Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

7 min per leggere 2 Commenti

Le lampadine IKEA non sono così smart ed economiche come sembrano

IKEA TRÅDFRI è la linea di illuminazione intelligente che l'impresa svedese vuole mettere a disposizione delle nostre Smart Home ad un buon prezzo. L'offerta in effetti tenta parecchio anche perché una lampadina al LED consuma meno e dura di più rispetto a quelle tradizionali. Ma naturalmente qui ad AndoridPIT abbiamo fatto la prova del nove per capire se valesse davvero la pena acquistare queste lampadine Smart. Aggiornamento: IKEA TRÅDFRI integrerà presto Amazon Alexa e Google Home!

A cosa serve una lampadina intelligente?

Molti di noi si domandano perché esistano le lampadine intelligenti. È davvero necessario poterle controllare grazie a internet? La verità è che a pensarci davvero la risposta è no. Però dato che lo smartphone è ormai il direttore della nostra vita ed il dispositivo da cui controlliamo quasi ogni apparecchio che ci circonda... bhé le lampadine, semplicemente, non possono rimanere escluse da questo percorso. 

Poter controllare l'illuminazione di casa grazie allo smartphone o ad un telecomando è qualcosa che prima o poi arriverà anche a livello massivo, proprio come quando è arrivato quello per la televisione, anche se all'inizio non sembrano apparecchi così importanti. In questo caso, oltre a poter controllare le lampadine a distanza, c'è la possibilità di cambiar il loro tono, colore e intensità (a seconda del tipo di lampadina) grazie ai LED con cui sono costruite.

IKEA TRADFRI 3397
Lampadina intelligente e controllo non connesso ad internet per 29,99 euro. / © AndroidPIT

Per questo quelle intelligenti sono delle lampadine di nuova generazione che hanno sì la stessa funzione di prima ma che consumano meno, durano di più, cambiano colore e si controllano a distanza. Fin qui sembra proprio che ne valga la pena!

Vantaggi e svantaggi delle lampadine intelligenti IKEA TRÅDFRI

Le lampadine intelligenti a basso consumo presentano un prezzo più alto rispetto a quelle tradizionali ed a quelle a basso consumo attualmente presenti sul mercato. L'aumento di prezzo è dovuto ai materiali più costosi rispetto a quelli usati per le lampadine tradizionali e alla connettività, non presente sulle normali lampadine. Un LED con una buona potenza di luminosità non è così facile da conseguire dal punto di vista tecnico (ergo: è più caro).

IKEA TRADFRI 3418
 Collegare una lampadina IKEA TRÅDFRI al suo telecomando. / © AndroidPIT

Anche se il prezzo delle lampadine è più alto bisogna avere una prospettiva di lungo periodo: durano di più e consumano meno offrendo così un risparmio doppio.

Vantaggi delle lampadine intelligenti a basso consumo di IKEA

Connettività senza e con smartphone

Abbiamo due opzioni: stazione di controllo senza connessione a internet oppure controllo tramite il vostro smartphone. Può essere un po' pericoloso avere tutta l'illuminazione di casa connessa a internet se il software che la controlla viene colpito da un malware. Per questo il fatto di accendere e spegnere le lampadine da un controller isolato potrebbe essere un vantaggio. Per chi non volesse dare tutto in mano al proprio smartphone esiste inoltre un telecomando che si connette a internet.

Basso consumo

Per fortuna tutte le lampadine della multinazionale svedese dedicate alla Smart Home sono a basso consumo. In concreto vuol dire che utilizzano la tecnologia LED che consuma meno energia e fa sì che l'apparecchio resista di più.

Alta luminosità

Le lampadine intelligenti a basso consumo della linea TRÅDFRI (modello BombLED-E27) possiedono tra 950 e 980 lumen, nuemeri che non tutti i competitor offrono.

Controllare tono e intensità

Dal controller senza fili (o dallo smartphone) è possibile modificare l'intensità della luce e anche scegliere fra tre toni  diversi (bianco normale, bianco caldo con toni gialli e bianco brillante con toni di blu).

AndroidPIT IKEA Lamp 2
Tre toni di intensità. / © AndroidPIT

Svantaggi delle lampadine intelligenti a basso consumo di IKEA

Pesano abbastanza

Le lampadine IKEA TRÅDFRI (BombLED-E27) che abbiamo provato pesano nientepopodimeno di 158 grammi, 3 in più rispetto al nuovo Galaxy Galaxy S8. Per un telefono è normale ma per una lampadina potrebbe essere un problema.

Si surriscaldano

I LED sono famosi per convertire quasi tutta l'energia che arriva in luce generando inoltre poco calore. Però, purtroppo, le lampadine smart di IKEA si surriscaldano abbastanza. La parte bassa metallica può arrivare a 40-50°; la parte superiore in policarbonato, invece, si riscalda meno. Prima di cambiarle ricordatevi quindi di non accenderle e di fare attenzione al portalampada.

Necessitano di un centro di controllo

Questo fatto capita spesso con le lampadine intelligenti: devono essere connesse ad un centro di controllo, o ad un controller, che naturalmente bisogna acquistare. Nel mercato ci sono poche offerte affidabili che propongono lampadine connesse direttamente allo smartphone. Xiaomi Mi Yeeligth è una di queste.

IKEA TRADFRI 3402
Pesano abbastanza e si surriscaldano. / © AndroidPIT

IKEA TRÅDFRI a confronto con le competenze di Philips Hue

Lampadine E27 Prezzo Luminosità Potenza Consumo Vita Garanzia
IKEA TRÅDFRI 19,99 euro 980 lm 12w A+ (*57,00 euro) 25000h 2 anni
Philips Hue 17,90 euro 800 lm 9,5w A+ (*45,13 euro) 25000h 3 anni

 *Il consumo è stato calcolato sulla base delle ore di durata della batteria e del prezzo medio dell'elettricità per kWh proposto in Italia per il primo trimestre del 2017 (€ 0,19 / kWh). 

Molti produttori sono saltati sul treno delle lampadine intelligenti ma il vero competitor di IKEA è, in qusto settore, Philips con la gamma Hue. Entrambi i brand presentano offerte simili però i consumi sono differenti, come si nota nella tabella sopra. Le smart-lampadine di Phillips consumano un pochino meno rispetto a quelle di IKEA. 

Un altro punto da tenere a mente è che con le sole lampadine non ci facciamo nulla: abbiamo bisogno di un controller per poterle accendere, spegnerle e cambiare la loro intensità. In entrambe le linee abbiamo dei controller che non si connettono ad internet ed altri che invece lo fanno, utilizzabili anche con il nostro smartphone. 

Per avere un kit di lampadine e controller intelligenti connessi a internet bisogna pagare 79,99 euro nel caso si scelga la linea IKEA TRÅDFRI e 74,90 euro per le Philips Hue. Per 29,99 euro è invece possibile acquistare le lampadine IKEA che non si connettono a internet. 

Conclusioni: vale la pena comprare le lampadine intelligenti a basso consumo di IKEA?

Dare una risposta secca è complicato. Come visto e comprovato le lampadine IKEA sono più care e consumano un pochino di più e nel lungo periodo la vostra bolletta potrebbe farvela pagare. Il beneficio che abbiamo è però quello di avere lampadine più luminose e che inoltre possono cambiare di tono. Le lampadine di Philips Hue verranno testate in redazione a breve però nel frattempo possiamo dire che promettono bene.

AndroidPIT IKEA Lamp
Meglio fare un confronto prima di finalizzare l'acquisto. / © AndroidPIT

Le lampadine di IKEA sono compatibili con i prodotti della linea Smart Home TRÅDFRI. Entro l'estate 2017 però la compatibilità di questi dispositivi verrà ampliata. Attraverso il centro di controllo che si connette ad internet è possibile utilizzare lo smartphone con Android 4.4 o superiori e iOS8 e superiori anche con Google Home, Apple HomeKit e Amazon Alexa. La confezione di base prevede solamente un controller per monitorare 10 lampadine e non si connette a internet. 

Le lampadine Philips Hue sono compatibili con tutta la gamma Hue e con i prodotti Nest. Il centro di controllo Hue supporta smartphone a partire da Andorid 2.3 e iOS 8 in poi, oltre che Apple HomeSet da iOS 9.

In breve: se volete risparmiare al momento dell'acquisto e sulle bollette Philips propone la scelta migliore. Se volete più luce virate sulle lampadine IKEA che illuminano di più e possono cambiare tono. 

Avete delle lampadine intelligenti a casa? Quale è stata la vostra scelta? 

4 Condivisioni

2 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Ho acquistato lampadine di entrambi i sistemi (Ikea e Philips) e devo dire che, al momento, preferisco Ikea.
    La differenza di prezzo è irrisoria, € 2 per una lampadina che dura almeno 5 anni!
    Lo è anche il consumo, infatti 2,5 watt di differenza, per un utilizzo di sei ore al giorno, finiscono per gravare meno di € 0,15 sulla bolletta!
    Ma il fatto di poter cambiare temperatura di colore (da bianco freddo a bianco caldo) è molto interessante e, di fatto, molto più utile che una lampadina RGB, con la quale si gioca qualche volta ma si finisce per usarla sempre sul bianco, con una resa cromatica nell'ambiente molto inferiore rispetto a una lampadina bianca. In ogni caso Ikea vende anche una lampadina Tradfri RGB (più cara).
    Da notare che Ikea vende anche lampadine Tradfri SENZA cambio di temperatura di colore, a un prezzo decisamente più basso!
    Personalmente preferisco anche la forma più "tradizionale" delle lampadine Tradfri, ma questa è una questione di gusto.
    Ho anche il bridge dell'Ikea, che funziona molto bene e che permette di comandare le lampadine via smartphone e anche di integrarle in software di home automation, come Home Assistant. Peraltro, il bridge è compatibile anche con le lampadine Philips, perchè usa lo stesso protocollo di comunicazione (Zigbee), come dichiarato dalla casa.
    Confermo il problema del surriscaldamento della base. Questo non è positivo e bisogna che Ikea se ne occupi prima o poi.
    Per il resto sono, a mio parere, un buon prodotto con un ottimo rapporto qualità prezzo.


  • La lampadine Philips costano meno, consumano meno, durano uguale, ma hanno meno lumen... quindi in realtà la scelta è sulla luminosità, non tanto sul resto delle caratteristiche, visto che, a spanne, 1000 lumen valgono 100 watt delle vecchie lampadine ad incandescenza; abbiamo quindi le IKEA a 950 contro le Philips a 800: differenza non da poco...

Articoli consigliati