Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
La guida definitiva per gli e-scooter: le risposte alle domande più comuni
Trucchi 7 min per leggere 1 Commento

La guida definitiva per gli e-scooter: le risposte alle domande più comuni

Non c'è modo di fermare l'ascesa degli e-scooter e con l'ingresso sul mercato di un numero sempre maggiore di aziende, ci imbattiamo spesso nelle stesse domande. In questa guida agli e-scooters daremo un'occhiata ad alcuni problemi comuni sperimentati dagli utenti proponendo loro le dovute soluzioni.

Quanto costano?

I prezzi variano da azienda a azienda e ci sono diversi sistemi di pagamento. In Europa, Emmy addebita 0,19 euro al minuto per il tempo di guida e 0,05 euro per il tempo di parcheggio. La tariffa giornaliera è di 24 euro. C'è un'interessante offerta per i nuovi clienti Emmy: è possibile pagare un abbonamneto di 10 euro per disporre di un totale di 50 minuti da utilizzare per le vostre "corse" in città.

COUP addebita 3 euro per i primi 30 minuti, indipendentemente dal fatto che lo si utilizzi per 2 o 29 minuti. Viene poi addebitato 1 euro in più per ogni 10 minuti d'uso. Queste sono le tariffe di Berlino: a Parigi, ad esempio, il prezzo è leggermente superiore. 

In Italia tra le varie aziende in circolazione troviamo Mimoto che offre una tariffa al minuti pari a 0,23 euro, una tariffa di sosta pari a 0,09 euro, una tariffa oraria forfettaria di 6,90 euro e una giornaliera di 29,90 euro. L'azienda offre delle convenzioni per gli studenti universitari che vale la pena consultare sul sito ufficiale!

lime 3rd gen
La nuova terza generazione di e-scooter di Lime è più robusta e confortevole da guidare. / © Endgadget

Dove parcheggiare?

A differenza del bike sharing che ha piazzato stazioni di carica in giro per la città, le moderne società di e-scooter hanno sviluppato il modello "park anywhere". Potrete quindi lasciare il veicolo a due ruote ovunque...o quasi! Vi sono alcune considerazioni importanti da fare prima di parcheggiare lo scooter e proseguire la giornata!

Parcheggiare ovunque, entro i confini

Le aziende di scooter elettrici operano principalmente nei centri urbani e, quindi, ci sono dei limiti per evitare che la diffusione dei veicoli si disperda in periferia. In genere gli e-scooter possono essere parcheggiati solo all'interno dei confini della città.

È possibile vedere i confini sull'applicazione dedicata. Ogni azienda ne possiede una necessaria per gestire il noleggio del veicolo. Potrete spingervi al di fuori dell'area delimitata a patto che rientriate nell'area definita per terminare il noleggio. Il tempo trascorso al di fuori della zona di parcheggio precisata verrà conteggiata, che siate alla guida o meno.

emmy boundaries
Assicuratevi di essere di nuovo nell'area coperta prima di parcheggiare il vostro e-scooter! / © AndroidPIT

Ovunque significa ovunque, ma non siate antisociali

Mentre è possibile parcheggiare gli e-scooter ovunque, è comunque importante essere ragionevoli quando si termina la corsa. Parcheggiare davanti ai vialetti, nelle zone di carico, nei parchi, nelle zone pedonali, davanti alle vetrine dei negozi o nei cortili interni è un modo non proprio piacevole di agire. Rispettate i vostri concittadini e parcheggiate correttamente.

Il parcheggio è stato uno dei principali problemi di San Francisco quando le autorità hanno sequestrato centinaia di scooter parcheggiati illegalmente.

Devo proprio indossare il casco?

Tutte le città hanno leggi diverse per quanto riguarda gli scooter elettrici, le biciclette e i ciclomotori. I veicoli più grandi, come Emmy e Coup, sono dotati di caschi robusti. Se si guida su strada, si dovrebbe sempre indossare un casco, per legge.

Se non siete sicuri di dover indossare un casco nella città in cui vi trovate, fate una breve ricerca prima di mettevi alla guida per evitare mute salate e soprattutto per evitare di mettere a repentaglio la vostra sicurezza.

COUP Mood 1
La sicurezza prima di tutto! Indossate il casco quando guidate uno scooter elettrico. Coup / © Coup

Serve la patente di guida?

Quasi certamente, sì. Anche gli scooter elettrici più leggeri, come quelli di Lime, richiedono una patente di guida. Non avrete bisogno di una patente speciale per moto. In alcuni Paesi, come la Germania, qualsiasi veicolo che può raggiungere la velocità di 25 km/h richiede una licenza.

Vi sarà chiesto di fornire la patente di guida al momento della registrazione al servizio e-scooter. Una volta che la patente è stata verificata, sarete liberi di iniziare ad usare il veicolo. Non c'è bisogno di usare la patente ogni volta che noleggerete un e-scooter ma dovrete sempre portarla con voi durante la guida. Se l'utente si registra utilizzando una patente che non è stata rilasciata nella giurisdizione in cui vive, ad esempio una licenza non europea in un paese dell'UE, il processo di verifica potrebbe richiedere più tempo e potrebbe essere necessario programmare una chiamata Skype per completare la registrazione.

Cosa devo fare se lo scooter è corto di batteria?

Non c'è molto che potrete fare se state guidando e la batteria si esaurisce improvvisamente. Potrete però evitare che ciò accada. Quando noleggiate un e-scooter troverete il livello di batteria visualizzato per ogni singolo veicolo. Ecco due esempi nell'immagine sotto:

escooter battery
COUP (a sinistra) e Emmy mostrano entrambi la percentuale di batteria per ogni veicolo disponibile. / © AndroidPIT

Non potrete caricare gli scooter da soli. Una volta scesi al di sotto di un certo livello, gli operatori sostituiscono la batteria esaurita con una carica. Fate attenzione al livello di batteria quando vi allontanate dalla zona di autorizzata: se esaurite la batteria avrete problemi a rientrare nell'area autorizzata e terminare la corsa tramite l'app.

Cosa succede in caso di incidente o danneggiamento del veicolo?

La maggior parte delle società di e-scooter sono dotate di responsabilità personale e di una copertura completa contro le collisioni. Assicuratevi di controllare attentamente i termini e le condizioni del fornitore per conoscere tutti i dettagli a riguardo.

Emmy, per esempio, limita i pagamenti a 250 euro per i suoi scooter Torrot Muvi e a 350 euro per gli splendidi Schwalbe. Nel caso in cui siate stati voi a causare il danno a causa di una guida spericolata, i costi saranno maggiori.

Posso comprare uno di questi scooter?

Cert, è possibile acquistare gli stessi scooter elettrici utilizzati queste aziende. Gli Schwalbe che Emmy usa a Berlino sono disponibili online o presso i negozi fisici della capitale tedesca. I prezzi partono da 5390 euro con optional come i freni ABS, design personalizzato del sedile e una batteria extra per 790 euro che ottimizza l'autonomia del veicolo.

Gli e-scooter COUP sono prodotti da un'azienda chiamata Gogoro e sono disponibili solo a Taiwan. COUP ha un accordo esclusivo con il produttore per il mercato UE. In ogni caso trovate sul mercato diverse valide alternative!

Posso parcheggiare e poi riprendere lo stesso scooter?

Assolutamente! Se state usando un e-scooter per fare un salto in un negozio o per un caffè veloce potrete mettere in pausa il vostro noleggio. Questo comporta che dovrete parcheggiare il veicolo e attivare l'opzione di pausa sull'applicazione, o semplicemente estrarre la chiave e portarla con voi.

Vi verrà addebitata una tariffa ridotta per il tempo di parcheggio rispetto alla tariffa standard per il tempo di guida, ma l'orologio continua ad andare avanti quindi verrà considerato nel costo finale della corsa. Potete anche correre il rischio che nessun altro noleggi l'e-scooter che avete parcheggiato ottenendo così un parcheggio "gratuito", ma se volete avere la certezza di ritrovarlo la, l'opzione è mettere in pausa la corsa attraverso l'applicazione.

Che ne dite di portare con voi un amico?

Con Emmy e Mimoto, è possibile. Due caschi sono inclusi sotto la sella e potrete quindi portare con voi un altro passeggero. Con COUP non è possibile. Un solo casco è incluso sotto il sedile. 

Coup 01
Gli scooter COUP vengono forniti con un solo casco in dotazione. / © AndroidPIT

Queste aziende raccolgono i nostri dati?

Sì, in una certa misura. Bird e Spin negli Stati Uniti hanno ammesso di raccogliere i dati GPS condivisi con alcune autorità cittadine come San Francisco, ma entrambi hanno affermato che non verranno venduti a terze parti. In Europa Emmy afferma di non inoltrare informazioni personali a terzi senza la vostra esplicita approvazione, stesso discorso vale per COUP e per la maggior parte delle società ma se volete averne la certezza, consultate il sito ufficiale dell'azienda e verificate i termini prima di sottoscriverli. 

Dove posso iscrivermi?

Vi basta fare una ricerca online per vedere quali aziende offrono il servizio di sharing per gli e-scooter nella vostra città. Di seguito potete trovare alcuni link alle aziende più popolari:

Voi utilizzate gli e-scooter nella città dove vivete o quando viaggiate? Come vi trovate?

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica