Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
USA vs Cina: quando Trump attacca, Huawei risponde!
5G 2 min per leggere Nessun commento

USA vs Cina: quando Trump attacca, Huawei risponde!

Mercoledì 16 maggio, Donald Trump ha firmato un'ordinanza che vieta alle società di telecomunicazioni statunitensi di utilizzare apparecchiature straniere, prendendo ovviamente di mira la Cina e Huawei, entrambe accusate di spionaggio. Ma il produttore cinese non si fa certo calpestare e decide di replicare immediatamente.

Una "vulnerabilità sfruttata"

Il Presidente americano non ha esitato a vietare la commercializzazione di alcuni dispositivi di telecomunicazione nel paese dello zio Sam, a cominciare dagli smartphone che considera pericolosi per la sicurezza del Paese.

trump pointing
Donald Trump ha firmato un decreto che vieta alle società di telecomunicazioni di utilizzare apparecchiature straniere / © CNN

Anche se non esplicitamente menzionato nel decreto, la Casa Bianca si rivolge alla Cina e Huawei, impedendo "agli oppositori stranieri di sfruttare sempre più le vulnerabilità dei servizi e delle infrastrutture delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione negli Stati Uniti". Il testo consente pertanto di adottare misure qualificate come "emergenze nazionali" contro "atti dolosi promossi da Internet, compreso lo spionaggio economico e industriale".

Huawei denuncia una misura ritenuta illegittima

Il gruppo cinese non si è lasciato influenzare e ha subito replicato denunciando "restrizioni irragionevoli che violano i diritti di Huawei". Il colosso cinese aggiunge anche che "impedire il commercio dei suoi dispositivi sul territorio americano non renderà gli Stati Uniti più sicuri o più forti, ma ridurrà il Paese ad alternative di qualità inferiore e più costose, lasciando gli Stati Uniti in ritardo nello sviluppo del 5G". Huawei si qualifica come l'impareggiabile leader della 5G, il cui dispiegamento negli Stati Uniti è stato totalmente annullato da questo accordo.

huawei 5g roadmap ithome 01
5G è il cavallo di battaglia di Huawei, la quale si definisce "  leader senza pari del 5G". / © ITHome

Pechino considera questo atto sleale, distorcendo la concorrenza. Per il portavoce della diplomazia cinese Geng Shuang, questo è troppo: "Da tempo gli Stati Uniti abusano del loro potere per screditare deliberatamente le aziende cinesi e respingerle a tutti i costi, il che non è né giusto né rispettabile".

Bisogna dire che questa è una delle misure più severe adottate dal governo Trump contro il settore tecnologico cinese, il quale si sta sviluppando in tutti i continenti del globo.

È davvero iniziata la vera e propria guerra commerciale tra USA e Cina?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica