Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

9 min per leggere 13 Condivisioni 2 Commenti

Tutte le novità Android per il 2015: da Android Auto alla realtà virtuale!

Il 2014 è magicamente svanito nel nulla, portandosi dietro tutte le novità, i ricordi e gli eventi più importanti che lo hanno caratterizzato. Il 2015 è iniziato con due grandi eventi incentrati sulla tecnologia, il CES di Las Vegas ed il Mobile World Congress di Barcellona a testimonianza del fatto che il robottino verde continua a darsi da fare per ottimizzare smarthpone, tablet, smartwatch, software, applicazioni e tutto ciò presente nell'universo Android capace di migliore l'esperienza dei suoi seguaci. Ma quali altri progetti sono in serbo per il 2015? 

Android L Licorice vs lolipop social 1
Quali novità riserverà Android per il 2015? / © ANDROIDPIT

Nel corso di questi mesi sono stati presentati al grande pubblico nuovi ed innovativi smartphone come il G Flex 2 (il ritorno del bananone sudcoreano), l'HTC One M9, il Galaxy S6 e la sua variante dal display dual-edge, ed il primo prototitpo di smartphone dotato di scanner oculare realizzato dal brand giapponese Fujitsu.

Ma smartphone a parte, abbiamo ancora davanti ben otto mesi durante i quali i Android tirerà fuori dal cilindro delle novità che cambieranno il nostro futuro. Ormai Google si fa avanti sempre di più nelle nostre vite, forse anche troppo, per cercare di ottimizzarle sfruttando i suoi servizi ed i suoi dispositivi futuristici. Ecco tutte le novità in arrivo nel corso del 2015:

1. Project Ara

Il chiacchierato smartphone modulare su cui il team specializzato di Google lavora già da qualche tempo, vedrà finalmente la luce nel 2015. I primi moduli degli smartphone del futuro sono stati presentati da Yezz, uno sconosciuto brand cinese che sotto i tendoni dell'MWC ci ha svelato degli interessanti prototipi purtroppo non funzionanti. Se siete degli amanti della Lego siamo certi andrete matti per questi smartphone componibili. 

Non vedete l'ora di costruire il vostro dispositivo? Ancora qualche mese di attesa è sarà finalmente possibile. Il progetto Ara renderà felici non solo gli smanettoni ed i geek incalliti, ma anche gli utenti più sbadati che potranno sostituire qualsiasi componente del proprio smartphone con il corrispondente modulo. Tra i moduli più interessanti mostrati a Barcellona abbiamo visto una cover che ricarica lo smartphone sfruttando il pannello solare integrato ed un modulo con doppia fotocamera per scatti a 360°. Voi quale modulo vorreste sperimentare?

project ara back element
Uno smartphone modulare in stile LEGO! / © ANDROIDPIT

2. Processore Qualcomm Snapdragon 815

Nel 2014 abbiamo avuto modo di prendere familiarità con i processori Snapdragon 801 e 805 che sono stati incorporati nella maggior parte degli smartphone di fascia medio-alta. Gli inizi del 2015 si sono aperti con il rilascio dei primi smartphone dotati di processore Snapdragon 810, tra questi il G Flex 2, il primissimo a sfoggiare un 64-bit di questo genere. Ci troviamo di fronte un processore che ha già fatto parlare di sé a causa degli inaspettati surriscaldamenti registrati ma ai quali si sta già correndo ai ripari.

lg g glex 2 side curved
Dietro un look a banana si nascande il primo processore Snapdragon 810 a 64-bit! / © ANDROIDPIT

Ed ora che ci stiamo abituando all'idea di processori sempre più potenti in grado di potenziare le performance generali, garantire una maggiore sicurezza, una riproduzione più veloce dei video 4K ed un minore consumo energetico, ci prepariamo ad accogliere lo Snapdragon 815.

Secondo le indiscrezioni trapelate fino ad ora si tratterebbe di un processore octa-core (dotato di quattro core Cortex-A72 e quattro core Cortex-A53) in grado di bilanciare ed ottimizzare al meglio prestazioni e consumi. Il nuovo processore dovrebbe inoltre incrementare la velocità di download, migliorare l'esperienza grafica e dire addio ai problemi di surriscaldamento sperimentati nel nuovo 810.

snapdragon 800 front closeup portrait
Dietro questo piccolo chip si nascondono impensabili ottimizzazioni! / © ANDROIDPIT

3. Android TV

Se la chiavetta Chromecast vi aveva già conquistati, anche Android TV finirà nella vostra lista dei must-have. Questa scatola multimediale, caratterizzata da un'interfaccia davvero semplice, vi permetterà di guardare film, scaricare app e giocare utilizzando il vostro smartphone o il vostro tablet. Google TV è stata ormai accantonata e, considerato il fatto che Android TV utilizzerà i contenuti scaricabili dal Play Store, potete solo immaginare le innumerevoli novità su cui potrete mettere mano: film, musica e giochi senza fine.

Ancora nulla sulla data di lancio e sui prezzi che varieranno a seconda del brand produttore ma ci aspettiamo delle Android TV non proibitive, accessibili a tutti e proprio per questo in grado di rivoluzionare l'attuale idea di TV.

AndroidTV FR 3
Android TV: un'idea geniale per gamers e amanti dei film! / © ANDROIDPIT

4. Android Silver

Vi ricordate la collezione Silver di smartphone di lusso firmati Google? Nel caso vi fosse sfuggito, Google agli inizi del 2014 aveva annunciato il lancio di una serie di smartphone di fascia alta, che sarebbe seguita ai Nexus, caratterizzati da un'esperienza di Android pura senza app o interfacce personalizzate dai brand produttori. Il progetto è stato messo in pausa perchè la collaborazione tra Big G ed i vari brand potrebbe non rivelarsi così vantaggiosa per questi ultimi che rischierebbero di cadere nell'ombra. Cosa ne sarà di Android Silver? 

nexus5 silver
Android Silver: presto sugli scaffali dei migliori negozi? / © Google, ANDROIDPIT

Sinceramente stiamo iniziando ad accantonare l'idea di vedere presto gli Android Silver sugli scaffali dei migliori negozi dedicati, soprattutto dopo il lancio del Google Nexus 6 che, nonostante non si possa definire uno smartphone di lusso, al momento della sua uscita ha subito fatto parlare di se a causa del suo prezzo inaspettamente eccessivo. 

5. Android M

L'aggiornamento ad Android 5.0 Lollipop si sta ancora facendo strada tra i maggiori dispositivi e già stiamo pensando alla prossima versione di Android, del resto tra l'uscita di KitKat e Lollipop non è trascorso neppure anno. Chi prima comincia è a metà dell'opera, non recitava così un noto proverbio? Mentre continuiamo ad informarvi sull'aggiornamento via OTA a Lollipop e mentre analizziamo le sue nuove funzioni, le soluzione ai problemi riscontrati ed i bug fix rilasciati negli aggiornamenti del firmware, riusciamo anche a fantasticare sui miglioramenti che speriamo di trovare su Android M. 

androidpit android m
Quando arriverà Android M e che nome avrà? / © ANDROIDPIT

Gi sviluppatori hanno ormai chiuso il capitolo Lollipop e sono già al lavoro su alcune funzioni utili ai tecnici del campo (un output colorato per Logcat e un formato di scambio dati di Google) ed altre che cambieranno invece le nostre abitudini quotidiane come il supporto ad Android Auto ed ai servizi di domotica. Iniziate a tirare fuori un interessante nome per la futura versione del software: Marshmellow, M&M, Mars?

6. Android Auto

Google ha deciso di seguirci anche sotto il tettuccio della nostra automobile grazie ad Android Auto, un sistema telematico in grado di monitorare e controllare tutto ciò che accade mentre siamo alla guida, dalla velocità, alle playlist in riproduzione durante la scampagnata domenicale. Steve Jobs è stato il primo a vedere le potenzialità di un servizio simile proponendo Apple CarPlay ed ora Google si prepara a superare il suo eterno rivale.

I veicoli compatibili con questa piattaforma sono ancora pochi anche se, prima del debutto, i partner disposti a collaborare con Android Auto hanno già superato quelli della Apple: un segnale positivo giustificato probabilmente dalla possibilità di poter fornire mappe aggiornate all'interno di un sistema di navigazione piuttosto semplice.

Travel by car ANDROIDPIT 1
Android entrerà anche nelle nostre automobili! / © ANDROIDPIT

Ancora una volta, non ci resta che aspettare maggiori delucidazioni ma, nel caso in cui siate interessati a sfruttare le funzioni ed i servizi di Android Auto, vi conigliamo di recuperare uno smartphone Android con Lollipop, senza questa versione del firmware non sarà infatti possibile utilizzarli.

7. Display 4K

Il display è sicuramente una delle componenti che viene maggiormente presa in considerazione quando si acquista uno smartphone e, per questo, non possiamo che chiedere una tecnologia ancora più avanzata. L'LG G3, al momento della sua uscita, ha fatto morire di invidia i suoi rivali a causa della risoluzione di 2K del suo schermo ed è così che iniziò la sfida: quale sarà il prossimo brand a tirare fuori un display 4K?

Purtroppo il brand sudcoreano non è riuscito ad implementarlo nel Samsung Galaxy S6 ma sembra ci stia lavorando su per il suo futuro phablet, il Galaxy Note 5. Chissà se, prima di lui, qualche altro dispositivo riuscirà ad illuminarci con una disarmante risoluzione di 3840 x 2160 pixel.

4K HDTV relative sizes
Display 4K per gli smartphone del 2015! / © Digital Trends

8. Google Glass

Era il lontano 2012 quando a Mountain View Big G, è sempre lui il protagonista delle nostre storie, aveva annunciato l'arrivo sul mercato dei futuristici Google Glass. Gli anni passano, i migliori amici restano, ma degli occhiali tecnologici non si sa ancora nulla. Il 2014 è stato un anno difficile per questi occhiali che si sono sentiti abbandonati dagli sviluppatori. Secondo recenti dichiarazioni sembrerebbe che Google voglia portare avanti il progetto al momento in fase evolutiva. Siamo certi che prima della diffusione dei Google Glass occorreranno diversi anni ma nel frattempo speriamo almeno che 2015 sia l'anno buono in cui questi occhiali tecnologici potranno ufficialmente vivere un lieto fine.

Google Glass 12
Vogliamo i Google Glass! / © ANDROIDPIT

9. HTC Vive e la realtà virtuale

Amate Matrix e l'idea di essere voi i protagonisti della realtà virtuale vi manda in estasi? Il 2015 non può certo scorrere via senza tirar fuori dal cilindro dei nuovi occhialoni futuristici? Durante il CES di Las Vegas abbiamo avuto modo di testare i Samsung VR, che dopo qualche minuto ci hanno assicurato un gran mal di testa, mentre all'MWC abbiamo provato un prototipo degli HTC View che dovrebbe essere lanciato sul mercato il prossimo inverno.

AndroidPIT HTC Vive VR headset side view wearing
Di certo non andremo in giro per strada conciati così! / © ANDROIDPIT

Questa maschera da saldatore oversize, sorprendentemente leggera, permette di immergersi in una realtà virtuale in modo attivo. Al momento quello di HTC è il visore più avanzato e, una volta uscito sul mercato costerà sicuramente un occhio della testa: del resto si tratta di un aggeggio futuristico che pian piano, come è sempre avvenuto con le console dei videogiochi o con qualsiasi altro nuovo dispositivo presentato sul mercato, registrerà prezzi inferiori fino a diventare accessibile a tutti, o quasi. Riusciremo ad andare in giro indossando queste maschere virtuali entro la fine dell'anno?

Quali tra le novità previste state aspettando con più ansia e quali altre feature, servizi, dispositivi vorreste per il 2015?

13 Condivisioni

2 Commenti

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più