Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

5 min per leggere 16 Commenti

Battaglia tra le interfacce Android del 2018: quale preferite?

Fedele al motto Be together, not the same ogni produttore di smartphone arricchisce il proprio sistema operativo Android con adattamenti propri interni ed esterni. Abbiamo analizzato da vicino le principali differenze e abbiamo fatto un confronto tra le interfacce utente di tutti gli smartphone usciti dall’inizio del 2018 fino ad oggi.

Samsung Experience

Il produttore più noto di smartphone Android punta, come sempre, sulla sua interfaccia ora chiamata Samsung Experience. Questa interfaccia è la sola ad offrire Bixby, l'assistente AI della casa sudcoreana che vuole fare concorrenza a Siri, Alexa e a Google Assistant.

Samsung ha equipaggiato del Game Launcher sia i top di gamma che i modelli di fascia media della serie A. Grazie a questa feature è possibile registrare le sessioni di gioco, bloccare le notifiche in arrivo ed i servizi in background assicurando così una totale immersione nel gioco. Le modalità per migliorare le prestazioni e quelle per il risparmio energetico assicurano un maggior controllo in particolare sulle prestazioni dei dispositivi di fascia alta.

Gli aggiornamenti per la sicurezza disponibili (più o meno) ogni mese rendono gli smartphone Samsung tra i più sicuri sul mercato assieme a Knox.

Huawei EMUI

Huawei ha da poco introdotto l'app drawer tra le feature del proprio launcher, fatto che molti considereranno una vera comodità. Inoltre i modelli con fotocamera Leica offrono anche una modalità manuale (PRO) nell'app fotocamera che renderà unici i vostri scatti.

Il brand cinese sta anche lavorando ad un'ottimizzazione del software supportata dal Machine Learning. Questa, imparando dalle vostre abitudini, renderà le app più usate più "accessibili" e smart. Grazie a diverse migliorie del comparto software, inoltre, avrete uno smartphone scattante anche dopo mesi di utilizzo.

Huawei distribuisce gli aggiornamenti con una buona frequenza ma non con la stessa regolarità di Samsung. Spesso vengono offerte nuove feature o migliorano i dettagli delle funzioni già esistenti.

HTC Sense

Nell'HTC U12+ l’interfaccia viene ravvivata tramite i gesti Squeeze e Sense Companion. Il primo offre due tipi di pressione che corrispondono a diverse azioni. Vi basterà premere i bordi del telefono con la vostra mano e così aprire un’app o avviare una funzione.

Sense Companion è invece un’assistente AI che, allo stesso modo degli altri, col tempo impara da voi e vi aiuta a lavorare meglio con il vostro dispositivo. Tuttavia il periodo di apprendimento di Sense Companion è così lungo che dai modelli di prova ricevuti in redazione, anche dopo averli utilizzati parecchie settimane, non si è capito se questo funzioni davvero.

HTC offre aggiornamenti veloci e nuove versioni di software. A volte arrivano talmente in fretta che gli aggiornamenti sono subito seguiti da correzioni di bug. Questo, però, permette un miglioramento continuo dell’esperienza utente soprattutto sugli smartphone di fascia alta. HTC usa molte app e funzioni standard di Google e Android, invece delle proprie, in modo tale che rimanga più spazio di memoria a disposizione per gli utenti.

LG UX

LG mostra un look essenziale e inoltre non aggiunge molte app proprietarie che appesantirebbero l'intera interfaccia. La modalità dual screen è stata leggermente ottimizzata per ridurre gli errori dovuti alle app incompatibili. L’app cestino mantiene "nel congelatore" le app disinstallate per 24 ore cosicché, all'occorrenza, possiate richiamarle sul vostro smartphone prima di disfarvene definitivamente.

LG non è particolarmente veloce con gli aggiornamenti e soprattutto nel caso di quelli più grandi è uno degli ultimi brand a fornire gli update.

Google Pixel UI e Android P (Beta)

Non c’è più l'Android Stock di una volta. Sui Pixel, infatti, Google offre nuove feature che i Nexus con la stessa versione di software non hanno. All'inizio, per esempio, Google Assistant era un'esclusiva dei Pixel e anche oggi gli utenti Pixel hanno delle possibilità aggiuntive: Google offre loro uno spazio illimitato e gratuito in Google Foto per salvare gli scatti in alta definizione.

Dettaglio importante: potete registrare il vostro dispositivo Pixel al programma Beta di Android e avere così la possibilità di testare Android P. Abbiamo analizzato nel dettaglio le funzioni della nuova interfacca e i miglioramenti apportati.

Potete stare certi che con l’esperienza stock di Google e i rapidi aggiornamenti dei software avrete a disposizione l’Android più puro che c’è sul mercato.

Sony Xperia UI

Sony presenta una variante Android la cui interfaccia non differisce molto da quella stock. Unici e completamente diversi sono la schermata di avvio, l’app drawer e la tastiera. La modalità Stamina, che serve per migliorare la durata della batteria, nonostante le diverse modifiche è stata mantenuta nel nucleo del sistema Android. Sony offre anche un assistente per liberare spazio nella memoria interna.

Sui top di gamma Sony riesce a rilasciare aggiornamenti del software in tempi brevi. L’app fotocamera purtroppo è poco chiara e confusionaria e, inoltre, a causa di un’elaborazione fallace delle immagini i risultati non rispecchiano le aspettative create dalla buona qualità hardware di questo comparto.

Conclusione

Grazie alle varie interpretazioni di Android alcuni produttori offrono un vero e proprio valore aggiunto agli utenti. Samsung ha proposto ai giocatori una soluzione entusiasmante con la modalità Gioco. L’ottimizzazione in background di Huawei funziona bene anche se non la si nota subito. Lo spazio di memoria gratuito di Google con l’ottimizzazione automatica della memoria assicura che non rimaniate più senza spazio di memoria a causa delle foto.

Altri produttori come Sony o HTC offrono extra che non sono usati da tutti. Questi produttori dovrebbero invece concentrarsi su una distribuzione di aggiornamenti software più efficiente perché è sempre stato un punto critico e potrebbe giovare a noi utenti, dato che gli smartphone non contengono più solo dati personali ma sono parte fondamentale delle nostre vite sempre più interconnesse.

Qual è la vostra interfaccia utente Android preferita?

16 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Beh.....perlomeno Xiaomi andava inclusa in questa lista, visto che la MIUI è una delle più belle esistenti sul mercato.


    • Luca Zaninello
      • Admin
      • Staff
      21 set 2017 Link al commento

      Vero ma purtroppo Xiaomi non è ancora disponibile ufficialmente sul nostro mercato. Ovviamente ci sono i dispositivi importati ma non sono ufficiali.


  • A me non piace molto la emui, piuttosto l'interfaccia stock o la touchwizard


  • La mia preferita è la zenui, ricca, molto personalizzabile. Invece Android stock proprio non lo digerisco...


  • Nel titolo fate riferimento anche alla emui di huawei ma poi perché dentro l'articolo non esiste una spiegazione? Decidetevi


  • Sense UI e Oxygen OS


  • Ho sempre avuto samsung ma sto pensando di passare a nexsus perché le app preinstallate non le sopporto propio


  • La migliore è sempre stata la Sense di HTC, bella, fluida, veloce e senza fronzoli.


  • Per me è la flyme


  • La migliore è secondo me la Touchwiz, avete visto la nuova beta quanto è fluida e veloce?


    • il tuo commento è ironico?


    •   26
      Utente disattivato 23 giu 2016 Link al commento

      Fluida e veloce anche no, è una beta e fa anche schifo per adesso, ma anche io ho guardato parecchi video su questa nuova interfaccia e mi sono stupito molto: riassumendola in poche parole:
      Il menù delle notifiche diventa praticamente quello di Android stock
      Il multitasking viene migliorato e segue la filosofia di Android n
      Nonostante sia una beta, in una futura release saranno migliorate animazioni e fluidità che andranno ad importare molto meno sulla durata della batteria
      Il launcher acquista una o due query di ricerca, diventa più pulito e molto bello.
      Nuove API per i widget e funzioni molto carine
      Applicazioni installate completamente ridisegnate e parate per un utilizzo quotidiano migliore, mi viene in mente l'applicazione note.
      Impostazioni molto più condensate e semplici
      Supporto ad un "force touch" in stile Nova Launcher (Siccome i dispositivi di Samsung non montano un display in grado di riconoscere la pressione si utilizzerà una pressione prolungata)
      Molte nuove migliorie :D


  • Android Stock è la più bella.
    MIUI è una vergogna. Peggio di Touchwiz, LG UX e ZENUI.


  • ormai la cyanogenmod corrisponde a un UI tutta sua wow ne ha fatta di strada

Articoli consigliati