Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere Nessun commento

Facebook si impegna a garantire la trasparenza degli annunci politici in vista delle elezioni europee

Dopo gli appelli per una maggiore trasparenza e responsabilità da parte di Mozilla e dei partner della società civile, Facebook ha annunciato che il mese prossimo aprirà il suo Ad Archive API. Anche se i dettagli sono ancora limitati, si tratta di un primo passo importante per aumentare la trasparenza della pubblicità politica e contribuire a prevenire gli abusi durante le prossime elezioni.

L'impegno di Facebook a rendere l'API disponibile al pubblico potrebbe fornire a ricercatori, giornalisti e altre organizzazioni i dati necessari per costruire strumenti che diano alle persone uno sguardo dietro le quinte su come e perché gli inserzionisti politici si rivolgono a loro.

Ora come non mai è importante che Facebook segua queste affermazioni e fornisca un'API aperta che dia al pubblico l'accesso che merita.

La decisione di Facebook arriva dopo mesi di impegno da parte della Mozilla Corporation attraverso gruppi di lavoro del settore, iniziative governative e, più recentemente, una campagna di advocacy guidata dalla Mozilla Foundation.

Questa settimana, la Mozilla Foundation è stata affiancata da una coalizione di tecnologi, difensori dei diritti umani, accademici, giornalisti che chiedono a Facebook di agire e rispettare gli impegni presi per mettere al primo posto gli utenti e garantire una maggiore trasparenza.

Facebook 09
Facebook è stato in acque movimentate per un po' riguardo agli annunci pubblicitari relativi alla politica. / © Africa Studio/Shutterstock

"A breve termine, Facebook deve essere vigile nel promuovere la trasparenza prima e durante le elezioni parlamentari dell'UE", ha dichiarato Ashley Boyd, "La loro azione - o inazione - può influire sulle elezioni in più di due dozzine di paesi. A lungo termine, Facebook deve sinceramente valutare il ruolo che la sua tecnologia e le sue politiche possono svolgere nel diffondere la disinformazione e l'erosione della privacy".

In gennaio Mozilla ha scritto una lettera alla Commissione europea sottolineando l'importanza di un'API accessibile al pubblico. Senza i dati, Mozilla e altre organizzazioni non sono in grado di fornire prodotti progettati per aprire il sipario sulla pubblicità politica.

"L'industria non può ignorare il suo potenziale per rafforzare o minare il processo democratico", ha detto Alan Davidson Mozilla VP di Global Policy, Trust and Security, "La trasparenza da sola non risolverà problemi di disinformazione o hacking elettorale, ma è un primo passo critico. Con una reale trasparenza, possiamo dare alle persone informazioni più accurate e strumenti potenti per prendere decisioni informate nella loro vita".

Non è la prima volta che Mozilla ha chiesto all'industria di dare priorità alla trasparenza e alla scelta degli utenti. Sulla scia delle notizie di Cambridge Analytica, la Mozilla Foundation ha radunato decine di migliaia di utenti internet per ritenere Facebook responsabile delle sue promesse post-scandalo non mantenute. Mozilla Corporation si è attivata con una pausa per pubblicizzare i nostri prodotti su Facebook e ha fornito agli utenti Facebook Container for Firefox, un prodotto che impedisce a Facebook di tracciare le persone sul web quando non sono sulla piattaforma.

Mentre l'annuncio di Facebook indica un passo avanti verso la trasparenza, è fondamentale che l'azienda segua e mantenga non solo questo impegno, ma anche le altre promesse fatte ai legislatori e agli elettori europei.

Facebook manterrà la sua promessa almeno su questo?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica