Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
11 Condivisioni 9 Commenti

Moto X Play recensione: ottimo dispositivo per chi non vuole spendere troppo

Motorola ha stupito tutti, qualche settimana fa, presentando non uno, non due, ma ben tre diversi smarthpone Moto. Il Moto X play, quello di cui parleremo in maniera più approfondita in questa recensione, è la versione di fascia media della nuova gamma del brand ed offre una batteria ed una fotocamera dotate di numeri sorprendenti. Stupisce solo su carta o convince anche nelle prestazioni?

Lo abbiamo messo alla prova, ne abbiamo testato tutti gli aspetti fondamentali quali fluidità dell'interfaccia, autonomia della batteria, scatti fotografici e nitidezza del display, ed ora siamo pronti a rivelarvi tutti i segreti del Moto X Play in questa nostra recensione!

Valutazione

Pro

  • Schermo
  • Capacità della batteria al di sopra della media
  • Design elegante

Contro

  • Fotocamera principale al di sotto delle aspettative
  • Mono speaker

Motorola Moto X Play – Uscita e prezzo

Il Moto X Play è stato annunciato durante l'evento dedicato tenuto da Motorola il 28 luglio e sarà disponibile sul mercato già a partire da agosto, Italia compresa, ma eccolo finalmente disponibile al preordine su Amazon.it al prezzo di 399,90 euro, proprio come annunciato dal brand. Nessun riferimento alla data in cui il dispositivo sarà effettivamente disponibile, non vi resta che prenotare il vostro Moto X Play e attendere un messaggio di notifica dallo shop online.

Secondo quanto affermato da alcuni rappresentanti del brand, la decisione di ufficializzare tre diversi dispositivi sarebbe motivata dal fatto che, a causa del suo prezzo e delle sue caratteristiche che sono un mix tra quelle offerte dalla linea Moto X e Moto G, gli utenti potrebbero optare per un Moto X Play piuttosto che puntare su un altro dispositivo.

Motorola Moto X Play – Design e assemblaggio

Il Moto X Play sfoggia un design relativamente simile a quello mostrato dal Moto X di seconda generazione, con qualche piccolo accorgimento in più che lo rende più attraente ed ergonomico. Lo scorso hanno abbiamo tenuto tra le mani il Moto X 2014 con scocca in bambù, che con il suo design sottile rischiava di scivolare via facilmente e frantumarsi in mille pezzi sul pavimento. Il Moto X Play offre invece al tatto una sensazione completamente diversa, più resistente e consistente.

frentemotoxplay
Il Moto X Play nella sua bellezza!  / © ANDROIDPIT

Prima di approfondire la questione design però, ci soffermarmiamo sugli accessori scovati nella confezione, inviataci da Motorola, una volta aperta: cuffie, caricabatterie turbo, USB / micro USB, scocca posteriore sostitutiva, graffetta per estrarre l'alloggio per scheda SIM e manuale d'uso. 

acessoriosmotoxplay
Tutti gli accessori in dotazione! / © ANDROIDPIT

L'assemblaggio dello smartphone è buono, ma se state cercando la stessa qualità costruttiva del Moto X Style anche sul Moto X Play arrendetevi perchè non la troverete. Nonostante entrambi i dispositivi offrano un design simile, i materiali utilizzati per la fabbricazione sono diversi ed il Play sfoggia una scocca in plastica resa meno scivolosa da un sequenza di linee che si incrociano per formare dei rombi. Il corpo del dispositivo è leggermente concavo sul retro, adattandosi perfettamente al palmo della mano e dando una sensazione di maggiore stabilità e sicurezza.

trastampamotoxplay
La scocca posteriore del Moto X Play mostra una trama a rombi! / © ANDROIDPIT

Come già accennato, la scocca posteriore è estraibile ed intercambiabile, dando modo di personalizzare il look del Moto X Play al massimo, ma la batteria al suo interno è ben sigillata e non accessibile se non mandando lo smartphone in assistenza. Richiudendo con cura la scocca, è possibile ammirare la placca metallica che avvolge l'obiettivo della fotocamera principale, il flash LED ed il logo del brand, riprendendo il design della cornice e dando un tocco di originalità in più allo smartphone. 

usbmotoxplay
Il bordo inferiore ospita solo l'attacco mucro USB! / © ANDROIDPIT

Lungo la parte superiore del dispositivo troviamo lo slot dedicato alla SIM card, dietro il quale si nasconde anche l'ingresso per la scheda microSD che permette di espandere la memoria fino a 128GB. Lungo il bordo inferiore trova invece spazio il port micro USB, mentre a destra sono stati collocati regolatore di volume e tasto di accensione.

Anche sul Moto X Play, come su altri dispositivi del brand, il tasto di accensione è caratterizzato da una trama ruvida che permette di distinguerlo dal tasto dedicato al volume. Entrambi i pulsanti sono accessibili facilmente quando si utilizza lo smartphone con una sola mano.

chipsimmotoxplay
Due SIM da inserire nel Moto X Play! / © ANDROIDPIT

Il pannello anteriore del Moto X Play è stato completamente rivestito di vetro Gorilla Glass 3, per garantire una maggiore resistenza a graffi ed urti. Come per il modello precedente di Moto X, il Play ospita uno speaker mono subito sotto al display ed un altoparlante dedicato alle chiamate subito sopra, entrambi ridisegnati per apparire meno vistosi e per mimetizzarsi meglio con il design. 

frentetelamotoxplay
Uno smartphone attraente ed economico! / © ANDROIDPIT

Messo a confronto con il Moto X Style, questo smartphone di fascia media mostra chiaramente un design più economico e sobrio, ma in generale si tratta di uno smartphone ben assemblato, comodo da tenere in mano ed attraente perchè personalizzabile. 

Motorola Moto X Play – Display

Il Moto X Play offre un display di 5,5 pollici con risoluzione di 1080p e 403ppi. La nostra esperienza con il dispositivo è stata ottima: lo schermo ha risposto bene ai nostri comandi, i colori corrispondono a quelli reali e non offrono quell'effetto giallastro riscontrato sul Moto X 2014. La tecnologia LCD rispetto all'AMOLED sembra essere un'ottima scelta dal punto di vista dell'esperienza utente anche se ha delle conseguenze sul consumo di batteria, gli schermi AMOLED sono infatti rinomati per il basso consumo energetico.

telaladomotoxplay
Il display del Moto X Play offre una tecnologia TFT LCD. / © ANDROIDPIT

La luminosità dello schermo è ben bilanciata anche se all'esterno i riflessi ci hanno impedito di visualizzare le immagini alla perfezione, nonostante la luminosità fosse impostata al massimo. La nitidezza delle immagini è però impeccabile, così come l'angolo di visuale, che permette di leggere i contenuti dul display anche con un'inclinazione di 75 gradi. I constrasti e la saturazione dei colori non sono così evidenti come negli schermi AMOLED, ma attraverso le impostazioni dedicate al display è possibile impostare diverse modalità di colorazione. 

Motorola Moto X Play – Funzioni speciali

Niente lettore d'impronte digitali, né certificazioni di impermeabilità per il Moto X Play, che però si riesce a difendere bene grazie all'applicazione Moto e alle funzioni avanzate che permettono di controllare il sistema tramite gesti e comandi vocali.

All'interno dell'applicazione abbiamo trovato una voce dedicata all'assistente vocale dalla quale si può puoi accedere alle impostazioni AssistantStocks, Voce e Schermo, le stesse che troviamo sul Moto X 2014, ma ottimizzate e perciò capaci di rispondere a domande più complicate ed in modo più dettagliato. Tuttavia, proprio come per il Moto X Style, solo utilizzando il servizio frequentemente il software riuscirà progressivamente ad ottimizzare la gestione dei controlli ed a offrire risposte sempre migliori. 

moto x play app moto
Gestite il Moto X Play tramite gesti e comandi vocali! / © ANDROIDPIT

Gli effetti speciali del Moto X Play non si fermerebbero qui e comprenderebbero anche la possibilità di personalizzare il design grazie a Moto Maker e quella di gestire al meglio il dual-SIM grazie alla funzione dual-chip. Quest'ultima permette di passare da un operatore all'altro automaticamente a seconda delle tariffe attivate e dei contatti con i quali si interagisce ma, purtroppo, si tratta in entrambi i casi di funzioni non disponibili per il mercato italiano al momento. 

Motorola Moto X Play – Software

Passiamo ora al software del Moto X Play, lo stesso che troviamo sul Moto X Style, e che offre praticamente le stesse funzioni dell'interfaccia della linea Nexus con qualche piccolo cambiamento apportato alla versione stock di Android. È questo uno dei punti di forza della serie visto che permetterà all'intera linea di ricevere in modo quasi immediato tutti gli aggiornamenti di casa Google. Tuttavia, come specificato sopra, il modo in cui il software interagisce ed impara dall'utente è un aspetto che permette di distinguere i dispositivi Motorola da quelli realizzati in collaborazione con Google.

sistemaandroidmotoplayx
Android Lollipop 5.1.1 su Moto X Play.  / © ANDROIDPIT

L'interfaccia comprende 31 applicazioni già preinstallate e tra queste, sarete lieti di scoprirlo, è presente anche un'app dedicata all'ascolto dei programmi radio, con tanto di funzione che permette di registrarli e salvarli comodamente sulla scheda SD. Alcune di queste applicazioni possono essere disinstallate o disattivate a piacere per rendere il software più fluido e veloce.

Motorola Moto X Play – Prestazioni

Il Moto X Play integra un processore Snapdragon 615 (MSM8939) quad-core a 1,7GHz di frequenza che si sommano ad altri quattro core che girano a 1,0Ghz. A supportarlo abbiamo una CPU Adreno 405 di 550MHz. Tra CPU e GPU abbiamo 2GB di RAM e, per quanto riguarda la memoria interna, il dispositivo è disponibile in due varianti: una di 16 ed una di 32GB, espandibile fino a 128GB grazie al supporto per scheda microSD.

Ma in cosa si traducono questi numeri e sigle? In buone performance che durante il nostro periodo di test non hanno dato alcun problema: niente rallentamenti, bug, instabilità o crash improvvisi dovuti a surriscaldamenti di hardware. Grazie ad un'interfaccia leggera e priva di fronzoli e all'ottimizzazione svolta da Android Lollipop, le prestazioni del Moto X Play non deludono.

lollipopmotoxplay
Hardware e software perfettamente combinati insieme sul Moto X Play. / © ANDROIDPIT

Abbiamo giocato a Real Racing 3, Sonic Dash, Crossy Road e GTA: San Andreas (prima il piacere e poi il dovere), ed il processore ha attutito tutti i colpi senza dare cenni di debolezza e facendo scorrere le immagini sul display senza intoppi o singhiozzi. Tanto per darvi un'idea della resistenza dello Snapdragon montato sotto la scocca: mentre giocavamo a Pitfall, in background c'erano 32 app aperte, connessione 4G attivata e notifiche push da social network ed email a bombardare il sistema. Nessun problema. 

telajogomotoxplay
Pitfall in esecuzione su Moto X Play.  / © ANDROIDPIT

Performance soddisfacenti ma non ottime e che con 3GB di RAM potrebbero di certo fare meglio. In ogni caso AnTuTu, in seguito ad un test benchmark, ha collocato questo dispositivo di fascia media subito sotto l'LG G3 con un punteggio di 35074.

benchmarkdoismotoxplay
Uno smartphone di fascia media con ottime performance! / © ANDROIDPIT

Motorola Moto X Play – Fotocamera

Non è certo una novità il fatto che gli utenti delle due precedenti generazioni del Moto X siano rimasti soddisfatti dalle funzioni software e dalla sua fluidità ma non dal comparto fotografico. Tuttavia Motorola ha deciso di lavorare sodo su questo punto e, su entrambe le varianti del Moto X 2015, ha posto particolare attenzione sul sensore della fotocamera.

Il Moto X Play offre una fotocamera principale di 21MP particolarmente sensibile a colori specifici combinando l'intensità della luce di ogni singolo colore. Il sensore riesce inoltre a registrare video in 1080p e slow motion. La fotocamera frontale di 5MP svolge anch'essa un buon lavoro ma non offre purtroppo un flash LED come l'attuale top di gamma del brand.

IMG 20150814 161225554
Modalità HDR attiva. / © ANDROIDPIT
IMG 20150815 224653068
Foto scattata in un ambiente non illuminato. / © ANDROIDPIT
IMG 20150815 205338680
Modalità notturna attivata. / © ANDROIDPIT

I risultati ottenuti durante il nostro test del Moto X Play sono stati soddisfacenti e abbiamo notato che la fotocamera svolge un ottimo lavoro post scatto per rendere le immagini più nitide e brillanti. Nelle foto scattate in modalità Notte non risulta esserci alcun rumore fotografico e sia la modalità HDR che la modalità manuale, offrono la possibilità di scattare immagini impeccabili in qualsiasi condizione ambientale. L'obiettivo frontale di 5MP è ottimo per scattare selfie in qualsiasi momento e garantisce immagini nitide, dai colori realistici e senza effetti "bellezza" che fanno sembrare il soggetto una bambola di porcellana. 

Considerando i 20MP, ci aspettavamo scatti sorprendenti, all'altezza degli ultimi top di gamma rivelati ma, come ben saprete, i megapixel non sono tutto e le foto offerte dal Play sono buone ma non fenomenali. 

Motorola Moto X Play – Batteria

La batteria del Moto X Play offre una capacità di 3630mAh e la tecnologia di ricarica rapida Turbo. Secondo le dichiarazioni del brand, questa variante del Moto X 2015 è in grado di offrire ben due giorni di utilizzo con una sola carica. Immancabile la funzione di carica veloce del dispositivo grazie alla quale è possibile usufruire di 8 ore di autonomia dopo appena 15 minuti di ricarica.

Ma è tutto vero? Durante il nostro test lo smartphone è stato messo sotto carica per 2 ore e 10 minuti, fino ad arrivare fino al 100% e ha dimostrato di riuscire a garantire un'autonomia superiore alla media. Di seguito troverete i risultati dei nostri test approfonditi per avere un'idea più concreta dell'autonomia del Moto X Play:

  WIFI 4G
Social Network 21 ore 15 ore
Giochi/ Social network/ YouTube 12 ore 10 ore
Fotocamera/ Social network 15 ore 13 ore
Giochi/ Chromecast/ social network 8 ore 7 ore

In media, con un utilizzo moderato il dispositivo raggiunge senza problemi le 15 ore ma, se usato più intensamente e con tutte le connessioni attive, si scarica in circa 8 ore. Se invece lo sfruttate al minimo, controllando saltuariamente i social network e mantenendo solo il WIFI attivo, il Play raggiunge facilmente anche le 23 ore. 

Motorola Moto X Play – Specifiche tecniche

    • Tipo:
    • Smartphone
    • Produttore:
    • Motorola
    • Dimensioni:
    • 148 x 75 x 10,9 mm
    • Peso:
    • 169 g
    • Capacità della batteria:
    • 3630 mAh
    • Dimensioni del display:
    • 5,5 pollici
    • Tecnologia display:
    • LCD
    • Schermo:
    • 1920 x 1080 pixel (401 ppi)
    • Fotocamera frontale:
    • 5 megapixel
    • Fotocamera posteriore:
    • 21 megapixel
    • Flash:
    • Dual-LED
    • Versione Android:
    • 5.1.1 - Lollipop
    • Interfaccia utente:
    • Stock Android
    • RAM:
    • 2 GB
    • Memoria interna:
    • 16 GB
      32 GB
    • Memoria removibile:
    • microSD
    • Chipset:
    • Qualcomm Snapdragon 615
    • Numero di core:
    • 8
    • Velocità di clock:
    • 1,7 GHz
    • Connettività:
    • HSPA, LTE, NFC, Bluetooth 4.1

Giudizio complessivo

Il Moto X Play è uno smartphone economico perfetto per chi è alla ricerca di un dispositivo Android dotato di buone specifiche hardware, ampie capacità di memoria ed un'autonomia sorprendente, tutte caratteristiche praticamente introvabili per la stessa fascia di prezzo. 

Chi ha tra le mani un Moto X 2014 di certo non avrà alcun interesse a cambiarlo per il nuovo arrivato, soprattutto considerando che è il Moto X Style il vero nuovo top di gamma del brand, ma chi invece cerca componenti hardware superiori a quelle del Moto G 2015, perfette per supportare giochi in HD ed applicazioni più pesanti, sceglierà quasi ad occhi chiusi questo Motorola. Da non sottovalutare inoltre i progressi fatti dal brand in campo fotografico che, seppure non raggiungono i livelli di Galaxy S6 o LG G4, garantiscono immagini nitide e dai colori brillanti. 

Voi cosa ne pensate del Moto X Play?

9 Commenti

Commenta la notizia:
11 Condivisioni

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK