Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Intoccabili e intestabili: è questo il futuro degli smartphone?
Opinion 5G MWC 4 min per leggere 1 Commento

Intoccabili e intestabili: è questo il futuro degli smartphone?

Da questo Mobile World Congress mi aspettavo tanto. Smartphone pieghevoli e 5G sono stati, come previsto, i protagonisti della fiera di Barcellona... peccato che alla fine dei conti nessuno possa realmente valutarli, toccarli con mano o testarli come si deve. Capire il mercato degli smartphone diventa sempre più complicato, anche per chi è nel settore.

MWC 2019: la fiera degli intoccabili

Sì, Samsung, Huawei, TCL, OPPO hanno tutti annunciato uno smartphone pieghevole. Impossibile non rimanere affascinati da questi primi dispositivi flessibili che con il supporto del 5G porteranno ad un altro livello il consumo di contenuti multimediali di alta qualità.

AndroidPIT samsung galaxy fold front iso
Il Galaxy Fold ha trascorso il MWC dentro una teca. / © AndroidPIT

Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate X sono senza dubbio i due foldable di riferimento ora, con il produttore cinese in prima pagina durante questo Mobile World Congress. Il pieghevole di Huawei si è presentato all'interno di una teca, lo stesso destino è toccato a quello di Samsung ufficializzato la settimana prima. Attorno a loro giornalisti e curiosi con le mani protese nel tentativo di scattare una foto presentabile o un video "rubato". Se neppure noi giornalisti abbiamo avuto modo di prenderli in mano (il mio collega Pierre è stato uno dei pochi fortunati), un motivo ci sarà, non pensate?

Generalmente i produttori preferiscono non affidarci dispositivi non abbastanza maturi dal lato software perché non sarebbe giusto giudicarne le funzionalità: i possibili lettori e clienti ne avrebbero un'immagine distorta. Comprensibile. Ma stiamo parlando di smartphone pieghevoli, innovativi, unici nel loro genere, dispositivi che dovrebbero portare gli smartphone ad un altro livello, che dovrebbero rianimare il comatoso mercato degli smartphone. 

Forse il motivo è che questi affascinanti foldable, in realtà, non sono ancora prontissimi, neppure a livello hardware. Ci sarà da aspettare aprile, maggio e chissà, forse anche giugno prima di vederli sul mercato e in ogni caso ci arriveranno con prezzi da capogiro e in numero limitato. Saranno in pochi ad averli. I produttori hanno ancora un po' di tempo per perfezionarli ma rimane l'amaro in bocca a chi, come me, durante la fiera catalana non ha potuto farsi un'idea (se non con il Royole FlexPai) di cosa significhi avere un dispositivo pieghevole tra le mani.

Smartphone 5G: chi può veramente giudicarli?

Il 5G è stato uno degli argomenti trainanti di questa edizione del Mobile World Congress. La nuova rete super veloce cerca di incuriosire i consumatori presentandosi in compagnia dei nuovi smartphone pieghevoli e di nuovi dispositivi 5G come lo Xiaomi Mi MIX 3 5G, il Samsung Galaxy S10 5G o l'LG V50 ThinQ 5G.

Sotto queste vesti il 5G diventa un po' più concreto per i consumatori anche se si tratta di un argomento non semplice da affrontare considerando la limitata presenza delle infrastrutture, gli sconosciuti costi dei pacchetti e l'effettiva data del suo arrivo. Al Mobile World Congress esperti del settore come Qualcomm, British Telecom e OnePlus, ha innalzato la bandiera del 5G is here today, ma in realtà non è affatto così. Il 5G sarà una rivoluzione nel campo della domotica, impatterà la società sotto diversi aspetti, determinerà probabilmente il passaggio dai video on-demand al broadcasting in tempo reale e cambierà il ruolo e l'uso degli smartphone. Ma ci vorrà del tempo prima di vedere tutto ciò.

AndroidPIT xiaomi mi mix 3 5g back
Il Mi MIX 3 5G si affaccia sul mercato con un'etichetta di 599 euro. / © AndroidPIT

In un contesto simile il Mi MIX 3 5G fa sicuramente una bella figura mostrando un prezzo particolarmente competitivo rispetto ai suoi rivali, ma la verità è che al momento nessuno di noi può veramente giudicare questi dispositivi. Nessuno di noi può dire se quanto affermato dai produttori circa le prestazioni della batteria, sia vero o no.

Cosa dobbiamo aspettarci?

Gli smartphone hanno cambiato il nostro modo di comunicare, di informarci, hanno creato nuove abitudini, positive o negative che siano. Ora però il mercato sembra essere in una fase di stallo. Occorre qualcosa di nuovo, qualcosa che possa sostituire gli smartphone o portarli ad un altro livello. l'MWC ci ha mostrato qualcosa di interessante ma ancora immaturo.

Il 5G potrebbe dare la spinta a questo cambiamento ma al momento è difficile capire se il futuro sarà fatto di display pieghevoli o srotolabili connessi alla rete. Ci sono tante domande che rimangono aperte: quando il 5G sarà veramente tangibile per i consumatori, quanto solidi sono i foldable, qual è l'autonomia reale che possiamo aspettarci dai dispositivi 5G? Non ci resta che aspettare pazienti l'inizio di un nuovo capitolo di questa affascinante storia mobile. 

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Il 5G sarà un'ottima evoluzione, ma quando e a quali prezzi e costi d'uso?
    Certo che a 1500/2000 € non comprerò nemmeno un pieghevole, ma credo che avranno successo senonaltro per l'effetto wow, a parte il fatto che li ritengo molto utili e pratici.
    Con queste premesse credo che il mio prossimo step sarà un telefono molto piccolo, maneggevole e con una batteria di lunga durata abbinato ad un Tablet di 7/8 pollici avendo così, con un ingombro solo leggermente superiore a quello di un pieghevole, ma con un costo decisamente inferiore e senza preoccuparmi di rimanere senza batteria; il che, per me, è una gran cosa.