Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Qualcomm sta già lavorando al modem 5G di seconda generazione

Qualcomm sta già lavorando al modem 5G di seconda generazione

La prima ondata di tecnologia 5G non è ancora arrivata, ma, nonostante questo, Qualcomm ha annunciato oggi la sua seconda generazione di soluzioni RF front-end (RFFE) dedicata ai dispositivi mobili 5G, nonché il nuovo relativo modem.

Il nuovo modem Qualcomm Snapdragon X55 5G offre un sistema dedicato ai dispositivi ad alte prestazioni, supportando sia le bande sotto i 6 GHz che quelle con onde millimetriche (mmWave). L'X55 è in grado di raggiungere una velocità massima di download di 7 gigabit al secondo, rispetto ai 5 gigabit dell'X50. Anche lo spazio necessario per alloggiare il modulo antenna è ridotto, il che significa che può essere inserito in smartphone sempre più sottili.

La nuova soluzione è stata progettata per aiutare gli OEM ad ottenere tempi di lancio più rapidi, migliori prestazioni, un supporto più ampio per le bande di frequenza e costi di sviluppo ridotti per la costruzione dei loro dispositivi abilitati al 5G.

Secondo Qualcomm, gli operatori mobili beneficeranno di una migliore capacità di rete e copertura grazie alle capacità avanzate dei dispositivi, mentre i consumatori potranno godere di smartphone 5G sempre più eleganti con durata della batteria superiore, nonché una maggiore affidabilità e qualità delle chiamate.

IMG 20181204 092521
"Il 5G è qui"... Beh, non proprio! / © AndroidPIT

"Gli OEM devono affrontare una serie di formidabili sfide di progettazione quando si tratta di 5G. La necessità di supportare il funzionamento multimodale da 5G a 2G, insieme ad un numero sempre maggiore di combinazioni di bande, porta ad una complessità senza precedenti", ha riferito Cristiano Amon, presidente di Qualcomm Incorporated.

"Un modem più discreto o le classiche soluzioni RF non sono più sufficienti. Qualcomm Technologies è unica nel settore della telefonia mobile, offrendo una soluzione completa tra modem e antenna. Siamo all'avanguardia in tutti gli aspetti del 5G, nonché pronti ad aiutare i nostri clienti a commercializzare la prima ondata di dispositivi 5G quest'anno".

Le soluzioni RFFE recentemente annunciate includono il modulo di antenna Qualcomm QTM525 5G mmWave. L'altezza del modulo è stata ridotta per supportare i disegni smartphone 5G più sottili di 8 millimetri di spessore. Il nuovo modulo aggiunge il supporto per la banda n258 (26 GHz) per Nord America, Europa e Australia oltre alle bande n257 (28 GHz) e n260 (39 GHz) e n261 (US 28 GHz) già supportate dai suoi predecessori.

Qualcomm Technologies ha anche introdotto il sintonizzatore adattivo per antenne QAT3555 Signal Boost, estendendo la tecnologia di sintonia adattiva dell'antenna alle bande 5G fino a 6 GHz, con una perdita dei pacchetti ridotta del 25%.

Questi prodotti dovrebbero raggiungere i clienti Qualcomm nella prima metà del 2019 ed essere presenti nei dispositivi che verranno commercializzati ai consumatori finali alla fine di quest'anno.

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica