Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

3 min per leggere 5 Condivisioni Nessun commento

Un test del Galaxy Note 4 rivela lo stesso difetto dell'iPhone 6

Chi negli ultimi giorni non ha sentito parlare della Apple e dei suoi ultimi dispositivi, l'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus, che sono risultati essere troppo "flessibili" dopo essere stati infilati nelle tasche dei nuovi proprietari? Pochi, o nessuno, saranno sfuggiti a questa notiziona che ha però scaturito altre preoccupazioni in merito alle caratteristiche di altri top di gamma che riportano simili specifiche in termini di flessibilità. Alcuni test hanno dimostrato che il Samsung Galaxy Note 3 è decisamente più robusto del nuovo iPhone. Come risponde il Galaxy Note 4 a questa sfida? [Aggiornamento] La Samsung aveva orgogliosamente dichiarato che i suoi dispositivi, Note 4 incluso, avrebbero risposto positivamente al test del #bendgate ma i fatti sembrano dimostrare il contrario.

bendgate
Non preoccupatevi, il vostro amato Galaxy Note 3 rimarrà intatto nelle vostre tasche! / © Consumer Reports

Una valanga di foto e video hanno mostrato che il nuovo dispositivo iPhone è soggetto a strane torsioni se trasportato nella tasca anteriore dei pantaloni mettendo in crisi tutti coloro che hanno appena investito in questo non proprio economico gioiellino. La preoccupazione però non è rimasta circoscritta ai seguaci Apple ma si è allargata a tutti coloro che possiedono, o pensano di acquistare, uno smartphone dalle dimensioni non compatte o addirittura un phablet.

Il Consumer Report ha voluto vederci chiaro ed ha deciso di eseguire dei test per mettere alla prova la robustezza dei nuoni dispositivi Apple e di altri noti smartphone. Sono stati necessari poco meno di 41 kg per deformare i due iPhone 6, 50 kg per disintegrare il Plus e 45 kg per mandare in pezzi l'iPhone 6: il Plus si è quindi mostrato più robusto e resistente del suo fratellone quando sottoposto al test di pressione. Altri tra i più noti dispositivi presenti sul mercato sono stati sottoposti allo stesso test: iPhone 5, LG G3, Samsung Galaxy Note 3 e HTC One (M8). Dei sei concorrenti il Galaxy Note 3 ha riportato i risultati migliori, manifestando le prime torsioni a 68 kg di pressione. Al contrario l'HTC One, all'apparenza solido e robusto, è stato piuttosto deludente nelle sue prestazioni iniziando a deformarsi con 70 kg di pressione, e andando in pezzi con 40 kg.

[Aggiornamento] 

Lewis Hilsenteger, il noto youtuber che qualche settimana fa ha mostrato come l'iPhone 6 si pieghi se sottoposto ad una certa pressione, torna sulla scena mettendo alla prova il Galaxy Note 4 che era riuscito a sfuggire alla prova del nove. Purtroppo anche il gioiellino del brand coreano ha miseramente fallito il test: premendo con forza sotto il regolatore del volume il dispositivo in alluminio si è piegato in modo permanente, mostrando lo stesso tallone di Achille dell'iPhone 6 Plus. Non volete credere a quanto appena detto? Ecco per i più scettici il video che testimonia la figuraccia della Samsung:

Link al video

E' stato senza dubbio curioso constatare che, anche dopo il test, molti dispositivi fossero ancora funzionanti mostrando i loro display illuminati e rispondenti ai comandi touch! Probabilmente la questione dell'eccessiva flessibilità dei nuovi smartphone Apple è stata un pò gonfiata ma vanno sicuramente riconosciuti i meriti della Samsung per avere prodotto uno dei dispositivi portatili più forti sul mercato.

Siete pronti a testare i vostri smartphone? Come risponderebbero secondo voi ad un test simile?

5 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più