Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere Nessun commento

OnePlus 7 e Snapdragon 855: che figuraccia!

Al Qualcomm Snapdragon Tech Summit 2018 che si sta tenendo alle Hawaii, il fondatore di OnePlus Pete Lau ha annunciato che il prossimo smartphone OnePlus sarà il primo ad utilizzare lo Snapdragon 855. Lau è più che soddisfatto degli affari.

Per cinque anni, a partire da OnePlus One, OnePlus si è affidata interamente ai processori della serie 800 di Snapdragon, quindi utilizza sempre il chip Qualcomm più veloce sul mercato. Questo varrà anche per OnePlus 7 e la conferma arriva da Pete Lau direttamente dal Conference Center del Grand Wailea Hotel sull'isola hawaiana di Maui. "Il prossimo smartphone OnePlus sarà il primo al mondo con il nuovo Snapdragon 855", ha affermato Lau.

Un altro elemento costitutivo per il successore dell'OnePlus 6T sarà il 5G. Lo smartphone, presumibilmente chiamato OnePlus 7, supporterà la telefonia mobile 5G e quindi sarà probabilmente più veloce delle reti mobili nella maggior parte dei Paesi.

PurpleStill03
Il successore di OnePlus 6T arriverà più in fretta del previsto. / © OnePlus

Dall'annuncio di Pete Lau è già chiaro che non dovrebbe volerci molto tempo prima dell'annuncio del OnePlus 7. È possibile che il nuovo smartphone venga presentato al Mobile World Congress 2019 di Barcellona. Allo stesso tempo, altri produttori potranno presentare i loro primi dispositivi con lo Snapdragon 855. Se OnePlus vuole davvero essere la prima azienda a vendere uno smartphone con il nuovo chip deve sbrigarsi.

Questa dichiarazione di Lau va però a contraddire la news arrivata questa mattina dall'Estremo Oriente riguardo Xiaomi. L'azienda cinese sembra infatti aver mostrato una versione 5G di Mi MIX 3 dotata di SoC Snapdragon 855 e modem X50 funzionanti. Inoltre Xiaomi ha annunciato di voler portare Mi MIX 3 5G anche in Europa nei primi mesi del 2019. Chi sarà dunque l'azienda a portarsi a casa il primato?

Nulla è ancora scritto, staremo a vedere. Probabilmente la versione di MIX 3 in arrivo da noi non utilizzerà il nuovissimo Snapdragon 855 ma una combinazione del "vecchio" Snapdragon 845 con modem X50, soluzione che abbiamo già visto essere possibile.


Da allora OnePlus è tornata sui suoi passi ha definito questa affermazione un "errore di comunicazione", spiegando a Engadget che la persona che ha scritto la diapositiva per il Tech Summit non è di madrelingua inglese. Tuttavia, questo "errore" sembra essere stato spinto in maniera piuttosto forte senza correzioni fino a quando l'azienda è stata colta in fragrante. A voi il giudizio...

Dopo tutto viene espressamente usata la parola "primo", non è vero?


Gli affari vanno bene

Nel frattempo, Lau non vede l'ora di veder aumentare nuovamente le cifre nel suo quinto anno con OnePlus. Le vendite sono raddoppiate nel 2017 e anche l'anno in corso dovrebbe portare un aumento dei profitti. Il marchio, che appartiene al Gruppo BBK, si è evoluto da una piccola start-up con un'immagine ribelle a uno dei migliori marchi del segmento high-end. OnePlus è tra i primi 5 produttori di smartphone di fascia alta in tutto il mondo e in Europa occidentale è tra i primi 3. Non male come risultato. Il Gruppo BBK possiede anche i marchi cinesi Oppo e Vivo.

Credete che OnePlus possa superare tutti ed essere la prima a immettere sul mercato uno smartphone con Snapdragon 855?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati