Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
38 Condivisioni 20 Commenti

Metterete davvero da parte WhatsApp per passare ad Allo?

Allo è la nuova app di messaggistica istantanea realizzata da Google. Questa nuova piattaforma, rispetto ad Hangouts, promette un'esperienza utente più fluida ed intutiva e, soprattutto, più intelligente grazie alla presenza di Google Assistant. Appena salpata sul Play Store, potrebbe presentarsi come il servizio di messaggistica più completo disponibile al momento ma...chi di voi lo sostituirà realmente a WhatsApp?

L'ennesima app di messaggistica? Sì e no!

Annunciata durante la Google I/O 2016, Allo è la nuova piattaforma di messaggistica istantanea su cui Google ha lavorato negli ultimi mesi. L'ennesima app per messaggiare con amici e parenti? Sì e no. Questo non è certo il primo servizio di questo tipo lanciato da Big G ma sembra essere, per ora almeno, il migliore. GTalk e Hangouts non sono riusciti a conquistare il cuore degli utenti ed Allo costituisce una nuova opportunità per Google.

JM
Jessica Murgia
Allo mette insieme una serie di funzioni già viste su altre piattaforme
Cosa ne pensi?
102 votanti
50
50

La nuova arrivata permette agli utenti, Android o iOS che siano, di utilizzare l'app sfruttando esclusivamente il numero di telefono. Non è quindi necessario creare un account Google ma basta scaricare l'app, installarla ed aspettare la conferma del numero a cui è associato l'account, proprio come su WhatsApp. Un'operazione che richiede pochi secondi e nessuna fatica. L'account Google vi sarà in realtà necessario se desiderate chiedere a Google Assistant informazioni relative ai vostri impegni salvati sul calendario ma, per le altre ricerche, è sufficiente il numero di telefono.

AndroidPIT best messenger apps 5
Allo, la nuova app di messaggistica di Google! / © ANDROIDPIT

Presente la possibilità di animare le proprie conversazioni con emoji e adesivi, oltre a quella di ingrandire o rimpicciolire le dimensioni del testo per enfatizzare meglio il tono del messaggio che desiderate inviare. Non manca l'opportunità di scarobocchiare le foto (proprio come su Snapchat) e neppure i suggerimenti sulla base dei messaggi visualizzati in chat che però sembrano giustificare il fatto che i contenuti delle chat vengano salvati sui server. Se siete preoccupati per la sicurezza delle vostre conversazioni potrete affidarvi alla modalità incognito grazie alla quale potrete impostare l'autodistruzione della chat (sì, come su Telegram). Fin qui nulla di nuovo. Si tratta di funzioni bene o male già viste su altre piattaforme e raccolte in un'unico servizio.

Cosa offre di così speciale Allo?

Ciò che differenzia Allo dalla concorrenza è la presenza di Google Assistant, un assistente intelligente pronto a fornire qualsiasi informazione di cui abbiamo bisogno. Grazie a questa nuova feature non sarà più necessario uscire dall'app per andare alla ricerca del ristorante indiano più vicino, per controllare le previsioni meteo del weekend, le riunioni di lavoro in programma per il giorno seguente o per prenotare un hotel per il vostro prossimo viaggio.

Google Assistant è il punto di forza di Allo

Google Assistant, che al momento non ha ancora fatto suo l'italiano, è pronto a risolvere ogni problema con pochi tap, come fosse una vera e propria segretaria, una sorta di Super Vichi (ricordate la serie TV degli anni '90?). Non solo, l'assistente di Big G è pronto a rispondere a quesiti di ogni genere, programmare la sveglia o qualsiasi altro evento sul calendario o prenotarvi il dentista non solo privatamente, ma anche mentre messaggiate con un vostro contatto: vi basterà digitare @google per chiamarlo in causa. In un attimo passerete da un tete-a-tete a un ménage à trois! 

Abbandonerete davvero WhatsApp per Allo?

La mia prima risposta è No. Sono certa Allo riuscirà, inizialmente, a catturare l'attenzione di molti utenti. Superato l'entusiasmo iniziale però, la presenza di Google Assistant potrebbe non essere sufficiente a spingerci a fare il grande passo.

Per prima cosa: abbiamo davvero bisogno di Assistant all'interno delle nostre chat? La risposta a questa domanda varia, senza dubbio, a seconda del modo in cui ognuno di noi sfrutta le app di messaggistica. Dando un'occhiata alle mie vecchie chat, ci sono momenti in cui probabilmente avrei chiesto aiuto a Google Assistant per trovare o localizzare un ristorante senza dover uscire dall'app e lanciare il browser. Ma non così spesso. Certo, una feature o un'app può cambiare il nostro modo di comunicare (WhatsApp ne è un esempio) e di utilizzare un certo servizio ma, al momento, non riesco ancora a vedere questa forza in Google Assistant.

JM
Jessica Murgia
Google avrebbe dovuto integrare le videochiamate su Allo 
Cosa ne pensi?
114 votanti
50
50

Un'altro motivo per cui credo che Allo non riuscirà a sostituire WhatsApp è la decisione di Google di fornire le videochiamate attraverso un'app dedicata, Duo, piuttosto che integrarle direttamente su Allo rendendo così la piattaforma ancora più completa e competitiva.

A ciò si aggiunge il fatto che ci vorrà del tempo prima di trovare i propri contatti disponibili su Allo. Un problema già riscontrato su Telegram: un'app ben realizzata e sicura che non offre però gli stessi seguaci di WhatsApp. La pigrizia e la comodità di avere tra le mani un servizio utilizzato da tutti è uno dei motivi che ci spinge probabilmente a rimanere ancorati a WhatsApp nonostante fuori sia possibile trovare di meglio.

Perché quindi abbandonare un'app come WhatsApp che, seppur non perfetta, fa il suo lavoro senza problemi? Perché lasciare l'app di Zuckerberg dove siamo certi di trovare ed essere trovati da tutti i nostri contatti? WhatsApp è un avversario difficile da battere che offre un vantaggio che nessuna altra app potrà mai vantare: è stata la prima nel suo genere a fare breccia nel cuore degli utenti. 

Potrei forse sbagliarmi e Allo potrebbe presto diventare un nuovo tormentone sia su Android che su iOS. Nel frattempo come la vedete? State considerando l'eventualità di passare ad Allo abbandonando una volta per tutte WhatsApp?

Prenderete in considerazione la possibilità di sostituire WhatsApp con Allo?

20 Commenti

Commenta la notizia:
  • L'ho scaricato appena uscito sul PlayStore, ma ancora nessuna chat inviata.....non trovo nessuno con cui parlare!!! Prima di argomentare se riuscirà a scalzare WhatsApp troppa strada deve fare l'app di BigG.
    Cmq non l'ho ancora eliminata dal mio dispositivo....

  • Se fosse possibile cercherei da parte di google di fare in modo che Whatapp ed Allo condividessero i messaggi e le rubriche. In questo modo si potrebbe apprezzare meglio le funzioni di Allo senza costringere ad un abbandono di Whatsapp

  • Ritengo che WhatsApp ormai sia talmente diffuso che difficilmente sarà scalzato. Magari qualcuno lo userà come alternativa ma dubito che avrà lo stesso successo. Meglio non avere troppe app di messaggistica a mio avviso. Una basta e avanza.

  • Difficilmente whatapp perderà il trono è talmente integrata nella visone della gente come messaggio che oggi il termine di un semplice messaggio non è mandami un sms, ma whatappata, ti mando un whatapp, quindi allo anche se migliore difficilmente soppianterà quest'ultima app, anche solo per pigrizia della massa....

    • In effetti è difficile scalzare Whatsapp diventato ormai il re delle chat

  • Allo farà la fine di Telegram, un'app ottima che i nostri amici ingenui non conosco o ignorano

  • Per contrastare le varie app di messaggistica, per ora servirebbe che si potrebbe ricevere come un normale messaggio da operatore così da raggiungere anxhe chi non ha internet aul telefono, ma non so se sia fattibile certo è che parecchi piani tariffari non includon gratis i messaggi e cosi risolverebbe anche un altro scalino per chi la usa

    • Penso che sia possibile ma non ce lo faranno mai usare un trucco del genere. Però i piani tariffari forse non includono più i messaggi proprio perché tutti migrano verso le app

  • Per me è inutile cercare un'alternativa a whatsapp... è il più diffuso , e quindi impossibile ke tutti passino ad altro...ai tempi usavo chaton ke era molto meglio di whatsapp, ma poi dovevo usare anche whatsapp per messaggiare con gli altri contatti ke nn avevo in chaton e ke avevo anche in whatsapp...quindi ho smesso di usarlo...

  • A me Allo piace molto, ma ľunico motivo per cui non lo uso al posto di whatsapp è che poi dovrei convincere tutti a usarla perchè usarla solo è inutile, e la gente non capisce e conosce solo whatsapp...

  • Se allo non mi prosciugasse la batteria anche quando non lo uso passerei a google.

  • Non sopporto Zuckerberg e le sue ottuse politiche da metodista americano su Facebook,il che mi ha spinta senza troppi problemi ad abbandonare Facebook cancellandomi definitivamente e il suo Messenger, spero le mie cerchie passino ad Allo, in modo che possa buttare fuori anche l'ultimo simbolo della presenza di Zuckerberg dai miei dispositivi, ci metterei 1minuto a disinstallare WhatsApp e cancellarmene, e lo farei più che volentieri in favore di Google.

  • Io uso i soliti SMS perché sono comodi e universali! Whatsapp ho provato ad installarla, non trovo che sia una App degna di mia attenzione! Specie quando era a pagamento che per loro convenienza sono tornati ai loro passi togliendo la spesa annuale pur essendo irrisoria! ALLO mi aspira di più l'ho installata e vedremo come andrà!

  • Avevo capito che chi non ha allo installato può ugualmente ricevere i messaggi, se era così era comodo

  • Io devo dire che con WA mi trovo bene, vero anche che oltre i messaggi non vado, per cui è difficile che mi possa trovar male.
    Detto ciò io potrei pure cambiare, il problema è che il 99% dei miei contatti conosce ed usa solo WA e se gli dici di provare a cambiare, chiamano la neuro e ti fanno rinchiudere.

  • No perché sarà difficile che altri utenti la pensino come me e quindi magari io cambio la piattaforma di messaggistica e altri no

  • No, per 2 motivi. Il primo è l'aver già messo da parte whatsapp per telegram ed il secondo è che chi ha ancora entrambe le app, pur istallando Allo, difficilmente lo userà in sostituzione di whatsapp, almeno nel breve periodo

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK