Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

8 min per leggere 3 Commenti

Huawei P20: le foto di un prototipo rivelano dettagli interessanti

Lo scorso anno, per la prima volta, Huawei ha presentato P10 e P10 Plus in occasione del Mobile World Congress, anticipando i tempi rispetto all'anno precedente. Quest'anno l'evento dedicato avrà luogo a fine marzo a Parigi. Un prototipo di Huawei P20 è stato fotografato rivelando dei dettagli nuovi e molto interessanti.

Scorciatoie:

Le ultime novità

Lettore di impronte integrato nel display e addio mini-jack

I colleghi di Android Authority hanno messo le mani su un prototipo di Huawei P20 e sono stati in grado di scattare numerose foto che sono in grado di darci una prima idea del prossimo flagship Huawei nella sua interezza. Colpiscono la mancanza della terza fotocamera e uno strano bilanciere del volume. Inoltre, dov'è finito il lettore di impronte? Nell'articolo di seguito tutti i dettagli:

huawei p20 4
CAPTION – REPLACE ME! / © Android Authority

Dalle foto, che trovate allegate nell'articolo sopra, potrete notare anche l'assenza del mini jack per le cuffie, già rimosso dal brand sul Mate 10 Pro. Nelle immagini vi è anche un altro grande assente, la terza e tanto chiacchierata fotocamera. Come alcune indiscrezioni avevano già annunciato, probabilmente sarà esclusiva della variante Plus o Pro: il nome del modello oversize è ancora un mistero.


Commenti


Design del presunto P20

Roland Quandt, affidabile leaker, ha pubblicato su Twitter un post che cerca di fare chiarezza sul nome di battesimo dei futuri flagship di Huawei. Si chiameranno P20 e non P11 e sfoggiano tutti nomi in codice femminili: Emily la versione standard, Charlotte quella Plus, Anne quella Lite. La versione Pro emersa precedentemente è data per dispersa. 

Nel tweet compaiono anche le varianti di colore: Ceramic Black e Twilight per P20 e P20 Plus; Midnight Black, Klein Blue e Sakura Pink per la versione Lite. Se vi state chiedendo che colore sia Twilight, supponiamo si tratti di un grigio chiaro. Come sempre si tratta di rumor e nonostante speriamo sia davvero questo il nome definitivo della nuova serie Huawei P, non abbiamo per il momento modo di confermarlo.

Nei giorni scorsi sono trapelate in rete le prime immagini del presunto Huawei P20, compreso il tanto discusso "notch" ovvero la rientranza nera sul display che ospita i sensori e la fotocamera frontale.

huawei p20 pro notch
Anche il lucchetto sotto il notch ricorda quello di un noto concorrente... / © SlashLeaks

Il leak ci mostra anche un'immagine della parte posteriore ricoperta da una custodia protettiva. Nulla del design della scocca è visibile se non il modulo fotografico. Questa foto smentirebbe tutte le voci trapelate fino ad oggi riguardo la presenza di una tripla fotocamera: troviamo in bella vista infatti solo due sensori accompagnati da un flash LED.

20180204 200939 259 mitchell
Hey, dov'è la terza fotocamera?! / © SlashLeaks

Il design richiama davvero da vicino quello dell'iPhone X di Apple ma d'altronde ormai siamo abituati a Huawei: la società è perfettamente in grado di innovare e creare dei prodotti validi e competitivi ma sembra non voler rinunciare a portarsi appresso il fantasma della casa di Cupertino. Non ci resta che attendere l'evento di Parigi per cancellare ogni dubbio.

Le ultime indiscrezioni mostrano dei render CAD creati da @OnLeaks in cui possiamo ammirare sia P20 Plus che P20 in tutta la loro bellezza, triple fotocamere comprese. Questi render si pongono in contrapposizione alle immagini riportate poco sopra ma confermano i precedenti leak.

Il video qui sopra rappresenta il presunto Huawei P20 Plus. A detta del leaker questo è solo uno dei due prototipi in prova della casa cinese: esisterebbe anche una variante con lettore di impronte nella parte frontale e non abbiamo ancora la certezza su quale dei due verrà rilasciato. P20 Plus avrà delle dimensioni approssimative di 155.3 x 74.2 x 7.7 mm (9.8 mm se includiamo la sporgenza della fotocamera) ed un display da circa 6" in formato 19:9.

Il più piccolo P20, rappresentato nel video poco più in alto, utilizzerà invece un display da 5,7" sempre in formato 19:9 con una risoluzione di 2880 x 1080 pixel. Dal render possiamo vedere nella parte superiore dello smartphone un piccolo puntino nero che dovrebbe rappresentare il jack da 3,5mm per le cuffie anche se alcuni affermano si tratti di un LED IR per il controllo di apparecchiature domestiche (TV, condizionatori, ecc... ).

Le feature chiacchierate sul Huawei P20

Notch in stile iPhone X?

Analizzando il firmware test del presunto P20 Pro (che si nasconde sotto il nome in codice di EMILY) Mishaal Rahman di XDA avrebbe trovato diversi dettagli che fanno riferimento alla presenza del notch. Primo tra tutti un'immagine che mostra nell'area del display una zona nera simile a quella dell'iPhone X anche se di dimensioni inferiori.

Vi è poi la proprietà di sistema  ro.config.hw_notch_size con tanto di coordinate che dovrebbero identificare la posizione del notch, oltre all'animazione di riavvio di 2244x1080 pixel rispetto al display di 2160x1080 pixel (la parte di pixel mancante potrebbe essere proprio quella del notch).

androidpit huawei p11 notch
Il P20 avrà probabilmente un notch come questo! / © XDA

Rimane al suo posto il lettore di impronte frontale

Il design di Huawei P20 e P20 Plus sarà invece più classico e richiamerà quello di Huawei Mate 10 con un lettore di impronte digitali nella parte anteriore e un display che va a coprire la maggior parte della superficie frontale. Sul retro a circondare il comparto fotografico sembra che vedremo una banda dalla finitura diversa rispetto alla scocca come già visto sui modelli della gamma Mate della casa.

huawei p20 p20plus
Huawei non rinuncia al lettore di impronte frontale. / © Weibo

Il comparto fotografico

Qualche giorno fa si è parlato della serie PCE di Huawei che avrà a disposizione tre fotocamere principali dotate di lenti Leica. Una di queste fotocamere offrirebbe 40MP e uno zoom ibrido 5x. I tre sensori dovrebbero riuscire a catturare il 100% di luce in più rispetto alla generazione precedente e dovrebbero essere accompagnati dal riconoscimento automatico delle scene e dalla gestione intelligente dei settaggi grazie all'intelligenza artificiale. Questo pacchetto potrebbe fare la comparsa sul P10 anche perché, come sappiamo, il brand pone sempre parecchia attenzione su questo componente. Secondo gli schemi trapelati su Weibo le tre fotocamere sembrerebbero comunque confermate.

Le specifiche tecniche

Cos'altro sappiamo del futuro P20 o P11? I due modelli base integreranno il processore Kirin 970 dotato di intelligenza artificiale e già in uso sulla linea Mate ed ora anche sul più recente Honor View 10. Ad affiancare la CPU troveremo 6GB di RAM e 64GB o 128GB di memoria interna.

Per quanto riguarda la variante Pro, invece, sembra ci sarà un leggero upgrade con una CPU Kirin 975 (la cui unica differenza con il Kirin 970 dovrebbe essere la frequenza di clock maggiore), 6GB di RAM nella versione da 128GB e 8GB di RAM nella versione con 256GB di memoria. Dal lato del display, il dispositivo sembra monterà un pannello Samsung da 6,01 pollici.

Il software sarà ovviamente Android 8.0 Oreo ed EMUI come skin che potrebbe però arrivare nella versione 8.0.1. I P10 dovrebbero poi supportare l'Easy Projection (già visto sul Mate 10) ed offrire quindi una porta USB 3.1 di Tipo C.

Display Always on e batteria da 4000mAh

Le più recenti indiscrezioni provengono direttamente dal firmware del Huawei P20 setacciato in ogni sua parte alla ricerca di informazioni. Il gruppo di sviluppatori @funkyhuawei ha infatti trovato all'interno del firmware delle informazioni riguardanti una batteria di ben 4000mAh e la presenza di un display Always on.

Huawei Mate 10 Pro Always on Display Settings 2 640x640
Mate 10 Pro dispone già dell'Always on. / © GizChina

La batteria da 4000mAh sarebbe di certo una gradita novità, in fondo Huawei P10 Plus si ferma a "soli" 3750mAh. Speriamo anche che l'Always on display trovi posto nella versione finale del software, personalmente è una funzione che sugli smartphone Huawei faceva sentire la sua mancanza. L'utilizzo di un display OLED sui nuovi top di gamma potrebbe facilitare l'adozione della funzione che la maggior parte dei top di gamma già possiede.

C'è anche da ricordare che il Huawei Mate 10 Pro dispone già di entrambe queste caratteristiche il che significa che nel firmware di P20 potrebbero essere rimaste delle tracce relative a questo smartphone. Prendete quindi queste informazioni per quel che possono valere.

Uscita e prezzo

Niente MWC per la famiglia Huawei P20. La nuova generazione di flagship verrà presentata a fine marzo a Parigi come anticipato qualche settimana fa dal sito sito sudcoreano ETNews. I motivi alla base di questa decisione potrebbero essere i lavori ancora in corso sulla tripla fotocamera e sul chip.

Il produttore cinese ha iniziato a distribuire gli inviti per una conferenza stampa che avrà luogo il 27 marzo 2018. 

Huawei non ci vuole proprio provare a mantenere il segreto riguardo il comparto fotografico dei suoi nuovi top di gamma. Al contrario, negli inviti destinati alla stampa per la presentazione dei sui nuovi flagship, tre cerchi sono ben visibili in sovraimpressione al bellissimo panorama parigino dominato dalla Torre Eiffel.

image001 mitchell
Siamo ansiosi di scoprire cosa Huawei ha in serbo per noi! / © Huawei

Viene anche utilizzato lo slogan See Mooore with AI in cui la terza "o" è un'ulteriore indizio che ci spinge a confermare la presenza di un terzo sensore fotografico. Non ci resta che aspettare con ansia il 27 marzo per scoprire tutti i dettagli riguardanti la nuova rivoluzione fotografica di Huawei in campo mobile. Secondo voi cosa offrirà il terzo sensore aggiuntivo?

Per quanto riguarda i prezzi dei nuovi dispositivi invece non abbiamo al momento alcuna informazione. Non ci resta che aspettare.

14 Condivisioni

3 Commenti

Commenta la notizia:

  • Devo dire che sono molto curioso di vedere questi gioiellini e soprattutto di capire come vanno. Però, purtroppo, ho come l'impressione che non costeranno poco. D'altronde la qualità si paga. Staremo a vedere.


  • Il simil iPhone proprio no, gli altri due mi piacciono. Però aspetterei a prenderli, che se esce un Honor con le stesse caratteristiche a 2 o 300 euro in meno (come sempre accaduto), andrei decisamente su quello.


  • Pazzesco non vedo l'ora di vederti

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più