Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 Condivisioni 6 Commenti

Galaxy Note 7: una delle unità sostituite ha preso fuoco in volo

Pensavamo che, bene o male, il problema dei Galaxy Note 7 difettosi fosse stato risolto dal brand con la sostituzione delle unità problematiche. Peccato però che uno dei Note 7 sostituiti abbia preso fuoco su un volo della compagnia Southwest Airlines.

Samsung Galaxy Note 7 Southwest The Verge 840x560
Una delle unità sostituite da Samsung ha preso fuoco su un volo della Southwest Airlines. © The Verge

Continuano i problemi con i Note 7. Le ultime novità riguardano l'esplosione di una delle unità recentemente sostituite dal brand sudcoreano. È Brian Green il protagonista di questo eposodio che, appena imbarcato su un volo della Southwest Airlines diretto a Baltimora, ha notato del fumo provenire proprio dal suo Note 7. Fortunatamente il decollo non era ancora avvenuto e passeggeri a bordo ed equipaggio hanno abbandonato il veivolo senza riportare alcun danno. Il volo è stato cancellato.

Secondo quanto riportato da The Verge, il phablet coinvolto nell'incidente sarebbe stato sostituito dal brand il 21 settebmre e presenterebbe sulla batteria il bollino quadrato che ne garantirebbe la sicurezza. Attraverso il codice IMEI del terminale è stato possibile confermare online che il Note 7 dello sfortunato Brian Green era effettivamente uno dei modelli "sicuri".

Il magazine inglese ha contattato Samsung che ha dichiarato di non poter al momento confermare il coinvolgimento di un nuovo Note 7 nell'incidente. Il brand ha dichiarato di essere al momento impegnato con le autorità e con la compagnia aerea per confermare le cause del problema.

Un altro brutto colpo per Samsung che sembra non riuscire ad uscire da questo tunnel. 

6 Commenti

Commenta la notizia:
  • Con tutto il rispetto non credo che Samsung abbia di nuovo sbagliato, conoscendo gli asiatici Coreani Giapponesi prima fanno Kara Kiri e poi eliminano gli errori, l'unica colpa che do a Samsung, Apple, e altri la corsa sfrenata a superarsi e far spendere i consumatori su ultimi modelli, che poi a vederli e provandoli non sembrano cosi prestanti rispetto a modelli precedenti , eliminare jack cuffie per far vendere le loro, cambiare micro USB con micro USB C con alcuni piccoli vantaggi ma senza avere ancora dispositivi e accessori che li supportino vedi USB 3 che fine ha fatto. Inoltre non sono capaci a fare telefoni con possibilità di togliere la batteria renderli stagni come gli orologi con chiusure con guarnizioni a vite o altro, vedrai che i prossimi saranno cosi.
    Io possiedo un Note 4 dopo il Note 2 va molto bene ma per alcune cose il Note 2 andava meglio , salvo SPen migliorata e poi i costi troppo elevati se dopo 6 mesi o un anno cambiano modello e i costi scendono del 20 30 % . Adesso anche Google fa telefoni ma esageratamente cari e a vederli mi sembra che i Cinesi lavorino meglio, vedremo come finisce la corsa all'ultimo modello, e bisogna comunque dire che la Samsung accontenta tutte le tasche con buoni e anche belli Smartphone e qualche sbaglio si può fare anche se sono convinto che sotto sotto c'è qualcosa forse una guerra economica all'ultimo smartphone con sabotaggi !!!!! . Questo è il mio pensiero e non altro.

  • Si diciamo che Samsung ha la particolarità di possedere una certa età che va di proporzionalità inversa con la qualità dei suoi dispositivi... Mano a mano che si va avanti peggiorano, e sembra che sia meglio una batteria gonfia che una bombola di GPL!!

  • Ormai il mondo funziona così, si aprono centri commerciali prima ancora che siano ultimati, parchi con le panchine che non sono nemmeno fissate a terra e tutto perché si vuole fare il prima possibile soldi. Certo la panchina non è proprio adatta come esempio ma è per far capire che non importare della sicurezza o della stabilità di cose, luoghi o persone, l'importante e fare soldi!
    Samsung ha commesso 2 volte questo errore, prima ha voluto commercializzare un dispositivo prima che di essere certa che fosse sicuro ed eseguisse il suo lavoro poi, per riparare il precedente errore, ha rimesso in vendita nuovi dispositivi con ancora altri problemi. Il tutto perché voleva come Google sbrigarsi a fare concorrenza ad Apple

  • Babbo. ..da mesi ed in varie occasioni ho sostenuto che il Note7 era il miglior device tra quelli in uscita e quello da tener presente come termine di paragone.
    Bene, mea culpa...oggi sostegno il contrario: siccome "Errare è umano, ma sbagliare è diabolico", a questo punto Samsung ha perso la faccia e la credibilità nonché la mia fiducia e, mooolto probabilmente, anche quella di milioni di persone. Hanno commesso un errore grave all'inizio, ma prima di far uscire sul mercato una soluzione (affibbiato la colpa ad un'azienda fornitrice, pur sempre Samsung) avrebbero dovuto essere certi di ciò che dicevano e facevano.
    Qui la cosa è gravissima sia per l'immagine quanto per il consumatore: io non acquisterà mai un Samsung con il rischio di doverne fare a meno per un lungo periodo perché in assistenza!
    Ma siamo pazzi?

  • male male

  • Vabbè dai, non ce la fate. Arrendetevi. :-D

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK