Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
216 Condivisioni 33 Commenti

Samsung Galaxy Note 5 recensione: l'ultimo della serie

Aggiornamento - Finalmente disponibile in Italia a 639 euro!

Samsung ha deciso che per il mercato europeo il tanto atteso Galaxy Note 5, non costituisca un dispositivo rilevante. In Italia dobbiamo quindi concentrarci piuttosto sul Galaxy S6 Edge+. Vecchi possessori o fan del Galaxy Note 4 non tormentatevi perchè nel suo successore non abbiamo trovato chissà quali miglioramenti. Continuate a leggere la nostra recensione completa per scoprire cosa offre realmente il Galaxy Note 5.

Non riuscite ad immaginare una vita senza Samsung Galaxy Note e la nuova generazione vi piace parecchio? Non fatevi sfuggire la possibilità di acquistare subito il phablet al prezzo di 639 euro. Saltate alla sezione Uscita e prezzo per scoprire tutti i dettagli della promozione!

Valutazione

Pro

  • Sorprendente luminosità dello schermo
  • Fotocamera veloce e professionale
  • Stylus integrata
  • Geniale riconoscimento della scrittura a mano libera

Contro

  • Multitasking da migliorare
  • Qualità audio non curata
  • Mediocre autonomia della batteria

Prezzo migliore: Samsung Galaxy Note 5

Il prezzo più basso

Samsung Galaxy Note 5 – Uscita e prezzo

Al momento della sua uscita per acquistare il dispositivo l'unica soluzione possibile era fare un salto in Canada o negli Stati Uniti o affidarsi alla versione versione internazionale GSM sbloccata. Negli Stati Uniti il Note 5 è stato lanciato ad un prezzo di 645 dollari circa per il modello da 32GB.

Se però non avete viaggi in programma, vi consigliamo di acquistarlo subito online su Stockisti.it ad un prezzo di 639 euro per la versione Dual-SIM dotata di 32GB di memoria interna. Il phablet è disponibile in diverse colorazioni (bianco, nero, oro, argento) con garanzia internazionale e spedizione gratuita inclusa! Se quindi avete deciso di mettere mano sull'ultimo Note rilasciato dal brand sudcoreano, non vi resta che aprire il link sotto:

androidpit samsung galaxy note 5 17
Siete pronto ad acquistare il Note 5? / © ANDROIDPIT

Samsung Galaxy Note 5 – Design e assemblaggio

Da un primo sguardo si può subito notare come le linee adottate per il design del Galaxy S6 siano state riconfermate anche sul Note 5. Dimenticatevi dei giorni in cui erano la scocca in similpelle ed il corpo in plastica a dettare legge perchè anche la linea Note ha finalmente fatto l'upgrade a materiali decisamente più esclusivi. Il Note 5 offre infatti un luminoso corpo in alluminio di alta qualità ed un rivestimento, su entrambi i lati, di Gorilla Glass 4.

androidpit samsung galaxy note 5 23
Il Galaxy Note 5 offre un elegante design come quello dell'S6 Edge+. / © ANDROIDPIT

L'elemento caratterizzante del Note 5 che salta subito all'occhio è il bordo laterale arrotondato sulla scocca. Prendete le curve del pannello frontale del Galaxy S6 Edge+ e spostatele sul pannello posteriore. Il display del Note 5 è tuttavia piatto ma lateralmente i bordi si ammorbidiscono e si allungano partendo dalla scocca posteriore. Un dettaglio che abbiamo già visto sul Xiaomi Mi Note Pro.

Dimenticatevi dei giorni in cui erano la scocca in similpelle ed il corpo in plastica a dettare legge, perchè anche la linea Note ha finalmente fatto l'upgrade a materiali decisamente più esclusivi

Colpiscono inoltre i bordi del display particolarmente sottili e difficili da trovare su altri smartphone del brand (fatta esclusione del Galaxy A8). Qui Samsung ha fatto un ulteriore passo avanti ed è stato in grado di rendere leggermente più compatto il suo nuovo phablet.

androidpit samsung galaxy note 5 5
Bordi curvi e profilo elegante. / © ANDROIDPIT

L'elegante e nobile design del Galaxy Note salta subito all'occhio grazie alla scelta di materiali premium ma, allo stesso tempo, comporta l'estinzione di alcuni tratti caratteristici dell'intera serie. Dimenticatevi quindi dello slot dedicato alla scheda microSD ed alla batteria removibile: questi due elementi non sono stati integrati nel Note 5 creando un malcontento generale tra i sostenitori della linea Note.

androidpit samsung galaxy note 5 7
Niente batteria removibile per il Galaxy Note 5. / © ANDROIDPIT

Per molti utenti questa mancanza potrebbe essere uno dei validi motivi per optare per il "vecchio" e performante Note 4 piuttosto che decidere di passare al Note 5 o al Galaxy S6 Edge+. Del resto già il Galaxy S6 al momento della sua uscita è stato criticato per l'assenza della memoria espandibile e per la batteria non sostituibile ma Samsung ha continuato dritto per la sua strada proprio come Apple che ha sempre realizzato dispositivi privi di questi due elementi.

Galaxy Note 5: il drop test

Quella di sottoporre i nuovi smartphone ad ogni immaginabile tipo di gravità è diventata una pratica piuttosto diffusa sul web. È quindi arrivato il momento di mettere alla prova il Note 5. I primi drop test effettuati da PhoneBuff mettono alla prova la controversa scelta di dotare il dispositivo di un rivestimento in vetro su entrambi i lati. Già dalla prima caduta si notano i primi graffi sul retro che vanno così in profondità che ripararli risulta essere quasi impossibile.

Nonostante il corpo metallico faccia la sua parte non è in grado di proteggere completamente lo schermo che si frantuma abbastanza velocemente, così come anche il pannello posteriore. Nessuno vorrebbe più utilizzare un Note 5 in queste condizioni. E non sarebbe del resto possibile visto che i danni riportati non sono solo di natura estetica. Come potete vedere nel video sotto anche il touchscreen, dopo alcune cadute, non reagisce più ai comandi come dovrebbe. 

Nonostante il corpo metallico faccia la sua parte, non è in grado di proteggere completamente lo schermo che si frantuma abbastanza velocemente

Dopo il drop test sul Note 5 il messaggio è abbastanza chiaro: l'involucro di vetro perdona poco la sbadataggine degli utenti. Dispositivi come l'iPhone 6 e l'HTC One M9 hanno risposto decisamente meglio allo stesso test. L'utilizzo di una cover sul Note 5 è quindi caldamente consigliata.

androidpit samsung galaxy note 5 12
Il Note 5 affiancato dalla sua stylus. / © ANDROIDPIT

Un altro problema riscontrato riguarda la S-Pen. Inserendola al contrario potrebbe accadere che la Stylus rimanga bloccata all'interno. Questo è quanto riscontrato dai nostri colleghi di Android Police. Inserendo la S pen nel verso opposto, non dalla parte della punta quindi ma dalla parte posteriore, il risultato è stata la stylus incastrata all'interno dello slot dedicato. Secondo quanto riportato da Android Police è possibile estrarla facendo un po' di forza, peccato che così facendo si sia compromesso il gancetto che la tiene connessa allo smartphone. Lo stesso problema non è stato invece riscontrato sul Note Edge che, al contrario del Note 5, non permette l'inserimento della stylus nel verso sbagliato.

Non sappiamo se Samsung cercherà di risolvere questo probelma. Se così non fosse i proprietari sbadati di Note 5 che faranno l'errore di infilare la stylus al contrario potrebbero ritrovarsela bloccata nello smartphone ed il tutto si potrebbe trasformare in un nuovo scandalo #SPenGate.

Samsung Galaxy Note 5 – Display

Sul Note 5 Samsung ha deciso di integrare un display Super AMOLED piatto di 5,7 pollici con risoluzione in QHD di 2,560 x 1,440 pixel. Si tratta di uno schermo piatto che non adotta quindi le linee curve del Note Edge e neppure quelle dual-edge dell'S6 Edge(+). 

androidpit samsung galaxy note 5 15
Schermo piatto di 5,7 pollici per il Note 5. / © ANDROIDPIT

Il display del Note 5 è molto più simile a quello del Galaxy S6 con l'unica differenza che i 5,1 pollici sono stati portati a 5,7. Le dimensioni allargate e l'elevata risoluzione offerta ha comportato una riduzione della densità di pixel per pollice: sono 518ppi quelli offerti dal Note 5 sui quali non c'è certo da lamentarsi. 

Il display del Note 5 è molto più simile a quello del Galaxy S6 con l'unica differenza che i 5,1 pollici sono stati portati a 5,7

I risultati dei test DisplayMate

Se la nostra valutazione non dovesse bastarvi, potete rifarvi al parere di alcuni esperti in termini di schermi per smartphone e tablet. DisplayMate è, in questo campo, un luminare. Ogni anno DisplayMate mette alla prova i display di diversi dispositivi nei suoi laboratori utilizzando procedure complicate e particolarmente dettagliate che prendono in considerazione aspetti come la fedeltà del colore, spazio del colore, luminosità, nitidezza, riflessi e stabilità dell'angolo di visione ed altro ancora. Praticamente ogni anno Samsung riesce ad ottenere il massimo dei voti. Il Note 4, ad esempio, è stato classificato da DisplayMate come il migliore display di sempre, succeduto poi da quello del Galaxy S6. Ora è arrivato il turno del Note 5. Secondo DisplayMate lo schermo del Note 5 supera tutti i record ed i numeri raggiunti fino ad ora dalla concorrenza.  

Il display del Note 5 è quindi più luminoso di quello del Note 4, offre dei migliori risultati se utilizzato in ambienti luminosi ed è significatamente più efficiente dal punto di vista energetico. Secondo DisplayMate è in grado di offrire la riproduzione dei colori più fedele tra tutti gli schermi di dispositivi mobili mai testati. Lo stesso discorso vale per la luminosità massima del display che stabilisce un nuovo record!

Samsung Galaxy Note 5 – Funzioni speciali

La funzione speciale per eccellenza di tutta la serie Note è senza dubbio la S-Pen, riconfermata anche sul Note 5, che ritroviamo nell'apposito vano sul lato destro del dispositivo. La novità della stylus sta nel sistema ad espulsione: premendo leggermente sul pennino, questo fuoriesce dal vano dedicato permettendo così di estrarla in modo semplice ed immediato. 

androidpit samsung galaxy note 5 8
La S Pen del Note 5 offre un sistema di espulsione a scatto. / © ANDROIDPIT

Il pennino può essere utilizzato in due modi. Tirando fuori la stylus quando il dispositivo è in standby verrà lanciata un'app minimalista che vi permetterà di prendere appunti su un notepad bianco su nero. Un modo semplice e veloce per scrivere e salvare le proprie note.

La novità della stylus sta nel sistema ad espulsione semplice ed immediato
androidpit samsung galaxy note 5 35
Tirate fuori il pennino per scrivere le vostre note bianco su nero. / © ANDROIDPIT

Sul telefono sbloccato, estraendo la S Pen verrà lanciato sul display il menu Air Command dove troverete il Memo rapido, Selezione intelligente, Scrittura schermo, S Note, Gmail e potrete inoltre cliccare sul simbolo (+) per aggiungere un collegamento a vostro piacimento.

note 5 s pen apps
Lavorare con la stylus è incredibilmente divertente. / © ANDROIDPIT

Per utilizzare la S Pen invece che digitare manualmente i vostri messaggi vi basterà selezionare la voce dedicata alla stylus presente a sinistra della barra dello spazio sulla tastiera Samsung.  

note 5 s pen keyboard
Basta digitare, sfruttate la S Pen integrata. / © ANDROIDPIT
androidpit samsung galaxy note 5 37
Scarabocchiare con la S Pen è ancora più semplice e divertente. / © ANDROIDPIT
androidpit samsung galaxy note 5 38
Il riconoscimento della scrittura a mano sul Note 5 è davvero fluido. / © ANDROIDPIT

Non è semplice scrivere note piuttosto lunghe con la S Pen e Samsung vuole, con il Note 5, puntare su tutti gli uomini d'affari che, fino ad oggi, si sono affidati ad un BlackBerry. La costodia con tastierino fisico incorporato sarà infatti acqusitabile nei Peasi dove il Note 5 è disponibile all'acquisto. Sembra che, la stessa custodia munita di tastiera, sarà disponibile anche per il Galaxy S6 Edge+ al costo di 60 euro.

samsung galaxy s6 edge plus keyboard
Questa custodia sarà disponibile anche per il Galaxy S6 Edge+ al costo di 60 euro. / © ANDROIDPIT

Samsung Galaxy Note 5 – Software

Il Note 5 offre numerosi aggiornamenti software. L'edizione T-Mobile che abbiamo utilizzato durante il nostro test prometteva prestazioni aggiornate che in realtà neanche dopo l'update del 21 settembre sono riuscite a risolvere i problemi di cui parleremo più avanti. Tutti gli aggiornamenti sono basati sulla versione Android 5.1.1 Lollipop. Un aggiornamento ad Android 6.0 Marshmallow è in programma.

Avendo utilizzato un modello brandizzato T-Mobile abbiamo ritrovato installati alcuni bloatware. Non possiamo quindi giudicarlo come avremo fatto con una versione sbrandizzata dedicata al mercato europeo. La situazione bloatware durante il test non è stata poi così tragica: oltre alle app firmate Samsung, abbiamo trovato Facebook, le app di Microsoft e le app dedicate alla S-Pen. Tra queste poche possono essere ritenute davvero inutili.

Il Samsung Galaxy Note 5 si aggiornerà presto ad Android Marshmallow!

Come interfaccia non potevamo che trovare TouchWiz che continua ad affermarsi sulle nuove generazioni dei dispositivi Galaxy di Samsung. Prestazioni e aspetto non si differenziano da quelle che ritroviamo sul Galaxy S6.

androidpit samsung galaxy note 5 16
La versione brandizzata T-Mobile del Note 5 offre diverse app preinstallate. / © ANDROIDPIT

Samsung Galaxy Note 5 – Prestazioni

Se prendiamo in mano la scheda tecnica del Note 5, ed escludiamo il display e la S-Pen, ci troviamo di fronte un Galaxy S6 Edge+. Anche sul Note 5 troviamo infatti un processore della casa Exynos 7420, octa-core, che gira ad una frequenza di clock di 2,1 GHz. A supportarlo troviamo 4GB di RAM e, per quanto riguarda la memoria interna, si passa da 32GB a 64GB a seconda del modello scelto.

Per quanto riguarda processore e memoria, nei benchmark il Note 5 si posiziona tra il Sony Xperia Z5 ed il Galaxy S6 Edge+:

galaxy note 5 benchmark vellamo score
Il Note 5 ottiene la prima posizione in classifica. / © ANDROIDPIT
galaxy note 5 benchmark geekbench 3 score
Prestazioni simili a quelle del Galaxy S6 Edge+. / © ANDROIDPIT
galaxy note 5 benchmark antutu score
Su AnTuTu-Benchmark il Note 5 supera lo Z5 Compact e si posiziona appena dietro il Galaxy S6 Edge+. / © ANDROIDPIT

Da 4GB di RAM ci si aspetta un livello di multitasking ottimo. Purtroppo però i test indipendenti si sono rivelati una delusione. Sia PhoneBuff che Android Police hanno esaminato i tempi di caricamento e la velocità nel passare da un'app all'altra riportando un punteggio inferiore a quello dell'LG G4 o del Nexus 6, nonostante l'hardware più debole integrato su questi due dispositivi. Quando abbiamo sottoposto il nostro Note 5 a simili test abbiamo purtroppo riscontrato gli stessi risultati.

Il Galaxy Note 5 ha riportato prestazioni meno potenti rispetto a quelle di LG G4 e Nexus 6

La velocità di lancio delle app ed i lag riscontrati sono gli stessi che ritroviamo su smartphone dotati di meno memoria RAM. Sembra che i 4GB di RAM installati da Samsung facciano solo una bella figura sulla carta ma non vengano realmente utilizzati da un punto di vista tecnico. Non sappiamo dire se sia dovuto all'utilizzo della modalità di risparmio energetico estrema ma a farne le spese è comunque il multitasking. Questo risulta decisamente più efficiente sul Galaxy Note 4.

Una volta aperte quattro o più diverse applicazioni, la prima è stata chiusa in background. Se la si lancia nuovamente, verrà nuovamente caricata dall'inizio. Con 4GB di RAM integrati ciò dovrebbe verificarsi solo al lancio della decima app. 

Siamo certi che Samsung risolverà questo problema rilasciando un aggiornamento del software. Se guardiamo indietro all'aggiornamento ad Android 5.1 ricevuto dal Nexus 6 possiamo ricordare come sia riuscito ad introdurre un notevole miglioramento delle performance. Il segreto sta nel controllo di un processore ottimizzato. I problemi descritti sopra nei video potranno quindi essere risolti dal brand senza problemi.

samsung galaxy s6 edge plus vs galaxy note 5 side
Galaxy Note 5 (a destra),  Galaxy S6 Edge+ a sinistra: stesso hardware per entrambi i phablet del brand. / © ANDROIDPIT

Si è speculato tanto sulla possibiltà di vedere un ritorno dello slot per la scheda microSD ma, una volta ufficializzato il telefono, tutti i dubbi sono stati messi da parte. Il Galaxy Note 5 non permette di espandere la memoria con scheda microSD. Dal mio punto di vista questo non è certo uno scandalo visto che sono solito appoggiarmi ai servizi cloud dove posso salvare e modificare i miei file senza problemi. Chi vuole però fare il salto da un Note 3 o Note 4 al nuovo Note 5 l'assenza dello slot per microSD rende il processo molto difficile, soprattutto se si considera che la variante con una maggiore memoria interna offre 64GB (meno dei 128GB offerti dal Galaxy S6).

Il Galaxy Note 5 non permette di espandere la memoria con scheda microSD

Samsung Galaxy Note 5 – Audio

Il suono del Galaxy Note 5 è stabile, ma non travolgente. Per ascoltare video o musica e sfruttare l'altoparlante mono collocato in basso a destra è necessario regolare l'equalizzatore perchè, by default, i bassi mettono in ombra gli altri dettagli del suono.

Una delle caratteristiche del Note 4 è il suo registratore vocale. Con tre microfoni integrati permetteva di distinguere fino ad otto diverse voci che prendevano parte ad un meeting. Un'ottima feature da utilizzare a lavoro e congressi di vario genere. Questa feature non riesce purtroppo a primeggiare sul Note 5 dove troverete un registratore nella media.

androidpit samsung galaxy note 5 3
Una qualità del suono decisamente migliorabile. / © ANDROIDPIT

Samsung Galaxy Note 5 – Fotocamera

"La fotocamera del Note 5 è fantastica", afferma il nostro fotografo Toni. Sia in ascensore, che in metropolitana o in ufficio controluce, la fotocamera del Galaxy Note 5 non delude. Soprattutto nel regolare l'esposizione e la messa a fuoco: è davvero professionale. Potrete quindi girare filmati o scattare foto stando seduti o in piedi di fronte alla finestra: prendete di mira il soggetto del vostro scatto e cliccate sul display, il risultato sarà senza dubbio eccezionale.

La fotocamera del Galaxy Note 5 è fantastica
pierre stepien note 5 af ae lock camera test review
Il soggetto è ben visibile anche controluce. / © ANDROIDPIT

I dettagli sono ottimi, anche quando si scatta una foto utilizzando una sola mano in modalità automatica. I colori sono piuttosto freddi, tipico di Samsung, ma potrete sempre decidere di modificare i vostri scatti a vostro piacimento. I colori sono comunque fedeli alla realtà. Per farvi un'idea più chiara delle potenzialità della fotocamera del Note 5 non vi resta che dare un'occhiata qui.

note 5 camera review crop to fit
Foto scattata in metro con soggetti in movimento. / © ANDROIDPIT

Solo guardando i dettagli in profondità della foto sopra si nota la sfocatura dei soggetti in movimento. Bisogna comunque specificare che il rumore fotografico non compare così spesso. Le foto scattate in ascensore con la fotocamera del Note 5 dimostrano che il sensore è in grado di fare un buon lavoro anche in consizioni di scarsa luminosità. Se una buona fotocamera è uno degli elementi che il vostro nuovo dispositivo deve assolutamente avere, il Note 5 và senza dubbio tenuto in considerazione come possibile acquisto.

Samsung Galaxy Note 5 – Batteria

Il nuovo ed elegante design del Note 5 costringe però gli utenti a rinunciare ad una batteria removibile, elemento cratterizzante di tutta la serie Note che, insieme allo slot per microSD, è stato purtroppo eliminato dal brand. Per quanto riguarda la potenza offerta, il brand ha deciso di passare dalle 3220 mAh offerte dal Galaxy Note 4 a 3000 mAh. Una scelta che potremo valutare giusta o sbagliata solo dopo aver testato a fondo il dispositivo. 

Il nostro Note 5 purtroppo integrava un caricabatterie statunitense, non abbiamo quindi potuto utilizzare il caricabatterie originale per ricaricare il dispositivo. Secondo Phonarena.com la batteria del Note 5 durante il primo test ha riportato un'autonomia di 9 ore e 11 minuti. In confronto il Note 4 con i suoi 3220mAh ha garantito 8 ore e 43 minuti. Il Note 5 è inoltre riuscito a ricaricarsi completamente sfruttando la ricarica rapida in 81 minuti, mentre il Note 4 ne ha richiesti circa quindici di più.

Il Galaxy Note 5 durante il primo test ha riportato un'autonomia di 9 ore e 11 minuti
samsung galaxy s6 edge plus note 5 battery life
Nonostante la piccola batteria il Note 5 supera il Note 4. / © Phonearena
galaxy note 5 galaxy s6 edge plus charging time
Il Galaxy Note 5 ha impiegato 81 minuti per caricarsi completamente. / © Phonearena

Il nostro Note 5 ha riportato durante il nostro test un'autonomia di circa 28 ore sotto un utilizzo costante. Avendo a disposizione un dispositivo con SIM bloccata non abbiamo purtroppo potuto testare la connessione LTE. 

Samsung Galaxy Note 5 – Specifiche tecniche

Dimensioni: 153,2 x 76,1 x 7,6 mm
Peso: 171 g
Capacità della batteria: 3000 mAh
Dimensioni del display: 5,7 pollici
Tecnologia display: AMOLED
Schermo: 2560 x 1440 pixel (515 ppi)
Fotocamera frontale: 5 megapixel
Fotocamera posteriore: 16 megapixel
Flash: LED
Versione Android: 5.1.1 - Lollipop
Interfaccia utente: TouchWiz
RAM: 4 GB
Memoria interna: 32 GB
64 GB
Memoria removibile: Non disponibile
Chipset: Samsung Exynos 7420
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,1 GHz
Connettività: HSPA, LTE, NFC, Bluetooth

Giudizio complessivo

Il Samsung Galaxy Note 5 è, dal punto di vista visivo e tattile, una vera bomba. Metallo, vetro, e design sottile. Plastica e similpelle appartengono ormai al passato. Purtroppo però il design del Note 5 sembra avere avuto una priorità maggiore rispetto ad alcune utili feature come lo slot per scheda microSD e la batteria removibile.

In seguito all'estinzione di alcune feature tra le quali il microfono perfetto da utilizzare durante conferenze di lavoro, gli utenti italiani non devono disperarsi troppo se il Note 5 non arriverà in Europa perchè potranno continuare ad affidarsi al performante Note 4. Questo rimane infatti un'ottima alternativa, soprattutto fino a quando Samsung non cercherà di risolvere alcuni problemi riscontrati nelle prestazioni del nuovo phablet. Il Note 5 non è, da questo punto di vista, un vero upgrade della generazione precedente.

216 Condivisioni

33 Commenti

Commenta la notizia:
  • B'hè io ho acquistato con schermo da 5.5 pollici il Clostphone S8 Pro , per chi non lo conoscesse ottimo terminale

  • Ho un note 3 con il quale ci faccio di tutto, mi guardo i video collegandolo alla tv, lo uso come telecomando, lo uso come macchina fotografica con una micro da 64gb e una altra di scorta, lo uso per lavoro quindi la batteria removibile è importantissima, lo uso per prendere appunti veloci e molto altro ancora.
    Volevo passare al 5 per migliorare sia la fotocamera anteriore e posteriore ma leggendo le caratteristiche mi sono subito tirato indietro, l'unica cosa utile è la versione dual sim per il resto hanno fatto una vera e propria cagata senza senso e senza tenere in considerazione i propri clienti.
    Aspetterò il note 6 e lo comprerò solo se avrà queste 4 caratteristiche :
    1) dual sim ( per mettere una sim personale e una per lavoro)
    2) batteria estraibile ( che cavolo me ne faccio che si carica in 1 ora se non ho una presa elettrica dove attaccarlo)
    3) slot micro sd ( non mi interessa fare un backup online)
    4) infrarosso ( funzione comodissima e utilissima )
    5) USB Type C ( anche questa molto comoda )
    Queste funzioni li possono togliere per la serie s ma per la serie NOTE nato per chi lavora non ha assolutamente senso, se non ci sono tali caratteristiche mi terrò stretto il note 3 .
    Saluti Gaetano.

  • adoro il mio note 4

  • Mi tengo il mio Note3, tiè

    • Jessica Murgia
      • Admin
      • Staff
      2-feb-2016 Link al commento

      Alessandro ti prepari per il futuro Note 6 nel caso?

      • Rosa 16-mar-2016 Link al commento

        Anche se non sono fan di telefoni costosi questi Note hanno sempre il loro fascino

      • Cara Jessica, il mio Note3 va benissimo (pensa che dopo due anni l'autonomia supera ancora le 24h) ed è più che sufficiente per l'uso che ne faccio. Quindi non penso proprio di cambiare. Detto questo, se un operatore dovesse farmi la classica offerta che non si può rifiutare, come fu con la "3" per il Note3, non me la farei scappare 😉. Jessica, voglio farti i miei complimenti per i tuoi articoli e per il tuo impegno, cosa che è sempre più evidente, ciao e grazie per i tuoi graditi apprezzamenti.

  • Dall'aggiornamento ho letto che va in preordine in Ucraina a partire dal 28 ottobre. Non capisco perché iniziare da li dal momento che in questo periodo il paese è senz'altro interessato a questioni politiche e militari di grande importanza. Non so se l'Ucraino medio ha la possibilità ed il tempo di pensare al Note 5 con tutto quello che sta accadendo in quel paese, anche se devo dire che grazie a Dio attualmente la situazione appare più stabile

  • L'aggiornamento dice che potrebbe arrivare in Europa a gennaio. Non so che successo avrà nel mercato ma io penso che con le peculiarità che ha non avrà un grande successo, poi qualche modifica da parte della casa, o i dati sulle vendite in altri continenti potrebbero portare a smentire la mia ipotesi

  • Ciao a tutti. Sono un possessore di svariate tv con marchio samsung. E posso assicurarvi, che non acquisterò mai più un prodotto della suddetta. Non posseggo uno smartphone, ed ero in procinto di prenderne uno. Tutti mi hanno consigliato la marca samsung....Ma forse non sanno che da un pò di tempo questi prodotti stanno avendo notevoli problemi di funzionamento, ed altri casini. Volevo prendere il note 5, ma già leggendo le varie caratteristiche dei due Ed6, la mia attenzione si rivolgerà senza altro da altre parti. Adesso hanno annunciato il note 5. Che invece di migliorare, ha letteralmente peggiorato quello di buono che c'era sul 4. La batteria non si sostituisce?Lo fanno perchè te, possa sostituire l'intero telefono dopo nemmeno un anno...Cosa ci vuole. Basta spendere altri 850 euro...La samsung pensa a te. Hanno eliminato la microsd?Poco male. Nella versione da 32 gb, ben 15 gb sono utilizzati dalle minchiate del software. Non c'è nemmeno l'infrarosso...L'ennesima cazzata. Meno male, che si sono resi conto che stanno avendo delle perdite nei ricavi delle vendite. Ben il 40% al di sotto delle loro aspettative di mercato. Ma con l'uscita dell'ennesimo cagatone...Sarà festa per tutti.

  • Le aziende fanno dei dispositivi sempre più lisci, belli, se fosse possibile in un unico pezzo, comunque il risultato visivo e quello, a costo di lasciare indietro alcune cose, batteria e memoria removibile. Io posseggo un note edge e vi giuro e bellissimo quando lo guardo tutto nudo, ma la cosa avviene di rado. I dispositivi e vero, sono sempre più belli ma noi visti anche i prezzi li fasciamo sempre con dei bei vestitini. allora mi domando che senzo ha rinunciare "specialmente" alla batteria removibile, che di media dura 2 anni?

  • Rosa 10-ott-2015 Link al commento

    Stando a quello che leggo forse faccio bene io a tenermi il mio buon vecchio telefono con batteria da 12 giorni :)

  • Diciamo che 3000 Mah sono decisamente poche per un dispositivo del genere anche se il tempo di ricarica è buono. Trovo strano il problema della S Pen, inoltre c'è poca innovazione persino nei numeri che ultimamente sono così usati dai produttori per cercare di convincere gli utenti ad acquistare i loro prodotti

  • Mi tengo il mio Note 4 senza il minimo dubbio. Esteticamente bellissimo il 5, ma ci sono cose che non mi convincono. Presumo che il mio 4 mi faccia compagnia ancora per un bel po' di tempo. Con grande soddisfazione, tra l'altro.

  • A mio avviso Samsung ha fatto dei passi indietro sulla sua linea piu' particolare e ben riuscita nel corso di questi anni, infatti Note 3 e 4 restano degli ottimi terminali per lavoro e hanno conquistato un pubblico preciso molto attento a determinate caratteristiche( autonomia, batteria removibile, memoria espandibile). Il Note 5 è infatti un'involuzione della serie note, con una batteria da 3000mh su un device con quel display l'autonomia sarà penalizzata e caricare due volte al giorno la batteria(ricarica wireless o ricarica veloce che sia) non è la stessa cosa e dopo un anno ti ritrovi una batteria da sostituire. Tutto questo discorso riguarda tutta la nuova serie Samsung che ormai punta soltanto al design, ai materiali e ad avvicinarsi ad Apple, perdendo la propria identità .Non c'è nessuna innovazione tecnologica, sinceramente 700 -800 euro su questo prodotto non vale proprio la pena spenderli come non li vale s6 edge plus(l'inutilità dello schermo curvo non ha confini). Chi possiede note 3 o 4 fa bene a tenerselo.
    Oggi i terminali di fascia alta si assomigliano tutti in termini di prestazioni ,processore, display, fotocamera etc. , stiamo parlando di top di gamma, la differenza dovrebbe farla l'autonomia, per cui il prodotto che ha maggiore autonomia farà la differenza, staremo a vedere!

Mostra tutti i commenti

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK