Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Recensione 13 min per leggere 1 Commento

Honor 6X recensione: doppia fotocamera per meno di 250 euro

Aggiornamento - Nougat ed EMUI 5.0 in arrivo a marzo

L'Honor 6X è l'ultimo dispositivo della casa cinese presentato durante il CES di Las Vegas. A caratterizzare lo smartphone è la presenza di una doppia fotocamera posteriore ed un prezzo davvero competitivo. Scopriamo nella nostra recensione come se la cava l'Honor 6X nell'utilizzo di tutti i giorni.

L'Honor 6X è stato lanciato con Android Marshmallow ma per chi ha già in tasca il device c'è una bella notizia: il produttore cinese ha confermato l'aggiornamento a Nougat per il mese di marzo. Andate alla sezione Software per sapere tutti i dettagli.

Valutazione

Pro

  • Design e assemblaggio
  • Autonomia della batteria
  • Prezzo

Contro

  • Display attira le impronte digitali
  • Posizione dello speaker
  • Nougat non preinstallato

Honor 6X – Uscita e prezzo

L'Honor 6X, presentato in Cina nel mese di ottobre del 2016, è stato ufficializzato dal brand cinese il 3 gennaio 2017 durante un evento dedicato tenutosi a Las Vegas in occasione del CES.

L'Honor 6X offre un'interessante etichetta di 249 euro

Il dispositivo, pensato per i nativi digitali e per gli utenti più giovani che hanno a disposizione un budget limitato, è disponibile sul mercato europeo dal 4 gennaio in tre diverse colorazioni (oro, argento, grigio) con 3GB di RAM e 32GB di memoria interna espandibile ad un prezzo consigliato di 249 euro. Una versione dotata di 4GB e 64GB di memoria interna potrebbe essere rilasciata più avanti.

All'interno della confezione d'acquisto troverete il caricabatterie 5V/2A con il cavetto microUSB ed il pin per estrarre lo slot dedicato a SIM e/o microSD. Nel dispositivo inviatoci in redazione gli auricolari non erano inclusi nella confezione ma li troverete all'interno della scatola.

 

Honor 6X – Design e assemblaggio

Anche l'Honor 6X, come del resto tutti i nuovi dispositivi rilasciati sul mercato nel corso dell'ultimo anno, sfoggia un unibody metallico delle dimensioni di 150,9x76,2x 8,2mm e 162 grammi di peso. Per farvi un'idea, lo smartphone risulta leggermente più grande dell'Honor 8 e di 10 grammi più pesante. Rispetto all'Honor 5X, il suo predecessore, ha messo su 4 grammi.

Grazie alla scocca dai bordi curvi, il dispositivo risulta ergonomico e facile da maneggiare

Grazie alla scocca dai bordi curvi, il dispositivo risulta ergonomico e facile da maneggiare. Il pannello posteriore, che ospita doppia fotocamera, flash LED, lettore d'impronte digitali dal design circolare, logo del brand e le due fasce dedicate alle antenne, non è scivolosa né tra le mani, né quando la si poggia su una superficie piatta. La cornice che circonda l'Honor 6X aggiunge un tocco di eleganza e di luce in più al dispositivo. La sezione ovale dedicata alla doppia fotocamera sporge leggermente dalla scocca.

AndroidPIT honor 6X 2988
Auricolari non inclusi nella confezione d'acquisto. / © AndroidPIT

Il pannello frontale è ricoperto da vetro curvo 2.5D. I tasti fisici, accensione e regolatore di volume, trovano spazio lungo il bordo laterale destro mentre quelli capacitivi compaiono nella parte inferiore del display. Tutti i tasti, lettore d'impronte digitali incluso, sono facilmente raggiungibili anche utilizzando lo smartphone con una sola mano.

Lungo il bordo sinistro è presente l'alloggio ibrido che permette di utilizzare nanoSIM e scheda microSD o due nano SIM contemporaneamente
AndroidPIT honor 6X 3016
Diagonale di 5,5 pollici e vetro curvo 2.5D! / © AndroidPIT

Lungo il bordo sinistro è stato collocato l'alloggio ibrido che permette di utilizzare nanoSIM e scheda microSD o due nanoSIM contemporaneamente. Sul bordo superiore, a sinistra, è presente il mini jack di 3,5 mm dedicato alle cuffie mentre in basso troviamo lo speaker mono (nonostante siano presenti due griglie) ed il port microUSB 2.0. Sì, l'Honor 6X non integra l'USB di Tipo C.

AndroidPIT honor 6X 3010
Tasto di accensione e regolatore di volume a destra, entrambi facilmente raggiungibili. / © AndroidPIT

Lo smartphone non offre alcuna protezione contro i liquidi: è quindi consigliabile l'utilizzo di una cover protettiva soprattutto agli amanti dell'outdoor. 

Nel complesso l'Honor 6X offre un design elegante ed un corpo resistente che dopo una settimana di utilizzo non mostra alcun graffio (a differenza di quanto sperimentato dal mio collega Eric con l'Honor 8). 

AndroidPIT honor 6X 3005
L'alloggio ibrido permette di utilizzare due nanoSIM o una nanoSIM con scheda microSD! / © AndroidPIT

Honor 6X – Display

L'Honor 6X monta un display di 5,5 pollici che si pone nel mezzo tra i 5,2 pollici dell'Honor 8 ed i 5,9 pollici del Huawei Mate 9. Si tratta di una diagonale perfetta per chi vuole godere appieno di un'esperienza multimediale senza però avere tra le mani o in tasca un dispositivo troppo ingombrante e più difficile da gestire sopratutto per quegli utenti che hanno le mani piccole.

Lo schermo punta sulla tecnologia IPS LCD e su una risoluzione in Full HD di 1920x1080 pixel e 403 ppi. L'Honor 8 offre la stessa risoluzione ma con un display di 5,2 pollici dispone di una maggiore densità di pixel per pollice (423 ppi). 

AndroidPIT honor 6X 3011
Display IPS di 5,5 pollici con risoluzione in Full HD! / © AndroidPIT

La risposta del touch screen è buona e le immagini risultano nitide e brillanti. Anche la luminosità, che purtroppo non abbiamo potuto misurare, è buona: impostandola a metà avrete a disposizione un display sufficientemente luminoso per gestire qualsiasi task.

Nel complesso lo schermo dell'Honor 6X riesce a soddisfare le esigenze degli utenti nell'utilizzo quotidiano

Accedendo a Impostazioni>Display potrete personalizzare Livello di luminosità (facilmente accessibile anche dal menu a tendina delle impostazioni rapide), Temperatura di colore (predefinita, calda, fredda), attivare la Protezione occhi per evitare di sforzare la vista durante la lettura e selezionare la voce Aumenta leggibilità sotto il sole. Potrete inoltre modificare le dimensioni del carattere e la modalità di visualizzazione optando tra Piccola, Media o Grande a seconda delle vostre esigenze. Feature non comuni su un dispositivo di questa fascia di prezzo.

Gli angoli di visione sono buoni e nel complesso lo schermo dell'Honor 6X riesce a soddisfare le esigenze degli utenti nell'utilizzo quotidiano. Una piccola nota: sul display troverete applicata una pellicola protettiva che mostra facilmente le ditate. Ho deciso di rimuoverla anche se ciò ha comportato una maggiore esposizione dello schermo ai graffi. Anche senza pellicola il display attira le impronte digitali anche se in modo meno evidente.

Honor 6X – Software

L'Honor 6X è sbarcato sul mercato girando con Android 6.0 Marshmallow affiancato dalla versione 4.1 di EMUI. Ma, seguendo le tracce dell'Honor 8, anche il 6X si aggiornerà presto - più precisamente a marzo - ad Android Nougat accompagnato da EMUI nella versione 5.0. Il brand cinese infatti, dopo che durante il CES di Las Vegas aveva parlato di un possibile rilascio del roll out nel secondo trimestre del 2017, ha spiazzato tutti anticipando la data. Per un'anteprima delle novità in arrivo date un'occhiata al nostro articolo dedicato: 

AndroidPIT marshmallow 0385
Android Marshmallow ed EMUI 4.1 girano sull'Honor 6X! / © AndroidPIT

Tra le app preinstallate, oltre ai servizi firmati Google, troverete anche le app più popolari (Facebook, Instagram, Twitter, Booking, TripAvisor, News Republic, Opera) ed una cartella dedicata ai giochi che potrete però disinstallare semplicemente premendoci sopra e spostandole verso il cestino. Presenti inoltre alcuni servizi Honor come VMall e l'app dedicata al backup.

A girare sull'Honor 6X è Android 6.0 Marshmallow affiancato dalla versione 4.1 di EMUI ma Nougat arriverà a marzo

L'interfaccia mostra icone dai bordi leggermente stondati, non include l'app drawer e risulta fluida e veloce. Durante il test non ho riscontrato crash o rallentamenti degni di nota, se non qualche piccolo lag dopo la cattura di qualche screenshot. Le notifiche relative ad email e WhatsApp non si sono perse per strada. 

AndroidPIT honor 6X 3018
Tra le app preinstallati sono presenti anche Facebook e Instagram! / © AndroidPIT

Il lettore d'impronte digitali è veloce e preciso ed impostarlo richiede pochi minuti. Anche sull'Honor 6X, come sugli altri dispositivi del brand, è possibile sfruttare il lettore d'impronte per scattare foto, girare video, rispondere alle chiamate in arrivo, bloccare la sveglia, visualizzare il pannello delle notifiche e sfogliare le foto. Per farlo basta accedere al menu dedicato all'interno del menu delle impostazioni. Presente anche la modalità d'uso con una mano e la possibilità di silenziare l'audio di chiamate in arrivo e sveglie capovolgendo il dispositivo.

honor 6x software
Anche sull'Honor 6X è possibile utilizzare il lettore d'impronte per attivare diverse azioni! / © AndroidPIT

Honor 6X – Prestazioni

Ad animare l'Honor 6X troviamo il processore HiSilicon Kirin 655 con processo produttivo a 16 nm, octa-core di cui 4 nuclei girano a 2,1GHz mentre i restanti 4 girano a 1,7GHz. La parte grafica è affidata alla GPU Mali-T830, meno adatta ai gamer più incalliti. Nel dispositivo da noi testato ad affiancare il tutto vi sono 3GB di RAM LPDDR3 e 32GB di memoria interna espandibile via microSD fino a 128GB. 

 Il valore SAR (Tasso di assorbimento specifico) dell'Honor 6X fornito dal brand è di 1,23 W/kg

Nell'utilizzo di tutti i giorni l'Honor 6X non ha riportato alcun problema. Il passaggio da un'app all'altra è fluido e durante le sessioni di gioco, così come durante la carica, la scocca non mostra alcun surriscaldamento. Abbiamo sottoposto lo smartphone a diversi test benchmark di cui riportiamo i risultati sotto:

  • Geekbench 4.0 single-core: 786
  • Geekbench 4.0 Multi-Core: 3329
  • AnTuTu: 56405
  • PCMark Storage: 5456
  • PCMark Work Performance: 4427
  • 3DMark Slingshot OpenGL 3.0: 563
  • 3DMark Slingshot OpenGL 3.1: 381,33
  • Google Octane: 3921

Numeri a parte, l'Honor 6X è un dispositivo di fascia media che riesce a svolgere i suoi compiti senza alcun problema. Per quanto riguarda i giochi più impegnativi anche graficamente, come Asphalt 8 ad esempio, i dettagli grafici non sono certo ottimi ma considerando il prezzo del dispositivo, possono essere ritenuti soddisfacenti. 

honor 6x benchmark
Risultati benchmark su Geekbench (a sinistra) e su AnTuTu (a destra). / © AndroidPIT

 Il valore SAR (Tasso di assorbimento specifico) fornito dal brand è di 1,23 W/kg.

Honor 6X – Audio

L'Honor 6X mostra lungo il bordo inferiore due griglie di cui una sola funge da speaker, quella destra.

Il posizionamento dello speaker tuttavia limita l'esperienza audio durante il gioco o la riproduzione dei video

Il jack analogico tradizionale e l'altoparlante mono rendono accettabile la qualità del suono. Il volume massimo è sufficientemente alto. Le chiamate risultano chiare anche grazie al microfono che cancella i rumori di fondo. Il posizionamento dello speaker tuttavia limita l'esperienza audio durante il gioco o la riproduzione dei video perché viene facilmente coperto dal palmo della mano.

AndroidPIT honor 6X 3007
Coprire lo speaker con la mano mentre si gioca ad Asphalt 8 è davvero facile. / © AndroidPIT

Honor 6X – Fotocamera

A caratterizzare l'Honor 6X troviamo una doppia fotocamera posteriore. L'obiettivo principale di 12MP (con pixel di 1,25 micron) è affiancato da un altro obiettivo di 2MP che lavora sulla profondità e sulla sfocatura dello sfondo. I due obiettivi combinati insieme riescono a garantire un'apertura che va da f/0.95 a f/16.

L'obiettivo principale di 12MP (con pixel di 1,25 micron) è affiancato da un altro obiettivo di 2MP

L'Honor 6X è inoltre il primo smartphone del brand cinese ad integrare un autofocus a rilevamento della fase (Phase Detection Auto Focus) che senza sfruttare alcun tipo di energia, divide la luce in ingresso in due diverse immagini che mette a confronto. Presente anche il flash LED. Frontalmente troviamo invece una fotocamera di 8MP che, quando lanciata, offre preimpostata la modalità Bellezza al livello 5 che potrete disattivare o amplificare facendo scorrere la barra.

L'Honor 6X è inoltre il primo smartphone del brand cinese ad integrare un autofocus a rilevamento della fase

L'app della fotocamera propone un'interfaccia semplice ed intuitiva. Una volta lanciata l'app, con un swipe dal basso verso l'altro si ha accesso alle diverse modalità di scatto, tra cui quella Pro che consente di avere un maggior controllo della fotocamera modificando manualmente alcuni valori come ISO, bilanciamento del bianco, etc.

AndroidPIT honor 6X 3024
Doppia fotocamera in primo piano! / © AndroidPIT

Con uno swipe dall'alto verso il basso invece avrete accesso alla risoluzione e ad altre voci personalizzabili presenti anche sugli altri dispositivi del brand. Dalla schermata principale, cliccando sui tre cerchi visualizzati a sinistra, potrete avere una panoramica dei nove filtri in stile "Instagram" applicabili prima dello scatto. Cliccando invece sull'icona della videocamera potrete spostarvi alla modalità video. Con l'Honor 6X è possibile girare video in Full HD a 30fps ma non nella modalità Video bellezza che offre un'unica risoluzione  in HD di 720p.

La fotocamera risponde in modo rapido ai comandi. Gli scatti di giorno quando le condizioni di luminosità sono buone risultando nitidi e luminosi. In ambienti meno luminosi o in notturna è necessario tenere immobile il dispositivo per evitare sfocature e rumore fotografico. Alcuni scatti indoor in ambienti non molto luminosi mostrano dettagli sfocati se si ingrandisce l'immagine con lo zoom. Stesso discorso vale anche per i selfie. 

Fatevi voi stessi un'idea delle capacità del comporto fotografico dell'Honor 6X dando un'occhiata ai nostri scatti:

 

Honor 6X – Batteria

L'Honor 6X incorpora una batteria non estraibile di 3340 mAh, di 340 mAh più potente rispetto a quella di Honor 8 e Honor 5X. In termini di autonomia, come del resto il suo predecessore, lo smartphone non delude ed è riuscito a rimanere in vita per un giorno e mezzo (con luminosità impostata al 50% ed una sola SIM in uso affiancata dalla microSD) utilizzandolo principalmente per chiamare, videochiamare su WhatsApp, messaggiare, gestire le email, utilizzare Facebook e Instagram, controllare il meteo, riprodurre brevi video e giocare qualche partita a Hill Climb 2 e Asphalt 8.

Nel test PC Mark Battery l'Honor 6X ha ottenuto un risultato di 7 ore e 33 minuti

Se non siete soliti utilizzare lo smartphone per giocare e visualizzare contenuti multimediali riuscirete a raggiungere i due giorni di autonomia senza problemi. Nel test PC Mark Battery l'Honor 6X ha ottenuto un risultato di 7 ore e 33 minuti.

Il caricabatterie in dotazione di 5V/2A sfrutta un meccanismo di ricarica rapida che consente di ricaricare il dispositivo completamente in poco più di due ore. Dalla sezione Gestione batteria all'interno del menu delle impostazioni avanzate potrete accedere alle modalità di risparmio energetico disponibili e potrete inoltre gestire il blocco delle app caratterizzate da un elevato consumo energetico per conquistare un po' di autonomia in più.

Honor 6X – Specifiche tecniche

Dimensioni: 150,9 x 76,2 x 8,2 mm
Peso: 162 g
Capacità della batteria: 3340 mAh
Dimensioni del display: 5,5 pollici
Tecnologia display: LCD
Schermo: 1920 x 1080 pixel (401 ppi)
Fotocamera frontale: 8 megapixel
Fotocamera posteriore: 12 megapixel
Flash: LED
Versione Android: 6.0 - Marshmallow
Interfaccia utente: Huawei EMUI
RAM: 3 GB
4 GB
Memoria interna: 32 GB
64 GB
Memoria removibile: microSD
Chipset: HiSilicon Kirin 655
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,1 GHz
Connettività: HSPA, LTE, Dual-SIM , Bluetooth 4.1

Giudizio complessivo

Honor si è impegnato ancora una volta per soddisfare le esigenze dei nativi digitali, dei Millennials e di tutti quegli utenti che sono alla ricerca di un dispositivo bello da vedere, che non rinuncia alle ultime novità del mondo della telefonia mobile matenendo però un prezzo accessibile.

L'Honor 6X è uno smartphone di fascia media dal look premium caratterizzato da un buon rapporto qualità/prezzo. Con 249 euro potrete mettervi in tasca un dispositivo dotato di doppia fotocamera posteriore, una feature disponibile al momento su dispositivi come Huawei P9, Mate 9 e Honor 8. Per il prezzo, l'Honor 6X costituisce un valido dispositivo: buono il display, ottima la batteria, buone le prestazioni generali nell'utilizzo quotidiano. Anche gli scatti, soprattutto quando le condizioni di luminosità sono ottimali, non deludono. Certo, l'Honor 6X non è uno smartphone perfetto, non gira Nougat nativamente (ma l'aggiornamento è in programma) e la fotocamera potrebbe fare ancora meglio ma visto il prezzo, è difficile chiedere di più.

24 Condivisioni

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Credo che l'Honor 6X possa essere considerato tra i pochi telefoni di riferimento per tutti coloro che non avessero intenzione di spendere cifre importanti. Certo, con cifre tra gli 800 ed i 1.300€, troviamo un top di gamma con numeri e prestazioni differenti... ma nell'utilizzo pratico della maggior parte degli utenti questo Honor 6X è ampiamente sufficiente e ti lascia in tasca un bel po'di soldini 😉

Articoli consigliati