Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
19 Condivisioni 19 Commenti

Nexus 6P recensione: il Nexus migliore di sempre!

Aggiornamento - Le scorte del Nexus 6P sul Play Store iniziano a scarseggiare

Google, dopo averci riflettuto bene, ha deciso di collaborare per la prima volta con Huawei alla realizzazione del Nexus 6P, accoppiamento che inizialmente ci ha fatto alzare un sopracciglio, considerando che di norma i dispositivi made in Cina non supportano i servizi Google. Huawei però è riuscita a produrre il migliore Nexus di sempre, e concorderete con noi una volta che avrete letto la nostra recensione.

Visto il buon lavoro fatto da Google e Huawei insieme state pensando di mettervi in tasca il Nexus 6P? In questo caso affrettatevi perchè le scorte sul Play Store potrebbero presto esaurirsi. Tutti i dettagli nella sezione Uscita e prezzo.

Valutazione

Pro

  • Spessore e maneggevolezza
  • Qualità degli speaker
  • Display eccellente
  • USB Type-C
  • Lettore d'impronte digitali veloce ed accurato
  • Modalità Doze e risparmio energetico

Contro

  • Niente carica wireless
  • Bordi spessi intorno al display

Prezzo migliore: Google Nexus 6P

Il prezzo più basso

Google Nexus 6P – Uscita e prezzo

Il Nexus 6P è stato reso disponibile al preordine fin dal giorno del lancio ufficiale in Corea, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti, ad un prezzo di 499/549/649 dollari, a seconda della capacità della memoria interna. In euro il prezzo parte invece dai 649 per passare ai 699 o 799 euro. Si tratta di prezzi piuttosto alti, anche se bisogna dire che il nuovo Nexus 6P è uno smartphone di qualità, a differenza del suo predecessore.

Dopo qualche settimana di attesa è arrivato sul Google Play Store italiano. Nella pagina dedicata è possibile acquistarlo nelle tre varianti di colore (alluminio, grafite o ghiaccio) e di memoria interna (32/647128 GB). Il modello color ghiaccio è al momento disponibile solo con 64GB e 128 GB di memoria interna.

Secondo quanto riportato da PhoneArena, sembra però che il Nexus 6P non sia più disponibile all'acquisto sul Play Store statunitense. Il motivo potrebbe essere spiegato dall'arrivo imminente dei due nuovi dispositivi di Google: Nexus Sailfish e Nexus Marlin. Un portavoce di Google avrebbe poi dichiarato a mobilesyrup di non aver intenzione di rifornire le scorte. Insomma, il Nexus 6P potrebbe presto abbandonare il Play Store di svariati Paesi per lasciare spazio ai nuovi arrivati della grande famiglia Nexus. Se vi siete quindi decisi ad acquistarlo, fatelo il prima possibile!

Google Nexus 6P – Design e assemblaggio

Il Nexus 6P è il primo smartphone della gamma a sfoggiare un corpo in alluminio, dettaglio che di certo non passa inosservato. Sulla scocca posteriore è stata inserita una sorta di finestra di vetro, lungo il bordo superiore, che sporge leggermente ed ospita l'obiettivo della fotocamera principale, il laser autofocus, il flash LED, l'antenna ed il chip dedicato alla connettività NFC. Caratteristica che ha un suo scopo, ma che rende il design del Nexus 6P decisamente fuori dal comune, se non addirittura bizzarro.

Il Nexus 6P è il primo smartphone della gamma a sfoggiare un corpo in alluminio.

Il pannello anteriore del Nexus 6P è semplicissimo. Come per il primo Nexus 6, l'ultimo modello mostra bordi neri piuttosto spessi a contornare il display, questo perchè lo smartphone offre speaker stereo frontali. Nonostante non tutti apprezzeranno questa cornice nera, sicuramente non avranno nulla da ridire riguardo all'esperienza audio, di cui però parleremo nella sezione dedicata. 

androidpit Nexus 6P 3
La lastra di vetro sulla scocca copre fotocamera e flash LED. / © ANDROIDPIT

L'elegante design del Nexus 6P rispecchia perfettamente le forme implementate da Huawei sul Mate S. Spesso solo 7,3mm, il Nexus 6P può essere comparato all'iPhone 6 Plus (il Galaxy S6 Edge+ è leggermente più sottile con 6,9mm), eppure il brand cinese è riuscito ad incastrarci la batteria più potente fino ad ora implementata su di un Nexus, di ben 3450 mAh, ma anche su questo argomento torneremo più avanti.

Lungo il bordo inferiore del Nexus 6P si trova, al centro, il port USB Type-C. Si tratta di una novità assoluta per la gamma Nexus e di un nuovo standard per gli smartphone in generale. Un USB di tipo C è in grado di ricaricare lo smartphone e trasferire file più velocemente, oltre ad offrire una carica reversibile (è possibile ricaricare un altro smartphone dotato della stessa tecnologia con il Nexus 6P) e l'attacco stesso è reversibile e dunque più facile da collegare. È importante notare come il Nexus 6P non sfrutti un USB 3.1, ma un 2.0.

 Il port USB Type-C è una novità assoluta per la gamma Nexus ed un nuovo standard per gli smartphone in generale. 

Al contrario del Nexus realizzato da LG, il Nexus 6P offre in dotazione un cavo USB Type-C con attacco di tipo C su entrambi i lati, oltre ad un normale cavo USB compatibile, in modo tale da permettere il collegamente tra smartphone e computer o caricabatterie senza problemi. 

androidpit Nexus 6P 8
Il Nexus 6P offre la tecnologia USB di tipo C! / © ANDROIDPIT

La scocca posteriore del Nexus 6P ospita un lettore d'impronte digitali, caratteristica ormai comune a moltissimi top di gamma. Il sensore biometrico presente sul Nexus di Huawei è reattivo e molto veloce, anche se la sua posizione non sempre risulta comoda da raggiungere. 

Tenendo in mano il Nexus 6P, il lettore d'impronte digitali risulta comodo da sfruttare, perchè posizionato proprio nel punto in cui si appoggia l'indice per tenere ben saldo lo smartphone. Naturalmente vi converrà registrare le impronte digitali degli indici della destra e della sinsitra se vorrete sfruttare lo smartphone con entrambe le mani.

androidpit Nexus 6P 50
Il lettore d'impronte digitali è veloce e reattivo. / © ANDROIDPIT

Se però lo samrtphone è appoggiato sul tavolo, come spesso è il caso, accedere allo scanner digitale risulterà decisamente scomodo e si dovrà ricorrere al codice numerico prestabilito. Si tratta di un problema comune a tutti gli smartphone che implementano questo tipo di design.

Google Nexus 6P – Display

Il display del Nexus 6P è luminoso e nitido, con risoluzione in QHD (2560 x 1440 pixel e 518ppi). Uno schermo AMOLED di ben 5,7 pollici caratterizzato da colori saturi, contrasti ben bilanciati ed immagini dettagliate. A ricoprirlo troviamo il resistente Gorilla Glass 4, interrotto solamente dai due altoparlanti stereo situati sopra e sotto il display. 

androidpit Nexus 6P
Il Nexus 6P ha un display AMOLED di 5,7 pollici con risoluzione in QHD. / © ANDROIDPIT

Grazie alle ampie dimensioni dello schermo, alla sua nitidezza e all'esperienza audio stereo, lo smartphone risulta perfetto per visualizzare contenuti multimediali o immergersi in giochi in alta definizione. I comandi touch reagiscono senza alcun problema e la riproduzione dei colori è tra le più realistiche tra gli schermi AMOLED. L'angolo di visuale è ottimale, anche ad un angolo di 70 gradi siamo riusciti a visualizzare contenuti senza alcun problema. 

androidpit Nexus 6P 10
Il Nexus 6P mostra un corpo sottilissimo, ma niente ricarica wireless. / © ANDROIDPIT
Grazie alle ampie dimensioni dello schermo, alla sua nitidezza e all'esperienza audio stereo, lo smartphone risulta perfetto per visualizzare contenuti multimediali o immergersi in giochi in alta definizione.  

Google Nexus 6P – Software

Il Nexus 6P è stato il primo dispositivo, insieme al Nexus 5X, a rivelare al pubblico le funzioni innovative offerte da Android 6.0 Marshmallow. Questo garantisce al dispositivo diverse novità software, tra cui la modalità Doze e lo standby delle app, studiate per risparmiare carica ed allungare l'autonomia della batteria, il supporto nativo per il lettore d'impronte digitali, la gestione dei permessi delle app, Google Now on Tap, aggiornamenti di sicurezza mensili ed un maggiore controllo sul sistema Android. 

L'esperienza stock Android sul Nexus 6P è veloce e fluida, le applicazioni si aprono senza problemi, il multitasking funziona senza appesantire il sistema, navigare in internet risulta intuitivo ed installare o rimuovere applicazioni è più immediato che mai.

AndroidPIT Nexus 6P Android 6 0 Marshmallow home screen app drawer recents menu
Schermata home, app drawer e app recenti su Android 6.0 Marshmallow / © ANDROIDPIT

Se siete alla ricerca di uno smartphone in grado di offrire un'ottima esperienza multimediale e di gaming, oltre a garantire la massima sicurezza ed una fluidità generale del sistema, il Nexus 6P dovrebbe essere tra i primi della vostra lista. Al contrario dei precedenti modelli della gamma, è difficile trovare un punto a sfavore del Nexus 6P. 

L'utilizzo dello Snapdragon 810 v2.1 è però fonte di qualche preoccupazione, si tratta infatti dello stesso incriminato chip che ha dato problemi di surriscandamento su diversi dispositivi nel corso di quest'anno. Se alcuni produttori che hanno scelto di utilizzare questo processore hanno diminuito la frequenza di clock, il Nexus 6P sfrutta la massima potenza di 2,0GHz dell'810.

Il Nexus 6P è stato il primo dispositivo, insieme al Nexus 5X, a rivelare al pubblico le funzioni innovative offerte da Android 6.0 Marshmallow.

Purtroppo tutto ciò si traduce in performance leggermente rallentate quando lo smartphone è sotto stress, ma non si tratta di una differenza realmente percettibile. Lo smartphone tende inoltre a riscaldarsi, ma il metallo aiuta a dissipare velocemente il calore ed a far funzionare al meglio il processore. 

now on tap nexus 6p
Google Now on Tap è in grado di leggere i contenuti mostrati sul display. / © ANDROIDPIT

Tra le funzioni più attese di Android Marshmallow, Google Now on Tap è sicuramente la più interessante. Si tratta di un nuovo e migliorato Google Now, attivabile selezionando per qualche secondo il tasto home. Una volta lanciato, Google Now on Tap "legge" tutto ciò che viene mostrato sul display in quel momento ed offre risultati rilevanti. Se ad esempio, state chattando con un amico su WhatsApp dell'ultimo film uscito al cinema, Google Now on Tap vi mostrerà IMDB e le recensioni più popolari del film.

L'esempio perfetto di un'esperienza utente che semplifica la vita. Now on Tap permette di aggiungere contenuti al calendario, effettuare ricerce su Google, trovare indicazioni stradali, ottenere scorciatoie alle app più utili e tanto altro ancora. Al momento la funzione è disponibile esclusivamente in inglese, ma come per Google Voice, sicuramente verrà aggiornato molto presto.

Now on Tap è ancora in fase di sviluppo, non riceverete risultati su business locali e non tutti i servizi Google sono stati integrati, ma si tratta di un ottimo punto di partenza per Android, un passo verso un'interfaccia ancora più funzionale, intelligente e completa. 

AndroidPIT Nexus 6P Android 6 0 Marshmallow customization
Marshmallow permette di gestire al meglio i permessi delle app e le impostazioni rapide. / © ANDROIDPIT

Google ha inoltre messo a disposizione tantissime opzioni di gestione del sistema con Android 6.0. Per disinstallare le applicazioni basta selezionarle per qualche secondo e trascinarle verso l'icona del cestino, ed è possibile persino attivare il sintetizzatore interfaccia utente, per gestire al meglio le icone delle impostazioni rapide. Tra le altre cose otterrete anche il pieno controllo sui permessi dati alle app installate, sulle notifiche e i suoni di sistema, e potrete aprire link direttamente tramite l'app dedicata, senza passare per Chrome.

Google Nexus 6P – Prestazioni

Osservando le specifiche tecniche offerte dal Nexus 6P ci si trova di fronte a numeri degni di top di gamma che, insieme alle ultime funzioni software di Marshmallow, dovrebbero offrire un'esperienza fluida ed intuitiva. Nella pratica, fortunatamente, la carta non mente, anche se i benchmark mostrano un po' di sblazi termici in condizioni di stress.

Come detto poco fa, il Nexus 6P monta un processore Snapdragon 810 octa-core con frequenza massima di clock di 2GHz. Durante il susseguirsi di benchmark, il Nexus 6P ha man mano mostrato risultati più bassi, dovuti agli sbalzi termici del processore. Abbiamo eseguito ogni test tre volte, ed ogni volta i risultati sono calati visibilmente. In AnTuTu, ad esempio, il Nexus 6P è passato da 56,004 punti a 53,216, fino a 49,317.

nexus 6p benchmark antutu
Dal primo al terzo benchmark su AnTuTu, il Nexus 6P mostra un calo nelle performance. / © ANDROIDPIT

Non vi preoccupate però, perchè questa differenza di punteggio non si nota nell'esperienza di tutti i giorni. Il sistema continua ad essere veloce e fluido, ma durante la riporduzione di contenuti pesanti, come giochi in alta definizione, c'è la possibiltà di perdere qualche fotogramma o di notare qualche tremolio. A noi non è successo, nonostante abbiamo giocato a lungo ad Asphalt 8 e a Real Racing 3. 

Osservando le specifiche tecniche offerte dal Nexus 6P ci si trova di fronte a numeri degni di top di gamma.

Interessante notare che il Sony Xperia Z5, che implementa lo stesso processore, sfrutti un design in grado di dissipare il calore più velocemente, forse per questo soffre meno sotto sforzo. Il Sony Xperia Z5 arriva ad un risultato di 66,858 su AnTuTu, subito dopo il galaxy S6 Edge+, il primo della nostra lista con 69,9001 punti.

nexus 6p benchmark geekbench
Su Geekbench i numeri sembrano essere più stabili. / © ANDROIDPIT

Le connettività WIFI e Bluetooth sono stabili, e grazie ai 3GB di RAM e alla GPU Adreno 430 il multitasking e la grafica sono impeccabili. In generale il Nexus 6P è veloce, affidabile e garantisce delle ottime prestazioni, anche se i benchmark sembrano suggerire diversamente.

nexus 6p benchmark vellamo
I risultati su Vellamo sembra essere altrettando stabili.  / © ANDROIDPIT

Google Nexus 6P – Audio

La qualità audio del Nexus 6P si è rivelata un'ottima sorpresa. Forse è troppo paragonarla a quella offerta dal BoomSound di HTC, ma se siete alla ricerca di buoni speaker stereo su di uno smartphone, il Nexus 6P di certo non vi deluderà. Il suono è pulito e non distorto ed il volume alto, per la prima volta in anni ci siamo trovati di fronte ad uno smartphone altrettanto ottimo in campo audio. 

Per quanto riguarda la qualità delle chiamate, l'altoparlante dedicato è notevole, anche se lascia filtrare qualche rumore di sottofondo di tanto in tanto e la chiamata risulta un po' soffocata. Normalmente questo tipo di rumore viene cancellato da diversi microfoni esterni, ma sembra che questa funzionalità debba essere ancora migliorata sul Nexus 6P. La cosa migliore in questo caso è abbassare il volume della chiamata fino al 60%.

androidpit Nexus 6P 2
Il Nexus 6P offre degli ottimi speaker stereo frontali. / © ANDROIDPIT

Google Nexus 6P – Fotocamera

Sul Nexus 6P troviamo la stessa fotocamera principale del Nexus 5X. Si tratta di un obiettivo di 12,3MP privo di stabilizzatore ottico d'immagine ed una messa a fuoco laser per compensare questo deficit. Tuttavia il fiore all'occhiello della fotocamera del Nexus 6P si rivela nei pixel più grandi, che permettono di far passare più luce ed offrire ottime performance anche in condizioni di scarsa luminosità.

Abbiamo già visto questa tecnologia su HTC con gli UltraPixel, che, bisogna ammetterlo, sono stati un fallimento. HTC ha infatti tolto di mezzo una volta per tutte questa tecnologia, ma Huawei sembra aver indovinato la ricetta giusta, perchè la fotocamera del Nexus 6P è ottima.

androidpit Nexus 6P 17
Il Nexus 6P offre 12,3 MP ed un laser autofocus. / © ANDROIDPIT

Il flash dual LED offre toni naturali e bilanciati, risultando in buone immagini. Si tratta con tutta probabilità della migliore fotocamera implementata su di uno smartphone Nexus fino ad ora. La fotocamera Google, che può essere anche installata su qualsiasi smartphone tramite Play Store, è molto semplice, ma sul Nexus 6P è in grado di girare video in 4K o in slow motion a 120fps e 240fps. È possibile trovare inoltre una modalità HDR migliorata, chiamata HDR+, che entra in gioco automaticamente al momento del bisogno.

Il fiore all'occhiello della fotocamera del Nexus 6P si rivela nei pixel più grandi, che permettono di far passare più luce ed offrire ottime performance anche in condizioni di scarsa luminosità.
AndroidPIT Nexus 6P Android 6 0 Marshmallow camera interface
L'app della fotocamera permette di girare video in 4K. / © ANDROIDPIT

Il software della fotocamera, sul Nexus 6P è stato migliorato ed invece di sfruttare tasti su schermo per passare da modalità video a modalità foto, basta effettuare uno swipe orizzontale sul display. Un'altra interessante funzione implementata è la scorciatoia per attivare la fotocamera, accessibile selezionando due volte il tasto d'accensione.

La fotocamera frontale non è male sul Nexus 6P, e ricorda molto quella implementata sul Huawei Mate S. 8MP sono più che sufficienti a garantire selfie nitidi ed immagini luminose durante le video chiamate, ma date voi stessi un'occhiata ai risultati:

La qualità delle immagini non è solamente la migliore mai vista su di un Nexus, ma anche notevole rispetto alla media attuale. Certo non raggiunge le performance di Galaxy S6 ed LG G4, ma il Nexus 6P resiste senza mostrare segni di cedimento. Un piccolo difetto riguarda però la sovraesposizione, spesso visibile quando si utilizza la modalità HDR+.

Per passare da modalità video a modalità foto, basta effettuare uno swipe orizzontale sul display.

Google Nexus 6P – Batteria

I precedenti modelli della linea Nexus, sul fronte della batteria, sono stati un po' deludenti. Certo con gli aggiornamenti di software alcuni smartphone sono migliorati, ma è difficile pensare ad un dispositivo Google che fin da subito abbia mostrato prestazioni sorprendenti. Il Nexus 6P è l'eccezione che conferma la regola, grazie ad una potente batteria di 3450 mAh, la più potente integrata su di un Nexus fino ad ora. 

Ciò significa che il Nexus 6P garantisce abbastanza batteria per supportare il grande display in QHD e, grazie alla modalità Doze, al risparmio energetico integrato nel sistema e all'App standby, permette di arrivare a fine giornata senza aclun problema. 

La batteria purtroppo non è removibile, ma la carica veloce fa si che il Nexus 6P possa essere ricaricato velocemente per essere sempre pronto all'utilizzo. In soli 10 minuti sotto carica lo smartphone ottiene abbastanza energia per arrivare a 7 ore di utilizzo. Questi valori sono validi quando la batteria è quasi scarica, se metterete sotto carica lo smartphone già piuttosto carico, il processo di ricarica sarà invece più lento.

AndroidPIT Nexus 6P Android 6 0 Marshmallow battery usage
Le linee orizzontali mostrano i vantaggi offerti da Doze. / © ANDROIDPIT

La modalità Doze, nuova funzione introdotta con Android 6.0 Marshmallow, è in grado di stabilire quando lo smartphone rimane inutilizzato per un tot di tempo, ad esempio di notte, e manda il sistema in una sorta di ibernazione temporanea per risparmiare batteria. 

Potrete notare l'attività di Doze negli screenshot qui sopra. Il punto in cui la lina che rappresenta il consumo di carica è quasi orizzontale rappresenta il periodo di attivazione di Doze. Grazie a questa modalità, di notte lo smartphone potrebbe consumare anche solo il 3% di carica, un grande guadagno rispetto al 10/15% di Lollipop. Naturalmente abbiamo messo alla prova la batteria del Nexus 6P tramite benchmark.

Su AnTuTu, il Nexus 6P ha ottenuto 7777 punti, che lo posizionano in cima alle classifiche. Per darvi dei punti di riferimento, il Samsung Galaxy S6 Edge+ ha ottenuto 6659 punti, il Galaxy S6 Edge 7561 punti, mentre il Moto G (2013) lo supera con 8352 punti. Più alto è il punteggio e migliore è l'autonomia della batteria. Le performance della batteria nell'utilizzo di tutti i giorni dipende da molti fattori, tra questi la stabilità della connessione WIFI, i servizi legati alla posizione, la ricezione cellulare e le abitudini dei singoli utenti, cose che purtroppo non risultano nei test benchmark.

La modalità Doze è in grado di stabilire quando lo smartphone rimane inutilizzato per un tot di tempo e manda il sistema in ibernazione temporanea per risparmiare batteria. 
nexus 5x nexus 6p usb type c charging
Potrete ricaricare altri smartphone compatibili con il vostro nexus 6P. / © ANDROIDPIT

Detto ciò, possiamo dire che il Nexus 6P dal punto di vista della batteria, di certo non delude e raggiunge senza fatica le 11 ore di utilizzo. Personalmente utilizzo lo smartphone più di un utente medio, dunque arrivare anche a più di mezza giornata nel mio caso è una vera sorpresa. 

Un'altra grande caratteristica del Nexus 6P è che permette di ricaricare altri dispositivi compatibili con la tecnologia USB Type-C.

androidpit Nexus 6P 7
Niente ricarica wireless per il Nexus 6P. / © ANDROIDPIT

Google Nexus 6P – Specifiche tecniche

    • Tipo:
    • Phablet
    • Modello:
    • H1512
    • Produttore:
    • Google
    • Dimensioni:
    • 159,3 x 77,8 x 7,3 mm
    • Peso:
    • 178 g
    • Capacità della batteria:
    • 3450 mAh
    • Dimensioni del display:
    • 5,7 pollici
    • Tecnologia display:
    • AMOLED
    • Schermo:
    • 2560 x 1440 pixel (515 ppi)
    • Fotocamera frontale:
    • 8 megapixel
    • Fotocamera posteriore:
    • 12,3 megapixel
    • Flash:
    • Dual-LED
    • Versione Android:
    • 6.0 - Marshmallow
    • Interfaccia utente:
    • Stock Android
    • RAM:
    • 3 GB
    • Memoria interna:
    • 32 GB
      64 GB
      128 GB
    • Memoria removibile:
    • Non disponibile
    • Chipset:
    • Qualcomm Snapdragon 810
    • Numero di core:
    • 8
    • Velocità di clock:
    • 2 GHz
    • Connettività:
    • HSPA, LTE, NFC, Bluetooth 4.0

Giudizio complessivo

La P del Nexus 6P sta per Premium, e rispetto al Nexus 6 dell'anno scorso questo smartphone creato in collaborazione con Huawei si è rivelato decisamente esclusivo. Nonostante i piccoli sbalzi termici dati dal processore Snapdragon 810, anche le performance del nuovo arrivato sono ottimali.

Il Nexus 6P è senza dubbio il più elegante smartphone rilasciato da Google. Attraente, sottile e veloce, offre un'ottima autonomia della batteria, un lettore d'impronte digitali reattivo e veloce e, soprattutto, le ultime funzionalità di Android 6.0 Marshmallow.

Sicuramente ci saranno ancora critiche nei confronti dei brand cinesi, ma il Nexus 6P prodotto da Huawei farà senza alcun dubbio cambiare opinione a più di qualche utente. Manca sempre meno all'uscita sul Play Store di questo portentoso dispositivo, rimanete sintonizzati e preparatevi a procedere all'acquisto prima che finiscano le scorte.

Google Nexus 6P – Dove comprarlo?

Se vi siete decisi ad acquistare il Nexus 6P andate prima alla ricerca delle migliori offerte in corso per portarvelo a casa al prezzo più basso possibile. Fino al 12 febbraio sul Play Store potrete acquistare l'elegante smartphone realizzato da Google in collaborazione con Huawei ad un prezzo davvero interessante arrivando a risparmiare fino a 100 euro! 

  • Nexus 6P da 32GB a 599 euro
  • Nexus 6P da 64GB a 649 euro
  • Nexus 6P da 128GB a 749 euro

Che Google sia preoccupato di ritrovarsi i magazzini pieni di Nexus 6P e Nexus 5X invenduti? Difficile dirlo per ora ma senza dubbio, da qualche settimana a questa parte, sta cercando di rendere più appetibili i suoi nuovi gioiellini. Vi siete convinti anche voi ad acquistare un Nexus 6P?

 

I commenti preferiti dei lettori

  • Jessica Murgia
    • Admin
    • Staff
    30-set-2015

    Ciao Giovanni e Gustavo! Per quanto riguarda il prezzo è senza dubbio elevato e la frase a cui fate riferimento era stata scritta prendendo in considerazione i prezzi in dollari, (quelli in euro non erano ancora trapelati). Ci aspettavamo la stessa cifra in euro che sarebbe quindi stata accettabile per un dispositivo come il Nexus 6P ma purtroppo i numeri sono saliti parecchio. Ci scusiamo quindi per l'imprecisione e aggiorneremo presto l'articolo con la nostra recensione completa.

19 Commenti

Commenta la notizia:
  • Secondo me è meglio il Nexus 5X! Ce l'ho da un mese e funziona benissimo, non capisco perché nei vari articoli con lui protagonista ne parlate male...
    Meglio prendere un 6P a 699€ o (come me) un 5X a 210€ con poche caratteristiche differenti? Io la risposta la so già!

  • praticamente tra i difetti avete trovato solo i bordi del telefono,che comunque non sono poi cosi eccessivi,considerando lo spessore ridotto e comunque inferiori rispetto a un iphone 6 s plus e la ricarica....e non gli date le 5 stelle !!!?????? mha.....le 5 stelle meritatissime su questo prodotto,lo ho da una settimana e va che è una meraviglia

  • A quanto detto in un altro post, aggiungo che se uno si deve mettere in tasca un huawei, tanto vale prendersi il prossimo P9: caratteristiche superiori e prezzo inferiore... ok, non si chiama Google, ma credo che si possa sopravvivere lo stesso...

  • Io ho in nexus 6p da una settimana ,devo ammettere che è uno dei nexus più bilanciati un po in tutti i comparti ,avevo s6 e sono passato a questo sulla fotocamera devo ammetterlo è meglio s6 ma per il resto rimani un tel che eccelli in molti campi ,e non è cosa da poco anche se il prezzo all'uscita è stato alto ma in linea con altri top di gamma ,buon anno a tutti

    • ciao. Sono nella tua stessa situazione.. Possessore di s6 ma voglioso i due cose.. Un phablet. (mi sono trovato bene con i. Vari note e ora con s6 mi sento limitato) e un Google stock.. Questo nexus è. Finalmente premium.. Ma. Temo un importante downgrade sulla fotocamera.. Quella di s6 è. Davvero ottima e la uso molto.. È. Così inferiore?

  • Niente male, direi... Certo che con questo prezzo; avrei preferito 4 GB di ram e 200 euro di meno, per il resto finalmente un top di gamma Google degno di questo nome e del brand.

    • Jessica Murgia
      • Admin
      • Staff
      13-nov-2015 Link al commento

      Mikronimo, per quanto riguarda il prezzo basterà aspettare qualche settimana per vederlo calare almeno un po' e sono certa che in concomitanza delle offerte di Natale anche il Nexus 6P verrà messo in offerta su alcuni siti dedicati alla telefonia.

      • Infatti, ma se si partiva un pochino più bassi, sarebbe stato ancora meglio con il successivo calo... :D poi, lo sappiamo, finché sullo smartphone il marchio è di quelli che contano, il prezzo (anche se il device è uscito da una fabbrica cinese ad un costo di una piccola frazione di quello di vendita), c'è poco da fare, sarà elevatissimo; la scelta rimane a noi: magari tra 6/12 mesi ci si può fare un pensierino...

  • 699-799 euro?????? Ma siamo matti?
    E la filosofia Google phone dove é finita? Perché dovrei preferirlo ad s6?
    Oramai sono diventati tutti cloni apple, dal prezzo a tutto il resto.
    E comunque, considerato che con tutti i suoi limiti estetici esiste Asus zenfone 2, 32 mb 4 giga ram, 13 mpix, doppia sim e memoria esterna a soli ... 239 euro.
    Io dico....google...potevi fare meglio.

  • gGiova 14-ott-2015 Link al commento

    Con tutta probabilità passerò a questo... Da un Nokia 5230.
    Potrei finire in trip a metà tra "che figata" a "ma è tipo tre volte quello vecchio".

  • Lo schermo è bello grande, certo quasi da phablet però secondo me la cosa che più guasta è il prezzo soprattutto se si prende in considerazione quello che hanno fatto negli anni passati

  • Bel telefono, a me piace non c'è male ma er un po' conviene non acquistarlo aspettiamo i pareri dall'uso che ne fa la gente e poi vedremo

  • Credo che, indipendentemente dal fatto che sia "cinese", dove per cinese intendo la comune accezione che si fa dei prodotti made in PRC, Huawei ha fatto veramente un bel lavoro. Pur non avendolo ancora visto di persona, dai vari commenti che leggo da chi invece ha potuto tenerlo tra le mani, credo che le parole del giudizio finale siano assolutamente condivisibili. Non sono, tuttavia, d'accordo col fatto che 699 euro non sia una cifra esorbitante! Anzi ritengo che siano eccessivi se comparati ai prezzi degli altri altri store!! Ho acquistato tre anni fa un nexus 4 dallo store tedesco al prezzo di 349 euro ed avevo intenzione di farmi un regalino passando al nexus 6p, ma visto il prezzo credo che aspetterò il prossimo giro...

    • Jessica Murgia
      • Admin
      • Staff
      30-set-2015 Link al commento

      Ciao Giovanni e Gustavo! Per quanto riguarda il prezzo è senza dubbio elevato e la frase a cui fate riferimento era stata scritta prendendo in considerazione i prezzi in dollari, (quelli in euro non erano ancora trapelati). Ci aspettavamo la stessa cifra in euro che sarebbe quindi stata accettabile per un dispositivo come il Nexus 6P ma purtroppo i numeri sono saliti parecchio. Ci scusiamo quindi per l'imprecisione e aggiorneremo presto l'articolo con la nostra recensione completa.

      • No Jessica, non è necessario scusarsi! Non è colpa vostra se Google in Italia ci prende tutti per dei nababbi! 699 euro sono troppi per un qualsiasi telefono soprattutto, ripeto, se paragoni i prezzi con gli altri mercati!! Lo stesso discorso vale anche per Samsung o la stessa Huawei (vedi Mate s)! Da google ci si aspettava un po' quello che era successo fino al nexus 5, buoni telefoni ad un prezzo ragionevole! Dal 6 invece è cambiata la strategia ed infatti le vendite non hanno seguito le aspettative. cmq aspetto la vostra recensione on hands...

      • Quoto

  • Bello si potente si pero il prezzo è troppo sui 420/450 , versione 32 Gb avrebbe potuto battersi e vincere su tutti ma come il 5x o cala o ritorniamo al punto morto del nexus 6
    Mi state deludendo voi di androidpit è gia una cosa lo stonex ma adesso gridare al alleluia su emtrambi mi sembra troppo

  • Mi fa meraviglia che qui non piovano le critiche per quel cinese che c'è nel titolo. Forse noi italiani siamo bravi e propensi a criticare solo i nostri prodotti

    • Guarda che hanno ben poco di differente a livello software dai modelli cinesi, c'è un altro articolo in cui si parla di questo

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK