Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 23 Condivisioni 4 Commenti

Come trasformare la vostra SIM in una MicroSIM o NanoSIM

Ho finalmente un nuovo smartphone tra le mani! Vado subito a prendere quello vecchio, tolgo la SIM e cerco di infilarla nel nuovo dispositivo quando: "Non ci credo, ho bisogno di una NanoSIM!". In questo articolo vi illustreremo i diversi formati delle schede SIM e vi spiegheremo come trasformare la vostra SIM in una Micro o Nano SIM.

SIM, MiniSIM, MicroSIM o NanoSIM?

Perché tutte queste SIM di dimensioni diverse? Come avrete di certo notato, la scheda SIM è composta da un chip che contiene tutte le informazioni dell'utente e che permette di utilizzare i servizi offerti dal dispositivo, come il traffico dati, le chiamate ed i messaggi.

I dispositivi rimpiccioliscono le proprie componenti e gli operatori riducono le dimensioni delle SIM

Fino a qualche tempo fa non c'erano problemi di questo tipo: le SIM avevano un'unica dimensione uguale per tutti. Poi è arrivata Apple che ha creato le MicroSIM. Queste, anche se più piccole, hanno in realtà una capacità maggiore rispetto alle SIM originali, per non parlare delle NanoSIM, compatibili con i dispositivi di ultimissima generazione. Le MiniSIM invece non sono altro che le SIM standard, quelle che hanno preso il posto delle vecchie SIM di 85,60x53,98 mm a partire dal 1999.

different sim cards
Le SIM nel corso degli anni si stanno rimpicciolendo sempre più! © By Cvdr based on Justin Ormont's work
  SIM MiniSIM MicroSIM NanoSIM
Dimensioni 85,60x53,98 mm 15x25 mm 15x12 mm 12,3x8,8 mm
Capacità 0,5-2KB 2KB-16KB 32KB-128KB 128KB
Formato 1FF 2FF 3FF 4FF

I dispositivi continuano ad evolversi e rimpiccioliscono sempre più le proprie componenti. Proprio per questo motivo anche gli operatori hanno iniziato a proporre delle SIM sempre più ridotte nelle dimensioni.

Come trasformare la vostra SIM in una Micro o Nano SIM

Cambiando dispositivo potreste trovarvi di fronte una SIM non adatta al nuovo alloggio dedicato. Per risolvere il problema avete diverse soluzioni a disposizione: utilizzare degli adattatori o tagliare la vostra SIM.

Acquistate un adattatore per schede SIM

Nei negozi di elettronica o nelle piattaforme online non farete fatica a trovare dei piccoli adattatori realizzati in plastica che vi permetteranno di utilizzare la vostra scheda SIM anche su dispositivi che supportano formati diversi. Vi basterà scegliere l'adattatore corrispondente alle dimensioni della vostra scheda SIM, posizionare la vostra scheda ed inserirlo nell'alloggio dedicato.

È possibile acquistare dei kit che includono tre adattatori: SIM/MicroSIM, SIM/NanoSIM e MicroSIM/NanoSIM. Il costo si aggira tra i 3 e gli 8 euro circa.

Sostituite la SIM in un centro dedicato

Un'altra opzione è quella di recarvi direttamente presso un negozio di elettronica o un negozio fisico del vostro operatore e chiedere la sostituzione della SIM. In questo caso dovrete probabilmente attendere qualche giorno prima di poter avere la nuova SIM operativa. Se non avete intenzione di aspettare ancora prima di poter utilizzare il vostro nuovo smartphone potrete chiedere loro di tagliare la SIM per voi o acquistare direttamente l'adattatore per il formato di cui avete bisogno.

Fai da te: tagliate voi stessi la SIM

La soluzione più economica, ma anche quella leggermente più complicata e rischiosa, è quella di prendere voi stessi in mano la situazione (o meglio la vostra scheda SIM) e di tagliarla. 

Attenzione! Questo procedimento va eseguito con molta attenzione e non di AndroidPIT non ci terremo responsabili di eventuali danni.

La prima regola da tenere bene a mente è quella di non ritagliare per nessun motivo il chip dorato! Dopodiché andate alla ricerca di forbici, scotch, limetta, rigello e penna (no, non siete finiti sui una puntata di Art Attack).

Adesso non dovete fare altro che stampare questo documento che vi aiuterà a ritagliare la vostra SIM in modo corretto. Sul foglio vengono illustrate tre diverse operazioni: da MiniSIM (SIM normale) a MicroSIM, da MiniSIM a NanoSIM e da MicroSIM a NanoSIM. Scegliete l'opzione che vi interessa e posizionate la vostra SIM nel riquadro adatto, fissatela con dello scotch e tracciate le misure con una penna. Una volta ritagliata la SIM, utilizzate la limetta per smussare i lati. Naturalmente, per poterla utilizzare nuovamente come SIM sul vostro vecchio dispositivo vi basterà usare un adattatore.

Che tipo di SIM utilizzate sul vostro Android?

4 Commenti

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK