Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 Condivisioni 6 Commenti

Xiaomi Mi 6: sono tre le versioni in arrivo

Xiaomi lavora sul Mi 6, il successore del Mi 5 presentato lo scorso anno durante l'MWC di Barcellona. Alcune indiscrezioni sul dispositivo, relative a design, specifiche tecniche e presunta data di uscita, si sono già diffuse sul web. L'ultima di queste annuncia l'arrivo di tre versioni, due delle quali animate da due diversi processori.

Evidenzia le modifiche recenti

Xiaomi Mi 6: Design

Grazie a MyDrivers.com possiamo ammirare le prime immagini del Mi 6 trapelate sul web. Le linee morbide sembrano riprendere quelle del Mi 5. Presente, sul pannello frontale, il tasto home e nella scocca si nota il logo della casa visualizzato in basso e la sezione della fotocamera in alto. Si scorgono lungo il bordo destro tasto di accensione e regolatore di volume per il resto nessuna grossa novità emerge dalle immagini che, ricordiamo, non sono ufficiali.

xiaomi mi 6 design
Un design che riprende quello della generazione precedente! / © mydrivers

Xiaomi Mi 6: Hardware

Per quanto riguarda la caratteristiche hardware, sembra che il Mi 6 ospiterà sotto la scocca un processore Qualcomm Snapdragon 835. Ad affiancarlo 4GB di RAM che sulla sua versione Pro (sì, è in programma) dovrebbero passare a 6GB. 

A distinguere la versione standard da quella Pro dovrebbe poi pensarci lo schermo: curvo in stile S7 Edge nel modello Pro, piatto nella verisone standard. Gli altri dettagli trapelati riguardano la batteria di 4000 mAh con tecnologia di ricarica rapida Quick Charge 4. Presente anche il lettore d'impronte digitali che dovrebbe trovare spazio proprio nel tasto home. Per quanto riguarda il comparto fotografico al momento non abbiamo alcun dettaglio ma dall'immagine trapelata non si nota alcuna doppia fotocamera. Tuttavia potrebbe essere una prerogativa della variante Pro.

Secondo i più recenti rumor però, arrivati direttamente dalla Cina attraverso la nota piattaforma social Weibo, sembra che il Mi 6 sarà rilasciato in tre diverse varianti. Uno dei modelli integrerà il chipset Mediatek Helio X30 (e costerà circa 270 euro), mentre gli altri due punteranno sullo Snapdragon 835 e costeranno rispettivamente 2499 yuan (circa 340 euro) e 2999 yuan (circa 410 euro). La differenza di prezzo tra le varianti animate dal processore di Qualcomm risiede nello schermo, dual-edge nel modello più costoso. I precedenti rumor sembrano quindi combaciare con le news più recenti.

Specifiche tecniche

OS -
Display -
Processore Helio X30/ Qualcomm Snapdragon 835
RAM 4/6GB
Memoria interna -
Fotocamera -
Batteria 4000 mAh + Quick Charge 4

Xiaomi Mi 6: Uscita e prezzo

Mentre eravate ancora alle prese con panettoni farciti, frutta secca e altre prelibatezze, alcune indiscrezioni hanno avanzato l'ipotesi di vedere il Mi 6 presentato già ad inizio febbraio. Si parla del 6 febbraio, per essere precisi, mentre da marzo dovrebbe essere disponibile all'acquisto.

Xiaomi quindi, come anche LG e Huawei, potrebbe aver deciso di anticipare l'ufficializzazione del dispositivo per accelerare il lancio del Samsung Galaxy S8. Chissà, stavolta il brand cinese potrebbe anche decidere di sorprenderci aprendosi al mercato internazionale ma, purtroppo, dal brand non è ancora giunta alcuna dichiarazione in merito.

Trapelati anche i presunti prezzi delle due varianti: 1,999 yuan (circa 273 euro) per il modello standard, 2,499 yuan (circa 340 euro) per il Mi 6 Pro.

Pensate che il Mi 6 verrà presentato prima dell'MWC? Cosa vi aspettate dai nuovi flagship di Xiaomi?

6 Commenti

Commenta la notizia:
  • Il discorso è sempre quello dell'assistenza. Se tutto va bene hai fatto un ottimo acquisto, se qualcosa va storto, ti ritrovi con un fermacarte da 340 euro. Restando sugli stessi prezzi si riesce a prendere roba buona (i primi che mi vengono in mente sono Huawei Nova e Honor 8) ed avere un minimo di tranquillità in caso qualcosa non andasse per il verso giusto. Poi, è vero, avranno specifiche tecniche inferiori, ma non credo che i pochi decimi di secondo in più nell'apertura di una applicazione comportino grossi problemi.
    Il tutto, ovviamente, secondo me.

  • Perché Samsung e Apple ci considerano clienti da mungere, ma va bene cosi perché a sbagliare siamo noi.

  • Ciao Jessica.
    Hai presentato un telefono che, se le specifiche tecniche saranno confermate, è estremamente interessante.
    Tanto interessante che mi chiedo perché mai dovrei spendere cifre di €800/1300 quando potrò avere lo Xiaomi MI 6 per circa €300/350? Mi piacerebbe che AndroidPit affrontasse l'argomento è desse indicazioni ai lettori 😊

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK