato ad essere un collezionista di retro computer perchè mi sono stufato di emularli, non so se siamo colleghi, io sono un sistemista informatico e la mia specialità è la riprogrammazione sotto ambiente Windows. Per i punteggi, alla fine ci può anche stare che il Note 4 sia un filo più veloce, ma sicuramente con i suoi 2.7ghz consuma più in fretta la batteria... Non ho scelto il PET perchè italiano ma perchè credo fermamente nella possibile rinascita della Commodore, di una Commodore che torni a darci splendidi computer come accadde negli anni d'oro ma possibilmente senza quel pessimo management che l'ha fatta fallire (sommata ai vari flop ovviamente)


      • Ciao Roberto, in effetti hai ragione all'università non si parlava dello Z80 ma si faceva riferimento ad architettura MIPS, poi successivamente, nella parte finale del corso dell'Intel 8080 e l'AMD Opteron. Però all'ITIS avevamo ben 16 Z80 autentici ed il mio docente che amava definirsi un dinosauro, perché appassionato dell'informatica degli anni '60 e '70 parlava sempre di macchine più vecchie e sosteneva che lo Z80 poteva gestire anche l'anagrafe d'Italia perché al giorno d'oggi usiamo software meno ottimizzati. Credo di essere stato anche uno degli ultimi a lavorare su un sistema Unix dotato di Motorola 68000, Ad ogni modo a parte i punti di vista del professore ed a parte che effettivamente ultimamente si fa meno attenzione all'ottimizzazione del software perché si hanno processori sempre più performanti, devo dire che concordo con te sul fatto che per conoscere certe cose non ci vuole una laurea, anzi la laurea è solo l'allenamento per poi acquisire le conoscenze del mondo del lavoro. Io però non mi fido quasi mai di Internet come fonte, è per questo che appena posso acquisto libri nuovi. Ti faccio un esempio spesso alcuni blog riportano informazioni errate e Wikipedia ne è un esempio. Io stesso ho fatto correggere vari errori in vari articoli, ad esempio si disse che la finale dei mondiali del 1982 si era tenuta al Camp Nou a Barcellona e non al Santiago Bernabeu di Madrid. Per colleghi intendevo che siamo 2 informatici io sviluppo software in Java ed ABAP, essendo la mia specializzazione in Sistemi Informativi distribuiti. Ho visto che ti intendi anche dell'Olivetti P101, pensa che per aver detto una volta tra amici, quello che tu hai scritto, mi sono sentito ridere in faccia fino al mattino successivo. E' bello sapere che ci sia ancora qualcuno che lo ricorda, che ricorda quei tempi e che ha stima per quel progetto.
        Purtroppo è vero che la vecchia Commodore non è stata gestita bene ed alla fine ne ha pagato le conseguenze, devo dire che io sono mosso un po' da motivazioni nostalgiche, un altro po' dal fatto che mi piace tutto ciò che è italiano, sono un po' patriottico :).
        Ad ogni modo come posso fare per iscrivermi alla tua pagina su Facebook ? Il link non puoi postarlo perché siamo considerati ancora nuovi utenti ma se non è contrario alle regole, e credo che non lo sia, puoi dirmi quali parole chiave cercare


      • Ciao, intanto ti ringrazio per tutte le belle cose che hai scritto, premetto con il dire che ho 41 anni e che ho potuto conoscere della Perottina solamente su Internet (sono anche appassionato di storia dell'informatica come hobby oltre alla retrocollezione), per quanto riguarda il mio gruppo su FB.. beh, le parole chiave sono la marca del C64, il modello del primo computer messo in commercio dalla grande C=, (senza il numero, solo le 3 lettere) seguito dalla parola moderna per indicare un cellulare tuttofare racchiusa tra le parentesi ^_^, allora ti aspetto!!


    • Se provi il PET per quasi un mese come ho fatto io non provi nient'altro fino all'uscita del modello successivo!!


  • Bello


  • Pet uguale a waphone...identico. Diciamo che la commodore è stata smentita da un utente, e cioè dal sottoscritto! Le capacità hardware sono uguali. Lo stesso Paolo Besser ha detto che il pet è un odm. Ho mostrato che l'orgtec monta la stessa fotocamera del pet. La commodore ha più volte detto, e continua a farlo, che l'orgtec ha una fotocamera scadente fatta da una piccola azienda cinese. Le linee dei due device non sono simili, ma identici; così come i colori: nero i bianco per entrambi i cellulari. Pet verificare basta collegarsi al sito dell'orgtec, riportato in basso a destra nell'immagine che confronta i due conafonini: pet e orgtec. Oltre la telecamera e il design, anche tutto il resto è uguale: stesso processore, scheda grafica e pannello. Vi ricordo (come facilmente verificabile) che a tgcom la commodore ha affermato che il device è stato ingegnerizzato in Italia e disegnato in Italia. Evviva le fandonie! Un'altra pagina triste del nostro paese. Conpratevi un orgtec e mettetici un emulatore e un adesivo commodore e avrete un device italiano in progettazione e design!


    • Jessica Murgia
      • Admin
      • Staff
      26-ago-2015 Link al commento

      Ciao Andrea! Tu hai avuto modo di mettere mano sul PET?


    • Apparte che non sono uguali in quanto cambiano dotazione di RAM (3gb PET contro 2gb Waphone) e di memoria interna (16gb Waphone contro 32gb PET) se tanto il Waphone è uno smartphone venduto SOLO sul mercato cinese con tanto di abbonamento e qui da noi NON è acquistabile.. il paragone tra PET & Waphone diventa inutile! Senza contare che il PET gode di 24 mesi di garanzia Italia con servizio "Pick up & Return" ovvero con il corriere che ti consegna a casa il device nuovo e si porta via quello da riparare e/o sostituire, cosa volete di più?

Mostra tutti i commenti

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK