Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
5 min per leggere 6 Condivisioni 2 Commenti

5 caratteristiche che vorremmo per il prossimo Nexus 5

Con l'imminente lancio del nuovo Nexus 5 2015 ne approfittiamo per fare un punto della situazione sui dispositivi targati Google e per fare una piccola lista dei desideri: quali funzionalità vorremmo vedere e, soprattutto, quali sono le caratteristiche che vorremmo trovare migliorare sul Nexus 5 del 2015?

Occorre innanzitutto precisare i nomi: proprio come è stato fatto per il Tablet Nexus 7, dove la nuova versione ha mantenuto lo stesso numero nel nome, il nuovo dispositivo Nexus dovrebbe seguire la stessa strategia anche se, al momento, non abbiamo ancora nessuna conferma ufficale a riguardo. Google, fino ad ora, ha fatto trapelare ben poco sulle specifiche del nuovo gioiellino alimentando cosi innumerevoli rumors e indiscrezioni. Il tutto è stato studiato a regola d'arte ed ecco perchè abbiamo deciso di scrivere una sorta di lettera di Natale anticipata per Big G.

androidpit nexus 4 nexus 5 nexus 6
Un nuovo membro della famiglia Nexus stà per arrivare! / © ANDROIDPIT

1. Una fotocamera degna di tal nome

La prima voce della nostra lista dei desideri non poteva non essere il punto debole di tutta la serie Nexus. Gli occhi dei dispositivi Google sono sempre stati un pochino annebbiati e nonostante l'attuale fotocamera principale del Nexus 6 offra 13 MP (un numero non sconvolgente se confrontato con quelli offerti dagli ultimi top di gamma), quella del Nexus 5 offre appena 8 MP. Un obiettivo di 8MP non è più sufficiente per chi vuole portarsi dietro uno strumento in grado di regalare fotografie che verranno ricordate.

nexus 5 nexus 6 camera
Le fotocamere di Nexus 6 e 5 a confronto! / © ANDROIDPIT

I rivali Apple, quando si parla di esperienza fotografica, sono parecchio avanti ma, anche mettendo a confronto il Nexus 5 con altri dispositivi Android, il vecchio gioiellino di Google non regge purtroppo il confronto. A Mountain View sanno benissimo quanto sia importante la voce multimedia nella scelta di uno smartphone. Se le nuove generazioni Nexus non vogliono rimanere sugli scaffali perchè non sono in grado di "scattare foto come un Xperia”, è bene che ci si rimbocchi le maniche per bene.

2. Una batteria che duri più di un battito di ciglia

Sì, ma anche più di mezza giornata, verrebbe da dire. La batteria è infatti il secondo punto debole tipico dei Nexus, soprattutto la prima serie del Nexus 6 che è addirittura uscita con un difetto di fabbrica. Considerando i progressi raggiunti dalla tecnologia attuale, non occorre fare salti mortali per dotare il nuovo Nexus 5 2015 di un'autonomia quantomeno accettabile.

nexus 5 screen 2 hero
L'attuale Nexus 5 di rosso vestito! / © ANDROIDPIT

La funzione di ricarica rapida equipaggia già il Google Nexus 6 e dovrebbe essere confermata sui nuovi modelli ma, prima di tutto, le batterie devono avere sufficiente energia per mantenere in vita grossi display e chipset assetati. In questo senso una grossa mano dovrebbe darla la nuova modalità Sleep di Android M, che non vediamo l'ora di vedere implementata sui prossimi dispositivi. 

3. Costi bassi e non da infarto in stile Nexus 6

Trattiamo qui uno dei punti di forza del Nexus 5 che aveva fatto scalpore anche per il suo prezzo di vendita davvero conveniente. Il Nexus 5 si è fatto conoscere come lo smartphone di fascia alta venduto al prezzo di uno medio, un particolare che ha senza dubbio aiutato ad incrementare le vendite di un dispositivo di qualità. Quando poi è stato lanciato il Nexus 6, realizzato da Motorola, tutti si aspettavano la stessa storia: un dispositivo performante ad un prezzo vantaggioso ma...le cose sono andate diversamente e gli oltre 600 euro richiesti hanno fatto infuriore tantissimi utenti.

androidpit nexus 5 hd 05
In dettaglio i tasti fisici del Nexus 5! / © ANDROIDPIT

Al momento sembra che il nuovo Nexus 5 verrà realizzato in due versioni, una prodotta da LG ed una realizzata invece da Huawei. In entrambi i casi possiamo solo sperare che il prezzo rimanga abbordabile ma non siamo certi che Big G riuscirà a rientrare in un budget limitato. I fan di Google, desiderosi di avere un'esperienza Android pura, non baderanno forse al prezzo, ma la fuori c'è tutto un mondo di potenziali clienti che mette al primo posto il prezzo stesso del dispositivo. Google, pensaci bene prima di deludere tutti con cifre da capogiro.

4. Una disponibilità immediata

Per favore, non fatecelo sudare: se vogliamo comprare questo bellissimo e luccicantissimo Nexus 5 di ultima generazione, fatecelo trovare sul Play Store subito! Per qualche strano motivo, assolutamente non comprensibile, il Nexus 6 è stato difficile da reperire. Niente più attese infinite: una volta ufficializzato vogliamo avere la possibilità di afferrare la nsotra carta di credito e completare l'acquisto senza dover aspettare settimane davanti alla triste pagina del Play Store.

Nexus 6 lollipop ANDROIDPIT
Quanto si farà attendere il nexus 5 2015? / © ANDROIDPIT

Lo stesso discorso vale anche per gli accessori: se in un primo tempo era difficile reperire persino un caricabatteria o una cover, ora la situazione è nettamente migliorata. Però Google, non per fare il saputello, ma se le cose le vuoi vendere, devi anche farle trovare, grazie mille!

5. Tre nuovi dispositivi in un anno

Per chiudere in bellezza, vogliamo puntare in alto. Perchè non avere tre, dico tre, nuovi dispositivi aggiornati tutti in un anno? Il Nexus 5 è sicuro, il Nexus 6 è molto probabile e per quanto riguarda il Nexus 7...sarebbe simpatico che qualcuno ci desse notizie a riguardo. 

nexus7 nexus9
Il tablet secondo Google: Nexus 7 e Nexus 9! / © ANDROIDPIT

L'utente potrebbe avere cosi l'intera gamma a sua disposizione, smartphone, phablet e tablet aggiornati, wow! Certo, qualcuno potrebbe obiettare che sviluppare contemporaneamente 3 dispositivi è uno sforzo enorme persino per Google, ma noi a Babbo Natale crediamo ancora quindi cosa ci costa desiderare?

Voi avete qualche desiderio da mettere in lista? Scrivetecelo in un commento così poi, a dicembre, spediamo tutto in Lapp...California!

6 Condivisioni

2 Commenti

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK