Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere Nessun commento

Date una spinta in più ai vostri video con la super slow motion

La modalità super slow motion è una delle caratteristiche più apprezzate dagli utenti negli smartphone di ultima generazione. Samsung, Sony e Huawei non esitano a migliorare e personalizzare questa modalità per offrire più opzioni ed una migliore qualità dell'immagine. Ma qual è il punto? Come potete fare in modo che i vostri video abbiano successo? Questo è ciò che vi spiegheremo in questo articolo.

Che cos'è la modalità super slow motion

Si tratta di una tendenza inevitabile nel 2018. Come suggerisce il nome, la modalità slow motion consente di registrare un video al rallentatore, consentendo di catturare momenti specifici. Questa tecnica può essere usata per diversi scopi: evidenziare qualcosa di divertente o grazioso, spiegare una situazione che accade molto velocemente, ecc.

Tuttavia, sempre più produttori stanno offrendo questa caratteristica nei dispositivi. La qualità dell'immagine e la velocità di registrazione variano da modello a modello, ma sempre più dispositivi di fascia alta utilizzano la registrazione a 960 fps. Curiosità: questa tecnologia è apparsa per la prima volta sullo smartphone con sensore Motion Eye di Sony, l'Xperia XZ Premium.

AndroidPIT Samsung Galaxy S9 tips tricks 04
Galaxy S9 aspetta il momento giusto per iniziare a registrare! / © AndroidPIT

Ogni produttore fa le cose a modo suo, quindi è difficile generalizzare quando si parla di questa tecnologia. La cosa importante da ricordare è che a volte è difficile riprendere il video al momento giusto: si registra un brevissimo lasso di tempo che, grazie al rallentatore, si trasforma in un video che dura alcuni secondi.

In altre parole, bisogna fare attenzione a cogliere la situazione al momento giusto, tanto che alcune volte è un problema. Samsung ha trovato una soluzione: offre un sistema automatico di riconoscimento del movimento nella scena.

AndroidPIT Sony Xperia XZ Premium Motion capture eye 0162
Avviate la registrazione del video normalmente, quindi avviate la modalità Slow Motion. / © AndroidPIT

Come registrare con successo un super slow motion?

Le cose sono molto più complicate senza la modalità automatica. La difficoltà principale è quella di catturare la scena al momento giusto: viene registrato un momento molto breve dunque dovrete premere il pulsante al momento giusto. In situazioni casuali che accadono in uno schiocco di dita è quasi impossibile (a meno che non si sappia esattamente cosa accadrà e quando). In pratica, dovrete sperare nella fortuna.

Sperate nella fortuna

Tuttavia se la scena è sotto controllo e si sa esattamente quando premere il pulsante, è possibile ottenere buoni risultati. Prima di tutto assicuratevi di non essere troppo lontani o troppo vicini al vostro soggetto, è inutile avere un buon tempismo se l'oggetto del video non è ben visibile. Fate anche molta pratica, vi renderete conto se c'è un divario tra quando si preme il pulsante e quando effettivamente inizia la registrazione. Questo è il caso nel P20 Pro di Huawei.

Come per tutti i video è importante avere una buona stabilizzazione. Se si scuote lo smartphone il video non verrà bene, che sia al rallentatore oppure no. Probabilmente avete uno stabilizzatore ottico integrato nel vostro smartphone, assicuratevi ad ogni modo di tenere saldamente il dispositivo in mano per evitare scossoni. Una scena luminosa è fondamentale.

Utilizzate la funzione slow motion?

4 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati