Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Opinion 4 min per leggere 2 Commenti

Riuscirà il Huawei P20 ad oscurare il Galaxy S9?

In assenza di HTC, Huawei, LG e Lenovo, Samsung ha approfittato del Mobile World Congress per presentare i suoi nuovi smartphone di fascia alta, Galaxy S9 e S9+. Il produttore sudcoreano ha brillato durante la settimana a Barcellona, nonostante l'assenza di qualsiasi grande novità su questi dispositivi. Fortunatamente, Huawei sarà il primo produttore a reagire alla fine del mese con la presentazione dei suoi nuovi flagship. Samsung deve preoccuparsi?

Lo avevamo già scritto nelle scorse settimane durante l'MWC. La fiera di Barcellona è stata un'opportunità perfetta per Samsung. La società di telefonia mobile numero uno al mondo ha approfittato di queste assenze per dimostrare che è il produttore più in grado di competere con l'iPhone di Apple in termini di vendite. Anche se non vanta davvero nessuna vera novità, il Galaxy S9 sembra comunque essere uno dei migliori smartphone del momento.

Huawei prepara la sua risposta

Tuttavia la concorrenza non ha detto ancora l'ultima parola anzi, ha utilizzato il tempo supplementare per preparare la sua risposta. Huawei sarà il primo a colpire. Il marchio ha invitato la stampa a Parigi il 27 marzo per presentare il suo nuovo Huawei P20, che sostituirà i modelli Huawei P10 e P10 Plus. L'evento promette di essere importante, il produttore cinese ha deciso di prenotare il Grand Palais per l'occasione. Quest'anno l'azienda si è resa conto che l'MWC era riservato a Samsung. Per evitare che i suoi nuovi smartphone venissero dimenticati, Huawei ha deciso di rimandare il lancio dei suoi gioiellini.

Oltre ad un grande spettacolo, il produttore cinese dovrebbe presentare alcune interessanti novità per i suoi flagship. L'anno scorso non è stato originale, la questione potrebbe essere diversa quest'anno. Secondo le ultime voci, i nuovi Huawei P20 avranno un notch come quello di Essential Phone, iPhone X o altri smartphone recenti introdotti a Barcellona. Questo per sedurre i clienti Android ma anche i fan di iPhone.

huawei p20 pro winfuture
Ecco come dovrebbe essere il nuovo Huawei P20 Pro. / © Winfuture

Focus sul comparto fotografico

Anno dopo anno, Huawei perfeziona i suoi prodotti e costruisce la sua storia con particolare attenzione alla fotografia. Lo dimostra la sua collaborazione con Leica sui suoi precedenti lavori. La novità di quest'anno: Huawei dovrebbe offrire sul suo modello di punta, il P20 Pro, tre sensori fotografici posteriori con apertura f/1.6 per due dei tre sensori, il terzo con apertura f/2.4. A livello di zoom si parla anche della possibilità di avere uno zoom 3x (distanze focali di 27 e 80 mm).

Così i tre sensori dovrebbero essere in grado di catturare fino al doppio della luce rispetto alla generazione precedente e dovrebbero essere accompagnati dal riconoscimento automatico della scena e dalla gestione intelligente dei parametri attraverso l'intelligenza artificiale. 

Niente da invidiare se non a livello di immagine

Anche il Huawei P20 non avrà nulla da invidiare agli smartphone di Samsung in termini di caratteristiche tecniche. Sotto il cofano, Huawei P20 e P20 Pro dovrebbero portare con sé l'ultimo processore Kirin 970 (con intelligenza artificiale), già in uso sul Mate 10 Pro e su Honor View 10. La versione premium dovrebbe optare anche 6GB di RAM ed una batteria da 4000 mAh. La certificazione per la resistenza all'acqua e alla polvere potrebbe finalmente essere rilasciata ufficialmente sulla gamma Huawei P. Così speriamo!

I prezzi potrebbero anche essere leggermente più accessibili rispetto a quelli di Galaxy S9 e S9+ (venduti rispettivamente a 899 e 999 euro). Il Huawei P20 dovrebbe partire da 679 euro, 220 euro in meno rispetto all'S9, e la versione Pro sarebbe venduta a 899 euro.

Infine, l'unica cosa che Huawei ancora non riesce a ottenere a differenza di Samsung è l'immagine del produttore. I luoghi comuni hanno una vita lunga e Huawei paga sempre per essere un produttore cinese i cui prodotti sono mal seguiti e mal ottimizzati (non menzioniamo nemmeno il SAR alto).

Sebbene queste osservazioni possano essere state inizialmente vere, oggi non è più così, ma solo il tempo sarà in grado di cancellare questi preconcetti. Samsung ha attraversato questa guerra nella sua lotta contro l'iPhone. Huawei non poteva sfuggire agli stessi problemi.

Pensate che i Huawei P20 riusciranno a lasciare nell'ombra i Galaxy S9?

5 Condivisioni

2 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Io sono sempre più convinto che Huawei/Honor saranno la vera alternativa a iPhone nel mondo Android. Sono anni che sfornano gioielli tecnologici a buon prezzo rispetto alla concorrenza. E' vero anche che il marchio ancora non è conosciuto e/o considerato come dovrebbe rispetto alla concorrenza...ma tempo al tempo!


    • Dubito seriamente mio malgrado....... Stai parlando di Samsung non fa solo telefoni, televisori computer elettrodomestici etc....... Dimenticavo stazioni petrolifere......... Huawei cosa è a confronto? Niente! Mi dispiace ma penso che Samsung abbia dalla sua quel tantino in più, e ribadisco mio malgrado.