Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Opinion 4 min per leggere Nessun commento

Hey Google, perché ci hai presi in giro?

Siamo onesti, alla vigilia dell'evento Made by Google tutti si aspettavano la presentazione di almeno un dispositivo non trapelato in rete negli ultimi mesi o nelle ultime settimane. Inoltre la stessa Google ha stuzzicato la nostra fantasia con un misterioso Tweet per poi oggi deluderci ulteriormente. Dov'è finito il momento "One more thing" che tutti si aspettavano?

Partendo dal presupposto che sono un accanito fan Google e che trovo i prodotti presentati sul palco di New York durante l'evento Made by Google alquanto interessanti, devo ammettere che sono rimasto deluso dalla presentazione di Google.

È vero, praticamente tutto era trapelato nelle settimane antecedenti alla presentazione ma, con un tweet ufficiale accompagnato da un video, l'azienda di Mountain View ci aveva consigliato di seguire l'evento comunque per controllare se davvero sapessimo tutto a riguardo.

Tale mossa di marketing ha alimentato le speranze negli utenti che, come me, si aspettavano una grossa sorpresa che desse senso al tweet. C'era chi sperava all'arrivo del famigerato e leggendario Pixel Ultra mentre altri semplicemente non riuscivano a credere all'esistenza di un notch così ampio su Pixel 3 XL e speravano fosse solo una mossa pubblicitaria dell'azienda. Con il senno di poi sappiamo che nulla di tutto questo è successo...

AndroidPIT google pixel 3 camera app
Il nuovo Pixel sarà nuovamente il re delle foto? / © AndroidPIT

Google come Apple, Apple come Google

Sarà per via di tutti i leak trapelati o per la mancanza di vere e proprie sorprese ma l'evento di oggi mi ha profondamente deluso. Ok, il focus non è più sull'hardware ma sull'integrazione di tale hardware con AI e software per creare un'esperienza di altissimo livello ma questo Google l'aveva già dimostrato con la precedente generazione di smartphone.

L'evento è sembrato davvero frettoloso e non è entrato troppo nei dettagli delle specifiche dei vari prodotti ricordandomi lo stile delle presentazioni Apple degli anni scorsi. Stile che la casa di Cupertino ha abbandonato entrando nei dettagli dei propri prodotti durante la presentazione dei nuovi iPhone XS e di Apple Watch Serie 4.

Sembra quasi che Google voglia farci scordare delle specifiche tecniche per concentrare la nostra attenzione sull'esperienza utente. Possiamo dire che si tratta del classico stile Apple? Similitudini o no tra le due aziende, resta il fatto che al termine dell'evento non conoscevo ancora nessuna informazione sui due smartphone che ho atteso per mesi (o per lo meno non ufficialmente grazie alla presentazione) ed ho dovuto controllare la pagina ufficiale del Google Store.

pixel 3
Tutto molto bello ma le specifiche? / © AndroidPIT

Ancora un'ultima cosa...

Sappiamo benissimo come questa frase sia stata usata ed abusata da Apple e da Steve Jobs per stupire i fan con un'ultimo prodotto lanciato al termine degli eventi. L'effetto "One more thing" è stato sfruttato da praticamente ogni singolo brand durante gli eventi di lancio dei propri smartphone negli ultimi anni e, forti del tweet pubblicato dal profilo Made by Google, tutti ci aspettavamo un'ultima sorpresa dall'azienda gigante delle ricerche. Sorpresa che non è arrivata.

honor magic 2 announcement 2
Honor Magic 2 è stato il prodotto "One more thing" di Honor ad IFA. / © AndroidPIT

Dobbiamo dunque accontentarci di due smartphone Pixel, un tablet ChromeOS e un dispositivo Google Home dotato di schermo, tutti prodotti che già conoscevamo con settimane di anticipo. Nulla di più. Alcuni prodotti lanciati oggi non sono nemmeno stati nominati sul palco come ad esempio il nuovo Chromecast, anch'esso già intravisto nei giorni scorsi in una nota catena di negozi americana.

Google è riuscita a stupire con il nulla

C'è da ammettere una cosa però: Google è riuscita ad attirare nuovamente l'attenzione di fan e curiosi che come me non hanno potuto che seguire con ansia l'evento in attesa di questa fantomatica sorpresa che non è mai arrivata. Nonostante tutti i dispositivi fossero conosciuti come minimo da giorni, l'azienda americana è riuscita a stuzzicare la curiosità di molti che hanno deciso comunque di guardare la live.

Personalmente penso che la mancanza di una vera sorpresa sia stata la vera sorpresa dell'evento di oggi e con questa strategia Google ha tenuto i nasi dei curiosi incollati al display fino all'ultimo minuto.

Screen Shot 2018 10 08 at 10.59.01 AM
Ammettetelo, i prodotti annunciati non sono male tutto sommato... / © Google

I prodotti annunciati rimangono comunque interessanti e personalmente non vedo l'ora di mettere le mani su un Pixel 3 per poter provare con mano la nuova app Fotocamera e le nuove modalità di scatto. Anche Google Home Hub con la sua dashboard per il controllo dei dispositivi Smart Home potrebbe rivelarsi interessante ed erano anni che Google non presentava un tablet degno di questo nome, anche se in questo caso utilizza ChromeOS e non Android.

Cosa ne pensate della presentazione dei nuovi Pixel? Vi aspettavate anche voi un prodotto inatteso?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati