Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
179 Condivisioni 14 Commenti

Trucchi e consigli per risparmiare batteria su Android

Gli smartphone di ultima generazione tendono ad avere una batteria con un appetito decisamente vorace: display moderni, applicazioni ad alta definizione, processori ultrapotenti...tutte componenti che divorano una grossa quantità di energia anche nei dispositivi di fascia alta. 

Quanto dura in media la carica del vostro smartphone Android? Otto ore? Non promettiamo miracoli, ma vi offriamo 10 consigli e suggerimenti di base che vi aiuteranno a prolungare la durata della batteria del vostro Android e che vi faranno arrivare a fine giornata senza grovigli di cavi in tasca e senza esaurimenti nervosi!

AndroidPIT LG G4 low battery hero 3
Dimenticatevi dei caricabatterie per qualche ora in più con questi trucchi / © ANDROIDPIT

Come funziona la batteria di uno smartphone

La prima cosa che si dovrebbe fare quando si apre la scatola di uno smartphone nuovo di zecca, è quella di dare un'occhiata al manuale d'uso. Noi invece cosa facciamo? Prendiamo lo smartphone, lo accendiamo ed iniziamo a scaricare le applicazioni fondamentali.

Non che sia un mancanza così grave, ma conoscere la batteria del proprio smartphone potrebbe aiutare ad utilizzarla nel modo più corretto ed a rallentarne il degrado. Andate quindi alla ricerca del manuale d'uso in casa o direttamente online! 

La maggior parte degli smartphone incorpora una batteria agli ioni di litio o al litio-polimero. Entrambe sono in realtà agli ioni di litio e, in quanto tali, possono essere ricaricate in qualsiasi momento, non occorre farle scaricare completamente e non necessitano di essere caricate fino al 100%. È consigliabile ricaricarle parzialmente (dal 20% al 90%,). Quasi tutti i flagship rilasciati nel 2016 offrono batterie non rimovibili, una tendenza che non sembra voler cambiare, e nonostante alcune di queste sfoggino 3000 o più mAh, avrete ancora bisogno di alcuni trucchi per ottimizzarne l'uso e poter andare alla ricerca di Pokémon senza problemi!

AndroidPIT oneplus 3 vs samsung galaxy s7 edge screen
I più recenti dispositivi di fascia alta non offrono batterie rimovibili / © AndroidPIT

Ora che avete scoperto il misterioso mondo delle batterie moderne e ne conoscete l'utilizzo corretto siete pronti per scoprire qualche trucco o consiglio che vi permetterà di gestire la carica del vostro Android al meglio. 

Impostate uno sfondo nero per ridurre i consumi

Se il vostro dispositivo è dotato di uno schermo AMOLED (come la maggior parte dei dispositivi Samsung), utilizzate uno sfondo di colore scuro. I display AMOLED illuminano solo i pixel colorati, mentre quelli neri rimangono spenti. Usando quindi sfondi o temi scuri, andrete a diminuire il consumo della batteria. Semplicissimo!

State pensando anche voi a tutto quel bianco introdotto con l'aggiornamento ad Android Lollipop? Sì, purtroppo non è stata una scelta intelligente da parte di Google, ma speriamo che in futuro il sistema dia la possibilità di impostare temi scuri ed allegerire così il lavoro delle batterie. Non integrato su Marshmallow, sarà probabilmente Android Nougat ad offrire la possibilità di importare un tema scuro.

Nel frattempo potrete quindi scaricare uno sfondo completamente nero, salvarlo sul vostro dispositivo ed accedere al menu delle impostazioni dedicate agli sfondi per impostarlo.

Affidatevi a Doze

Con l'arrivo di Android Marshmallow è stata introdotta una nuova funzione dedicata al risparmio energetico chiamata Doze. È questa, insieme a Google Now on Tap, una delle feature più interessanti di Android 6.0. Attiva by default permette al dispositivo di andare ibernazione automaticamente quando non utilizzato per un certo periodo di tempo.

Mentre dormite ora anche il vostro Android potrà fare lo stesso riducendo i consumi. Dal menu delle impostazioni potrete decidere quali app utilizzano Doze e modificare la lista secondo le vostre esigenze!

AndroidPIT marshmallow 0385
Android Marshmallow introduce Doze! / © ANDROIDPIT

Luminosità del display: mai tenerla impostata automaticamente

Come avete impostato la luminosità dello schermo del vostro Android? Non ne avete idea? Probabilmente non avete neppure mai pensato di mettere mano sul menu delle impostazioni per regolarla a vostro piacimento e vi siete affidati alle impostazioni automatiche. Niente di più sbagliato!

Non utilizzate la luminosità automatica del display: questo è uno dei primi comandamenti che tutti i seguaci di Android devono conoscere e mettere in pratica. Nonostante la modalità automatica possa alcune volte rivelarsi la scelta giusta, spesso comporta un dispendio di energia eccessivo e non necessario rispetto al reale utilizzo del display. Vi raccomandiamo quindi di regolare manualmente la luminosità in base alle vostre esigenze.

androidpit lux lite hero
Impostate manualmente la luminosità del display in base alle vostre reali esigenze! / © ANDROIDPIT / Vito Cassisi

Vibrazione: mantenerla attiva costa

A meno che non ne abbiate realmente bisogno, vi tornerà utile disattivare la vibrazione del vostro smartphone. Questa funzione consuma decisamente più batteria rispetto ad avere solo la suoneria o la modalità silenziosa. Tanto sapete bene che, per esperienza, attivare la vibrazione non vi aiuterà a farvi sentire le chiamate in arrivo: una volta che siete in movimento, anche se avete il dispositivo in tasca, non vi accorgerete di nulla.

androidpit android phone pocket
Disattivate la vibrazione, tanto non la sentite comunque! / © ANDROIDPIT

Disattivate il feedback aptico

Avete già disattivato il feedback aptico (tattile)? Per capirsi, ci riferiamo a quella leggera vibrazione che sentite se selezionate qualcosa o se utilizzate la tastiera (quando è attivo ovviamente). Più usate il vostro dispositivo per scrivere, accedere alle app o a qualsiasi altra funzione che richieda una certa interazione tattile, più il feedback aptico inciderà sul consumo della batteria.

androidpit fleksy keyboard 1
Eliminate qualsiasi tipo di vibrazione, feedback aptico compreso! / © ANDROIDPIT

Affidatevi solo alle batterie originali

Utilizzate solo batterie originali. Risparmiare qualche soldo su batterie non originali, che possono potenzialmente danneggiare il vostro dispositivo, si tradurrà in un maggiore dispendio di soldi e di energia (sotto diversi punti di vista). Ricordate inoltre che le batterie fasulle spesso dichiarano molti più mAh rispetto a quelli realmente offerti e si deteriorano più velocemente nel tempo.

AndroidPIT Scott surprised by Android 5
Le batterie non originali vi faranno sprecare tempo, soldi ed energia! / © ANDROIDPIT

Impostate lo spegnimento dello schermo al minimo

Configurate sul vostro smartphone lo spegnimento dello schermo al minimo. Pochi secondi fanno la differenza, diventando a fine giornata diversi minuti in cui, in realtà, non avete nemmeno sfruttato il display acceso. Se pensate che un utente medio accende lo schermo almeno 150 volte nell'arco di una giornata, non è così difficile immaginare quanta energia possiate risparmiare mettendoci un po’ più di attenzione.

AndroidPIT Lock Screen Huawei Mate7 2
Impostate al minimo lo spegnimento dello schermo! / © ANDROIDPIT

Modalità aereo: quando attivarla

Se dovete andare al cinema, in ospedale, in riunione o in qualsiasi altro luogo in cui non dovete ricevere notifiche dallo smartphone, non limitatevi ad impostare il silenzioso, ma impostate la modalità aereo. Attivando questa modalità non riceverete nessuna notifica sonora ed in più risparmierete sulla batteria, evitando che lo smartphone si colleghi continuamente alla rete inutilmente.

androidpit airplane mode
Anche al cinema attivate la modalità aereo invece di impostare il silenzioso! / © ANDROIDPIT

La connettività a cui bisogna saper rinunciare

Disattivate GPS, Bluetooth, NFC e WIFI quando non necessari. Spesso, senza accorgercene, lasciamo attive queste funzioni inutilmente. Anche se sembra che stiano lì senza incidere sull'autonomia della batteria, in realtà la ricerca di una rete è continua e questo causa un enorme consumo di batteria.

È consigliabile quindi disattivare tutte le voci relative ai diversi tipi di connettività quando queste non sono necessarie o mantenere attiva solo la rete a cui ci si vuole appoggiare.

androidpit google maps gps 2
Disattivate le connesisoni di cui non avete bisogno! / © ANDROIDPIT

Funzioni smart: quanto le usate?

Le case produttrici (soprattutto Samsung, ma anche Oppo, Huawei ed altri brand ormai affermati sul mercato) implementano una serie di funzioni intelligenti che permettono di gestire lo smartphone attraverso gesti, movimenti, sguardi e tanto altro. Disattivate queste festure quando vi ritrovate a corto di batteria per recuperare un po' di autonomia in più.

owner info
Controllo tramite gesti o una maggiore autonomia? A voi la scelta! / © ANDROIDPIT

Esplorate le modalità di risparmio energetico integrate

Qualsiasi dispositivo, a prescindere dal brand, integra all'interno del menu delle impostazioni, delle modalità di risparmio energetico. Nascoste sotto nomi differenti, le modalità di risparmio energetico vi permetteranno di risparmiare batteria disattivando alcune funzioni. Se il vostro smartphone dispone di poca batteria ma non avete intenzione di rinunciare ad alcune feature assicuratevi quantomeno di affidarvi alla modalità base di risparmio energetico!

androidpit samsung galaxy s5 review 17
Affidatevi alle modalità di risparmio energetico integrate sul vostro Android! / © ANDROIDPIT

Non sottovalutate gli aggiornamenti delle app

Mantenete le applicazioni sempre aggiornate all’ultima versione. C'è una ragione se gli sviluppatori decidono di aggiornare le loro applicazioni ed ogni tanto, tra le altre cose, vengono ottimizzate le prestazioni dei servizi riducendo il loro consumo sulla batteria.

E se il problema foste proprio voi? Quali app utilizzate più spesso? Quante volte vi ritrovate ad attivare il display dello per controllare le notifiche, anche quando sapete benissimo che il LED non sta lampeggiando e lo smartphone non ha emesso alcun suono? Cercate come prima cosa di curare la vostra dipendenza da Android!

AndroidPIT best android apps 1
Aggiornate le vostre app e liberatevi di quelle inutili! / © ANDROIDPIT

Ricordatevi inoltre di fare una pulizia stagionale delle app che avete installato sul vostro dispositivo: quali utilizzate e quali sono effettivamente utili? State inoltre alla larga da app e da alcuni giochi che pesano particolarmente non solo sulla batteria, ma sull'intero sistema e sulle prestazioni generali del vostro dispositivo!

14 Commenti

Commenta la notizia:
  • Praticamente, tanto verrebbe acquistare uno smartphone diverso.
    Mai capita questa mania della batteria, nemmeno fossero tutti imprenditori in viaggio costante fra la savana e la jungla.
    Che senso ha acquistare uno smartphone da 500 cocuzze, schermo fantasmagorico, bande LTE indispensabili, e poi usarlo con luminosità minima, senza connessione, senza tutto ciò che lo rende superiore agli altri, magari abbassando le frequenze del soc, niente aggiornamenti dati ecc ecc..
    Comprare un 3310?
    Non ha senso, avete nel caso sbagliato acquisto...
    Una Ferrari va usata da Ferrari, altrimenti si prende una Panda.

  • Un software spyware non può essere utilizzato senza il consenso della persona che utilizza lo smartphone. Deve essere d’accordo e consapevole del monitoraggio. In generale, uno spyware, nei suoi avvertimenti, in caso di dubbio, consiglia di consultarsi con un avvocato prima dell’installazione

  • Un informazione, vorrei aprire una discussione su se si può caricare lo smartphone mentre è in modalità aereo. C'è chi dice che può far rompere lo smartphone e chi come me lo carica sotto questa modalità. Mi dite i vostri pareri?

    • Non lo rovina affatto, anzi, spesso lo fa caricare anche più in fretta perché disattiva Wi-Fi, rete dati, Bluetooth e tutte quelle cose che ci scordiamo di disattivare

  • aggiungerei: attaccatevi alla rete wifi appena possibile, la rete dati succhia batteria in maniera esasperante

  • Nessuno mi ha ancora spiegato sulla modalità "risparmio intuitivo di batteria" presente nel menu batteria del mio Cube T8Plus con Lollipop 5.1,una funzione diversa dal risparmio batteria automatico al 20%di carica residua,come funziona il risparmio intuitivo? Agisce sulle connessioni o sulla velocità operativa?ho provato a usarlo ma non sembra cambi nulla in fatto di autonomia complessiva,sarei grata a chi mi chiarisse le idee in merito.

  • Utile, comunque penso che per gaudagnare batteria si possa anche mettere al minimo la CPU con i root perdendo però in prestazioni

  • Verissimo ma bisogna parlare anche di software. Per esempio due cellulari alla stessa misura di milliampere nuovi uno può durare più di un altro a differenza del kernel, che può permettere (oltre a una ricarica più veloce) anche sulle prestazioni. Se un kernel è impostato per un utilizzo di una CPU più ridotta dell'altro, il suo cellulare sarà più lento ma avrà comunque una batteria più durativa, utile per persone che lo utilizzano semplicemente per chattare su Whatsapp e Facebook oppure semplicemente per chiamare qualcuno. Se qualcuno lo vuole utilizzare al massimo soprattutto le persone che lo vogliono utilizzare per giocare sul loro telefono, lo vorranno più veloce per giocare al meglio ma la loro batteria durerà di meno anche se la batteria è sana. Ma il kernel non può essere cambiato o modificato senza root o aggiornamenti software, per ragioni di sicurezza.

  • Sono d'accordo sulla connettività e sulla vibrazione ma ci sono batterie non originali, ad esempio le mugen che soprattutto sugli s4 sono molto efficaci hanno un numero di ampere quasi doppio fino a 5500 mAh. Devo considerare le Mugen batterie non originali ?

  • Sono tutti validissimi suggerimenti soprattutto quelli che riguardano lo spegnimento dello schermo, la luminosità non automatica ed i suoni che sentiamo quando premiamo i bottoni. Anche se la maggior parte degli utenti pensa che non importi nulla, non si può dimenticare che queste operazioni richiedono alcuni millesimi, se non centesimi di ampere. La maggior parte degli smartphone ha batterie comprese tra 1500 e 2000 milliampere, questo significa che se in un giorno eseguiamo una funzione come lo sblocco ed il blocco dello schermo ed ogni volta l'operazione richiede 1,3 centesimi di ampere, a fine giornata avremmo consumato circa 0,2 ampere, cioè 200 milliampere in meno, in altre parole si può arrivare a far durare la batteria quasi il 10 percento in più. Inoltre abbiamo il suggerimento sulla luminosità automatica, potrebbe essere una buona scelta ma occorre ricordare che il sensore che informa il processore della luminosità, per poi agire di conseguenza è sempre attivo e quindi assorbe continuamente delle ampere che se risparmiate, ed accendendo lo schermo in maniera equilibrata ma a luminosità costante, possono portare ad un aumento della durata della batteria che nel complesso può arrivare a durare più del 10 percento in più

  • Ieri il mio moto x di seconda generazione mi ha dato alcuni errori mentre lo usavo, ho provato a spegnerlo ma poi non sono più riuscito a riavviarlo .................... sembra quasi che la batteria si sia rotta ed era a più del 70% ............... anche stamattina sto provando a ricaricare la batteria ma nulla .................. non capisco come posso fare ???

    • Ciao nicola, io dalla poca esperienza posso dirti magari di fare un reset completo ma da dentro il bios del cellulare però e non dalle impostazioni di fabbrica, con una procedura skiacciando dei tasti programmati da loro prima di accenderlo, poi tenerli premuti in modo tale ke accendendolo dopo dovresti arrivare alla skermata con le opzioni apposite per ripristinare tutto il sistema, xkè la batteria dipende anke da una corruzione di file ke possono essere andati con dei programmi installati gratuiti ke influenzano molto sul sistema o anke inspiegabilmente a volte, dipende sennó nel caso + tragico devi provare con un'altra batteria se ti è possibile prima di fare tutto. In caso tragicissimo devi vedere anke se è il firmware del cellulare ke si è corrotto, ke sarebbe l'intero programma android installato sul cellulare e x la lettura delle varie componenti integrati, devi vedere in internet per la reinstallazione firmware o meglio se trovi degli aggiornamenti

      • Però questa operazione è abbastanza complessa, lasciatelo dire da uno che ci ha provato

      • Entra nella recovery mode (modalità di ripristino) con i tasti del volume o col PC e vai con i tasti del volume su Wipe Data e premi il tasto di accensione, poi vai su reboot system e hai fatto il dati di fabbrica. Per entrare in questa partizione la procedura varia, la più usata è tenere premuto volume su + accensione + home, ma può variare. Fai una ricerca su internet. Poi se è il sistema o è un errore hardware e quindi lo devi portare in assistenza o è un errore software per qualche azione quali root e quindi modifiche software oppure l'aggiornamento software. Con Samsung basta utilizzare Odin, entrare in download mode, scaricare il firmware originale, installare i driver e poi connettere il cellulare al computer, avviare odin, cliccare su PDA/AP, scegliere il firmware già scaricato e si installerà da solo. Se hai qualche altro dispositivo diverso da Samsung devi scaricare adb&fastboot, metteteli direttamente sul desktop, il tuo firmware, i tuoi driver, avviare il telefono in fastboot mode, avviare il prompt dei comandi, digitare "cd Desktop" "cmd" "fastboot devices" (se compare qualche dispositivo fino ad ora hai fatto bene) "fastboot erase data" (dati di fabbrica) "fastboot flash system system.zip" (reinstallerà il tuo sistema. Il file zip del firmware deve essere nella stessa cartella di fastboot, quindi Desktop). Se utilizzi linux il procedimento è simile, devi digitare sudo apt-get install android-tools-adb android-tools-fastboot.

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK