Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

8 min per leggere 5 Commenti

Pixel 3 XL nei nuovi render: vi piace di più in nero o in bianco?

Nel 2017 Google ha finalmente deciso di rilasciare in Italia il Pixel 2XL. Per il 2018 ci auguriamo di poter mettere mano anche al modello più compatto della nuova generazione. Manca poco al lancio di Pixel 3 e 3 XL ma i due dispositivi trapelano in dei nuovi render mostrandosi in due diverse colorazioni: voi quale preferite?.

Scorciatoie

Un nuovo hands-on dalla lontana Russia

Ovviamente non poteva passare un altro giorno senza un nuovo leak riguardo i Pixel 3. Questa volta possiamo ammirare nuovamente il Pixel 3 XL in colorazione bianca in un hands-on di un utente russo il cui canale si chiama Rozetked. Si tratta dello stesso Pixel 3 XL apparso su Instagram alcune settimane fa mostrando le potenzialità della ancora una volta singola fotocamera sul retro.

Stando a quanto dichiarato dallo YouTuber lo smartphone ha le stesse dimensioni di Pixel 2 XL ma ha una superficie dello schermo decisamente maggiore. Lo smartphone ha il retro in vetro e la fotocamera sembra sporgere leggermente di più dalla scocca rispetto alla generazione precedente.

Sembra che Google abbia lavorato anche sul sistema di vibrazione che ora, sempre secondo l'opinione di questo YouTuber, può restituire un feedback piacevole, simile o addirittura migliore a quello degli ultimi iPhone con Taptic Engine.

Vi aspettavate di meglio dalla terza generazione di Pixel?


Commenti


Un nome da pesce, come da tradizione

I dispositivi Google vengono classificati utilizzando dei nomi in codice di pesci. Anche per la nuova generazione di Pixel la ricetta non cambia: albacore, blueline e crosshatch sono quelli trapelati in rete. In italiano si tratta probabilmente del tonno pinna gialla, pesce persico sole blu e pesce balestra.

I nomi in inglese iniziano rispettivamente per a, b e c, il che potrebbe suggerire una sorta di gerarchia dei dispositivi. Secondo quanto riportato qualche mese fa da Droidlife, due dei dispositivi Google saranno premium mentre il terzo sarà di fascia alta. Cosa significhi esattamente non ci è dato saperlo, ma si parla di Pixel.

Cambio di display per entrambi i Pixel

Nonostante non riusciate a farvene una ragione, il cosiddetto notch è la moda dell'anno e secondo alcuni produttori l'unica soluzione per aumentare il rapporto schermo superficie frontale dei dispositivi in attesa di nuove tecnologie. Ci ha stupito su Essential Phone, ci ha preoccupato su iPhone X ed è poi giunto sulla maggior parte dei flagship (e non solo) del 2018 come il Huawei P20 Pro e sul LG G7 ThinQ: il notch sta per arrivare anche su uno dei nuovi dispositivi Made by Google.

a064e803gy1fqtmvvgd41j20qo0qodmm
Speriamo le prossime foto trapelate ci rivelino qualcosa in più. / © SlashLeaks

Secondo una foto dei pannelli in vetro caricata sul portale SlashLeaks, il Pixel 3 dovrebbe continuare ad utilizzare un display in formato 18:9 in una forma simile a quella usata su Pixel 2 XL. Il Pixel 3 XL, al contrario, sembra essere la raccolta di tutti i vostri incubi peggiori: notch nella parte alta, un bordo pronunciato nella parte bassa e una dimensione di certo non contenuta.

Dalle foto possiamo anche dedurre che gli smartphone potrebbero utilizzare una doppia fotocamera frontale. Sembra confermata anche la presenza di una coppia di speaker stereo frontali, una magra consolazione.

Più che una rivoluzione, un'evoluzione

L'utente meraz9000 del forum Xda-Developers ha condiviso con la community di sviluppatori alcuni scatti del prossimo smartphone di casa Google. Dalle foto possiamo intravvedere alcune novità e molte conferme come il notch e gli speaker stereo. Grazie alla modalità fastboot mostrata sullo smartphone ci viene svelata anche la configurazione delle memorie: 4GB di RAM LPDDR4X e 128GB di memoria interna, entrambe realizzate da Micron.

Pixel 3 xl leak
Solo 4GB di RAM? Si, sono sufficienti. / © Xda Developers

Possiamo osservare un design familiare anche se concettualmente molto diverso da quello di Pixel 2 XL. È stato infatti confermato dall'utente un retro completamente in vetro con una verniciatura opaca per migliorarne la presa. Da notare il logo anomalo stampato sul retro per mascherare la provenienza del dispositivo.

Dall'immagine del retro possiamo anche notare come Google manterrà un linguaggio di design simile a quello del modello precedente con un lettore di impronte sulla scocca ed una singola fotocamera. Un nuovo sensore si è fatto strada tra la lente ed il flash LED, possiamo scommettere sul fatto che questo nuovo Pixel sarà ancora una volta un campione nel comparto fotografico.

Google Pixel 3 XL Leak Photo 3 top
Niente di nuovo da vedere qui. / © Xda Developers

Le foto dei lati dello smartphone confermano ancora una volta l'assenza del jack da 3,5mm e lo spostamento dello slot della SIM nella parte inferiore del dispositivo. Google Pixel 3 XL avrà anche dei bordi con finitura lucida, un'ulteriore piccola differenza di design rispetto al modello 2017.

Il ritorno della ricarica wireless avverrà in grande stile

Il retro realizzato completamente in vetro porta la mente alla ricarica wireless, funzione che nessun Pixel ha ancora sfruttato a causa delle scocche realizzate in metallo. La terza generazione degli smartphone Google dovrebbe reintrodurre la compatibilità con la ricarica induttiva (già utilizzata su molti dei Nexus) e dovrebbe farlo in grande stile grazie alla dock Pixel Stand.

Pixel Stand fa la sua prima apparizione nel codice dell'applicazione Google, anche se ancora non è chiaro al 100% se si tratti di una dock per la ricarica wireless oppure una dock cablata di altro tipo. Ciò che è però chiara è l'integrazione di questa dock con Google Assistant.

Leggendo tra le righe del codice sembra infatti che venga lanciata una versione particolare dell'assistente non appena si connette lo smartphone a tale dock. Facendo volare un po' la fantasia potrebbe essere che Google voglia trasformare lo smartphone in uno smart display simile a quello presentato da Lenovo al CES e lanciato da poco quando collegato al Pixel Stand, trasformando lo smartphone di fatto in un Google Home extra da utilizzare in casa!

I primi scatti della fotocamera fanno sognare

La prima generazione di Google Pixel è stata presentata al grido di "abbiamo la migliore fotocamera per smartphone al mondo" anche se il primato non è durato a lungo. Con la seconda generazione Google ha colpito ancora mostrando i progressi ottenuti grazie alla fotografia computazionale e a Pixel Visual Core, un chip dedicato alla migliore implementazione dell'HDR+ per cui Pixel e Nexus sono famosi da anni.

38454175 711391599202735 2983783131368128512 n
La modalità HDR+ è esclusiva degli smartphone Google. / © Instagram @khoroshev

A poco più di un mese dalla presentazione della terza generazione, alcune foto apparse su Instagram ci fanno ben sperare. Le foto sono state pubblicate sul profilo di un utente russo che possiede Pixel 3 XL, probabilmente dopo averlo acquistato al mercato nero in cui è già possibile trovarlo per circa 2000 euro.

38821544 291419348255153 8594956220517842944 n
Niente male! / © Instagram @khoroshev

Gli scatti pubblicati dal ragazzo mostrano ancora una volta un'incredibile gamma dinamica, una fedeltà dei colori altissima e nel complesso dei risultati stupefacenti. Pixel 3 XL dispone ancora una volta di una singola fotocamera al contrario delle mode attuali che vedono come minimo due fotocamere sul retro dei dispositivi.

Android Pie nativo con alcune novità

Il Pixel 3 non potrà che girare nativamente Android Pie. L'ultima versione Android è ormai ufficiale ed i Pixel non possono certo offrire una versione software più datata!

AndroidPIT android p 1091
Android 9.0 Pie non potrà mancare sui nuovi Pixel! / © AndroidPIT by Irina Efremova

Il team di XDA ha messo mano all'AOSP dove ha trovato un elemento di configurazione che mostrerebbe come il nuovo HAL (Hardware Abstraction Layer) HAL V_1_2 , uno strato di interfaccia che funge da ponte tra framework e hardware, sarebbe compatibile solo con il Pixel 3. La nuova selezione automatica della rete si basa su HAL V_1_2 quindi, per andare dritti al punto, il futuro Pixel 3 potrebbe scansionare la rete in modo più rapido o offrire delle feature per la radio esclusive.

Questo HAL, abbinato alla nuova API dedicata alla scansione della rete e menzionata più volte nel codice, potrebbe far sì che il dispositivo riduca il consumo energetico durante la scansione della rete, uno dei fattori che pesa maggiormente sulla batteria. Ma si tratta di supposizioni per ora.

38666444 1659661617492591 2082329054249222144 n
Guardate che colori! / © Instagram @khoroshev

Se volete dare un'occhiata agli scatti direttamente dall'applicazione Instagram per valutarne la qualità vi basterà cliccare qui.

Google Pixel 3: le specifiche tecniche

Google Pixel 3 / 3 XL Specifiche tecniche
Display Formato 18:9 (Pixel 3) / Notch (Pixel 3 XL)
Processore Snapdragon 845
RAM 4GB LPDDR4X
Memoria interna 64GB/128GB
Fotocamera -
Batteria -
OS Android P 9.0

La data di presentazione è ormai decisa

Appuntamento al 9 ottobre a New York, ore 17:00 italiane. Ecco la data e l'ora dell'evento Made by Google dedicato ai Pixel di terza generazione ma non solo.

L'evento Made by Google potrebbe dare alla luce anche dei nuovi Google Home, un nuovo Pixelbook, la seconda generazione di Pixelbuds e magari un nuovo hardware per la realtà virtuale Daydream. Ovviamente si tratta solamente di speculazioni quindi non rimanete delusi se uno o più di questi prodotti mancheranno all'appello.

Cosa vi aspettate dal Pixel 3? Avrà secondo voi la migliore fotocamera in assoluto?

5 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Mio fratello definì un google nexus dicendo “è un iPhone solo che è di google”. Il vero problema è che, nonostante tutto, i Pixel oggi copiano ancora (male) gli iPhone.
    Un esempio: la barra al posto del tasto home (più brutta e piccola per cui più difficile da usare). Un’ altro ancora: la rimozione del jack delle cuffie sostituito da un’ adattatore che (inizialmente) costava ben 20$...
    Google dovrebbe risolvere questi problemi, se vuole vendere i prossimi pixel.


    • Manuel 2 settimane fa Link al commento

      Tuo fratello non ha compreso i nexus se li definisce così mi dispiace, unica cosa che deve fare Google è abbassare i prezzi poi per il resto tutto ok


      • Mio fratello usa un note 4 anche se stava per comprare uno smartphone cinese (vade retro!). Criticava il fatto che non ci si potesse mettere la scheda SD e non si potesse sostituire la batteria.


  • Io spero per IP 68 se no salto anche quest'anno.


  • Molto brutto il Pixel 3 xl! Quel notch così pronunciato avrebbe un senso solo riducendo la cornice inferiore. Carino il Pixel 3, ma io non farò l'upgrade perché ho comprato il Pixel 2 xI appena due mesi fa e mi piace tantissimo 😍

Articoli consigliati