Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
6 min per leggere 29 Condivisioni 3 Commenti

Perché penso che Huawei potrebbe diventare presto il 1° produttore mondiale

Qualche settimana fa Huawei aveva annunciato che il suo obiettivo di breve termine sarebbe stato quello di superare Apple nel corso dei prossimi due anni. Quello di lungo periodo è quindi intuibile: arrivare sul gradino più alto del podio facendo le scarpe a Samsung. Ecco perché penso che il dragone cinese sia perfettamente in grado di riuscirci. 

Huawei è troppo ambizioso? Questioni di prospettive. La certezza di riuscire nell'intento non è questione di ambizione ma di sicurezza in se stessi. Solo quando falliamo possiamo capire se quella sicurezza fosse giusta o tendente al borioso. E quindi, per tornare su Huawei, nel giro di pochi mesi sapremo se quell'affermazione sia stata veramente troppo ambiziosa o semplicemente frutto della consapevolezza del proprio potenziale. 

Ci sono diversi fattori che mi hanno fatto pensare che la fiducia che Huawei ripone in se stessa non sia esagerata. Questo brand è il più grande produttore cinese e il terzo a livello mondiale. Ci troviamo quindi di fronte a un gigante della telefonia che, al contrario di quanto dicono i più scettici, è in grando di gestire diversi tipi di mercati. Quasi la metà delle vendite avviene fuori i confini della Cina e di questa in buona parte proprio nel territorio europeo. Ciò vuol dire che per Huawei il mercato cinese conta ma non è il fulcro della sua strategia.

AndroidPIT huawei mate 9 vs iphone 7 plus 1129
Il Huawei Mate 9 risulterà migliore dell'iPhone 7? © AndroidPIT

Un sistema che macina 

Apple è spesso al centro di numerose critiche ma sul sistema produttivo che ha adottato non c'è nulla da eccepire. L'azienda è basata sul principio dell'integrazione verticale: i vari elementi sono prodotti da fornitori che, almeno in questa fase progettuale del telefono, sono tutti controllati dalla stessa Apple. Questo collaudato modello somiglia a quello adottato anche da Samsung. Ad esempio è proprio la casa sudcoreana a produrre il processore Exynos montato sui propri telefoni. Google ha fatto la stessa cosa per mettere al mondo i Pixel e anche Huawei fa lo stesso. Il brand cinese, per esempio, utilizza i processori Kirin prodotti dalla controllata HiSilicon. 

Qual è il vantaggio di questa strategia? Con l'acquisto dei materiali/componenti direttamente dalle proprie controllate o da brand partner le aziende evitano di dover comprare i pezzi da fornitori terzi che farebbero pagare loro la merce a prezzo pieno. Naturalmente i grandi marchi non possono fare tutto da sé perché rivolgersi ad "estranei" è necessario per l'acquisizione di determinate tecnologie (un esempio possono essere i processori Apple acquistati tramite una partnership) ma comunque cercano di minimizzare i costi al massimo. Con questa strategia anche Huawei riesce a massimizzare i profitti che si traducono in maggiori investimenti, maggiore qualità, più innovazione e quindi più vendite, eccetera eccetera. 

Il problema che riscontra Huawei in Occidente è che, in qualità di produttore di smartphone, è meno famoso di Apple e di Samsung e inoltre accusa la cattiva immagine del Made in China. Cambiare questi due fattori non è facile e per farlo una cospicua parte degli introiti è dedicata per far parlare del brand su larga scala. Esempio: Huawei, in una delle proprie conferenze, ha invitato oltre agli adetti ai lavori del settore high-tech, anche numerosi giornalisti per far sì che anche il grande pubblico potesse leggere (e quindi parlare) di Huawei. Ebbene sì, il budget dedicato al marketing macina parecchio. 

Risultati positivi

Solo pochi anni fa nel corso delle grandi conferenze mondiali di settore (come l'MWC) Huawei era un brand non molto grande. Sicuramente l'ammontare degli investimenti riversati nell'azienda ha contruibuito a rendere questo nome sempre più famoso e in grado di attirare una fetta di mercato sempre maggiore, ma non è questo l'unico motivo. L'ascesa di Huawei continua inesorabilmente anche in Europa coinvolgendo più clienti e professionisti (giornalisti, esperti di tecnologia e altri). 

Basti pensare che appena un anno fa Huawei ha registrato un aumento del 63% nella vendita dei propri smartphone (in Cina è stato dell'81%). La scorsa estate erano stati rilasciati i dati relativi all'inizio dell'anno che riportavano un incremento del 40% nelle vendite. Ci siamo capiti: la domanda cresce sempre di più e Huawei produce sempre più per vendere ancora più smartphone. 

Scegliete tra il Huawei Mate 9 e il Galaxy S7 Edge

Choose Huawei Mate 9 or Galaxy S7 Edge.

close
Hai scelto undefined!
Cosa sceglierebbero i tuoi amici?
condividi
VS
  • 165
    Voti
    Oops! Sembra che qualcosa sia andato storto. Aggiornare potrebbe aiutare
    Huawei Mate 9
  • 93
    Voti
    Oops! Sembra che qualcosa sia andato storto. Aggiornare potrebbe aiutare
    Galaxy S7 Edge

La reputazione dei produttori cinesi sta migliorando

Si sa, i prodotti cinesi non godono di una buona reputazione e i motivi dati sono vari: scarsa qualità dei materiali, spyware e molto altro. Questo è sicuramente vero per brand poco conosciuti e rivenditori poco affidabili. Ma i telefoni Huawei sono invece dei buoni prodotti cinesi. E poi lo abbiamo visto anche di recente con Apple e Samsung: problemi di produzione possono capitare a qualunque casa produttrice, anche tra le più rispettabili.

È pure vero che la reputazione degli smartphone Made in China sta migliorando col tempo. L'interesse crescente degli utenti verso i produttori cinesi (che generalmente propongono prezzi più bassi rispetto alla concorrenza), e quello dei produttori per il mercato europeo hanno spinto gli altri brand a fare degli sforzi per non essere sorpassati. In termini di qualità il fatto che Samsung e Apple rimangano sempre nelle posizioni apicali potrebbe essere presto smentito. D'altronde chi adesso occupa il terzo posto nel ranking mondiale è una buona alternativa ai primi due arrivati...

Opinion by Benoit Pepicq
La reputazione degli smartphone Made in China sta migliorando col tempo
Cosa ne pensi?
50
50
68 votanti

Il software fa passi da gigante

L'interfaccia software proposta da Huawei, EMUI, è anch'essa spesso criticata. Per prima cosa perché è accusata di essere una Android "iOSizzata", cioè che vuole a tutti costi somigliare all'interfaccia di Cupertino (probabilmente per assecondare le richieste del pubblico cinese). E in secondo luogo perché prima di veder girare i nuovi aggiornamenti sui telefoni Huawei ne passa di tempo dalla data di rilascio. Ovviamenti questo secondo punto è strettamente collegato al primo. 

Col Mate 9, su questo aspetto, sembra però che si stia iniziando a suonare un'altra musica. Non sto dicendo che EMUI sia ora vicina ad Android stock, ma sicuramente lo è più di prima. Come ha detto il mio collega Pierre "Huawei ha fatto significativi passi avanti nella UI". Gli androidiani di ferro potrebbero essere un po' confusi. Per quanto riguarda la seconda critica che viene fatta contro l'interfaccia software di Apple ho buone nuove. Un altro mio collega, Eric, ha intervistato il vicepresidente dell'azienda il quale gli ha confermato che gli aggiornamenti, in futuro, arriveranno più velocemente. Che dire di più?

changzhu li huawei p9 1
Changzhu Li ci ha promesso che verranno garantiti aggiornamenti più veloci per EMUI 5. © AndroidPIT

 C'è ancora molta strada da fare ma la direzione è quella giusta.

Voi che ne pensate, Huawei riuscirà nel proprio intento?

29 Condivisioni

3 Commenti

Commenta la notizia:

  • Ho avuto un y300, nulla da dire affidabile, funziona ancora oggi e all'epoca pagato 99 euro era un affarone rispetto alla concorrenza, unico neo incompatibilità del Bluetooth con alcune autoradio. Oggi tuttavia uso un k3 note della lenovo, dato che begli ultimi anni Huawei ha alzato un po' troppo i prezzi.


  • Devo dire che huawei è molto bello come telefono però guardando i miei amici ho notato che dopo poco si usura per modo di dire.anche tenendolo bene nn dura tantissimo.,è in certi casi mi pare che sia fatto con materiale scadente...dato che ha un mi piace amico gli si è piegato in tasca durante una lezione a scuola,ad un amico di mio fratello si continua a spegnere....sinceramente huawei mi delude...ma continuo ad essere un fan dell'anno maggior parte dei telefoni cinesi..i consiglio un meizu o one plus


  • Si al iniziò e buona ma non so perché a me il mio p8 impazzisce e si spegne da solo senza che sia la batteria scarica poi ho controllato non ce nessun virus e nessuna impostazione che lo dice ho a malapena whatsapp e non funziona neache quello ho fatto 14 reset ma niente sempre questo problema o controllato la batteria e come nuova non compreró mai più uno schifo huawei

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK