Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Opinion 4 min per leggere 1 Commento

I nuovi ZenFone: rimanere nella nicchia potrebbe essere un buon piano

Asus non si arrende nel provare a conquistare un posto in Europa con i suoi smartphone. La linea Zenfone 4 è piccola ma copre molte fasce d'utenza. Tuttavia Asus deve lavorare ancora su alcuni punti per portare la sua strategia ad una vittoria.

Gli ZenFone 4 offrono le giuste caratteristiche principali ai clienti che ne hanno bisogno: abbiamo una batteria enorme nei modelli Max, un bel design e una fotocamera frontale potenziata nel Selfie Pro e delle ottime performance nello ZenFone 4 Pro. Se cercate una via di mezzo esiste il modello base ZenFone 4. Tutto molto bello ma la domanda è, perché dovreste mai comprare uno smartphone Asus? Ci sono molti altri marchi che offrono dispositivi simili o migliori in certi aspetti.

La strategia Asua riguardante i modelli confonde gli utenti

Asus infatti ha ancora un problema di immagine nonostante sia alla quarta generazione di smartphone. La qualità è migliorata molto e gli smartphone Asus sono tutto fuorché pessimi. La strategia riguardante i modelli confonde gli utent.

I modelli più grossolani sono attaccati al nome, spesso esistono più modelli che lo condividono. Lo ZenFone 4 Max è disponibile in due varianti con schermi diversi e batterie diverse, in alcuni mercati (come la Germania) lo ZenFone Selfie base non arriverà mentre in altri (come in Italia) arriverà assieme alla versione Pro; l'Asus ZenFone 4 Pro in Europa avrà il retro in vetro mentre negli Stati Uniti avrà un corpo unibody in metallo. Non è sempre chiaro cosa abbiamo tra le mani al primo sguardo.

File 001
Lo ZenFone 4 è il modello base della serie. / © AndroidPIT

Asus non crea nessun trend

Alcuni trend dell'industria moderna degli smartphone non sono stati seguiti dall'azienda di Taiwan. I nuovi ZenFone non sono borderless anzi hanno cornici pronunciate. La realtà virtuale interessa all'azienda solo nel settore PC. Alcuni ZenFone non hanno ancora uno schermo FullHD nonostante il prezzo. Queste sono parecchie decisioni strane prese dai product planner, se non sei conosciuto come la concorrenza dovresti almeno offrire qualcosa di simile.

C'è una cosa che molti consumatori non conoscono: la famiglia Zen di Asus non si limita agli smartphone. Ci sono tablet, Notebook, smartwatch e in futuro forse molto altro. Soprattutto nel design dei dispositivi Asus ha cercato di imprimere la propria firma e la continuità sulle diverse serie gli è riuscita molto bene. E' un peccato, però, che non riesca a convincere gli utenti che gli smartphone siano una parte importante del suo mercato.

AndroidPIT asus zenfone 4 selfie pro 4577
Lo ZenFone 4 Selfie Pro sarà disponibile in colorazioni molto chic. / © AndroidPIT

La cosa buona riguardo Asus è che è a conoscenza di questi problemi. In una conversazione fatta con dei rappresentanti dell'azienda mi hanno confidato come sia difficile rappresentare la famiglia ZenFone nella sua interezza in modo da far vedere agli utenti come la gamma di smartphone abbia senso tutta assieme.

I rivenditori più famosi come MediaWorld hanno anche grosse difficoltà a posizionare questi smartphone al fianco di brand più conosciuti. Il posizionamento ottimo nel settore dei tablet e dei laptop aiuta poco siccome sia gli acquirenti che il personale dedicato alla vendita non sono quasi mai gli stessi.

I prezzi sono troppo alti... oppure no?

Asus riconosce di aver puntato in alto con i prezzi soprattutto con ZenFone 4 Pro dal costo di 849 euro. Nel caso si volesse fare strada nel difficile mercato degli smartphone dovrebbe usare dei prezzi più aggressivi, i nuovi device dovrebbero costare qualcosa come 50 o 150 euro in meno in base al modello. Sarebbe anche molto importante proporre gli smartphone con gli operatori. Al contrario, la società taiwanese vuole posizionarsi nella nicchia degli smartphone pregiati e di alta qualità. E' anche vero che ci sono comunque prezzi e prezzi. Nella strategia di vendita Asus per i notebook questo ha funzionato e la compagnia in alcuni mercati è seconda solo ad Apple come prezzo più alto per pezzo venduto.

Per riuscire in tutto questo Asus dovrebbe migliorare un aspetto che è sempre stato problematico negli ultimi anni: portare gli smartphone sul mercato in tempi brevi. Questo solitamente ha richiesto all'azienda mesi negli anni passati. Con la gamma ZenFone 4 Asus ha fatto un passo avanti e ha dichiarato la disponibilità di tutta la gamma durante i primi giorni di ottobre tranne per lo ZenFone 4 Pro che arriverà a novembre. Non è il minor tempo possibile visto che in Asia la famiglia ZenFone 4 è stata annunciata ad agosto ma è comunque un netto miglioramento. L'anno scorso ad esempio gli smartphone sono arrivati sugli scaffali per Pasqua invece che per Natale.

Cosa ne pensate? Asus riuscirà a guadagnare una piccola fetta di mercato degli smartphone con i nuovi ZenFone? Oppure nessuno ha davvero bisogno di loro? Discutiamone nei commenti.

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati