Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Disegno di legge: quanto valgono i vostri dati?

Disegno di legge: quanto valgono i vostri dati?

Due senatori americani vogliono introdurre una legge che obblighi i fornitori di piattaforme più grandi come Amazon, Facebook o Google a rivelare il valore dei dati degli utenti. Ciò dovrebbe aiutare gli utenti a capire come pagano per questi servizi.

Molte offerte su internet sembrano essere gratuite, come Facebook, Instagram, Google e YouTube. Alla fine, tuttavia, gli utenti pagano con i propri dati. Nell'era digitale, questi dati sono la nostra risorsa più importante, secondo i due senatori americani Mark Warner (D-Virginia) e Josh Hawley (R-Missouri).

Con la proposta di legge, i senatori vogliono rendere possibile il riconoscimento del valore dei dati quando condividiamo i dati di localizzazione, lo stato della relazione, l'età, il sesso o semplicemente le informazioni sulle applicazioni utilizzate con le piattaforme più diffuse. "Se sei un avido utente di Facebook, è probabile che Facebook sappia di te più del governo degli Stati Uniti", ha detto Warner. Gli utenti non si sono resi conto della quantità di dati effettivamente raccolti da queste piattaforme e del valore di questi dati.

security protection password privacy
I nostri dati sono la nostra risorsa più importante, secondo due senatori americani. / © 13_Phunkod / Shutterstock

I due senatori vogliono raggiungere un nuovo livello di consapevolezza, non si tratta di far ottenere i soldi agli utenti per i propri dati. Non è ancora chiaro nemmeno il valore di questi dati. Alcune stime ipotizzano circa 5 dollari al mese, altre circa 20 dollari al mese per utente.

Il disegno di legge propone che le imprese che generano entrate attraverso la raccolta e l'elaborazione dei dati e che hanno almeno 100 milioni di utenti attivi al mese devono informare ogni 90 giorni quali dati raccolgono, come vengono utilizzati e quanto valgono.

Dati portatili e cancellabili

La United States Securities and Exchange Commission (SEC) dovrebbe sviluppare dei metodi per calcolare questo valore. Inoltre, le imprese interessate dovrebbero offrire possibilità di cancellazione totale o parziale dei dati da parte degli utenti. Naturalmente, fornitori come Facebook o Google non ne sono entusiasti. Questi colossi hanno già affermato in passato che è impossibile quantificare l'esatto valore dei dati degli utenti. Tuttavia, la Warner ha detto come a suo parere queste siano "sciocchezze", le aziende saprebbero molto bene come possono utilizzare i dati personali e quanto valgono.

Ci sono sempre più richieste da parte della politica statunitense di dividere le grandi aziende tecnologiche. Warner ritiene che ciò non sia necessariamente necessario fintantoché le imprese si atterranno a misure di controllo come il suo disegno di legge. Tra qualche settimana Warner vuole anche introdurre una fattura per garantire la portabilità dei dati. Ciò significa che gli utenti possono facilmente portare con sé i propri dati quando cambiano piattaforma. Se, tuttavia, l'industria tecnologica non si mostra aperta a tali misure, Warner ha detto che diventerà ben presto parte di coloro che chiedono la scissione delle grosse imprese.

Cosa ne pensate di quest'idea? Dovrebbe essere più chiaro cosa viene fatto con i vostri dati e quanto valgono?

Fonte: Axios

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica