Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
102 Condivisioni 21 Commenti

Gli utenti Android sono più intelligenti: ecco perchè!

Ammettetelo… Questo è quello che, almeno sotto sotto, talvolta negandolo per mantenere fede alla vostra modestia, avete sempre sostenuto: una qualche superiorità intellettuale rispetto agli utenti Apple, principalmente dovuta alla migliore comprensione e applicazione del basilare concetto di “avere di più, dando di meno”. In questo articolo vi mostreremo per quali ragioni un utente Apple sia meno intelligente rispetto a qualsiasi utente Android.

iphone vs android teaser
Mettiamo le cose in chiaro! / © ANDROIDPIT

Falsa premessa

Definisco falsa questa premessa in quanto non voglio anticipare le ragioni per le quali ho deciso di proporvi questo particolare argomento. Sappiate solamente che non siamo impazziti e che anche nel nostro blog abbiamo utenti che posseggono un iPhone, magari accompagnato da un dispositivo Android. Non vogliamo inoltre generalizzare in alcun modo; per ogni decisione, seppure discutibile, ci possono sempre essere delle buone ragioni o motivi personali. Se ritenete sbagliato o incompleto uno qualsiasi dei prossimi passaggi, siete liberi di esporre le vostre idee, tuttavia vi invito a leggere l'articolo con una sana e fresca ironia.

1. Perché leggete questo articolo

Chi possiede un dispositivo Android e si trova a leggere questo articolo, probabilmente vuole solo farsi qualche risata, a maggior ragione se conosce persone dell’altra sponda tecnologica. Chi invece ha un iPhone è entrato consapevole del fatto che verrà deriso puntualmente per l’intera durata della lettura; magari si tratta di masochismo o pura curiosità, ma è più probabile si tratti di uno spirito autoironico… Dopotutto si è comprato un iPhone (nel caso invece sia la prima opzione, pronunciate “diordna” per interrompere quando volete).

2. Perché iOS è un sistema per bambini

tablets android ninos
iOS: può contenere pezzi piccoli che potrebbero essere ingeriti, non adatto per bambini di età inferiore ai 3 anni. / © ANDROIDPIT

Se la prima ragione era alquanto fiacca, qui si inizia a giocare. Quante volte abbiamo sentito decantare la semplicità degli iPhone? “È un sistema intuitivo”, “l’interfaccia è chiara e pulita”, “iOS è più semplice e veloce”. Semplificare è un conto, creare un ambiente adatto dai 3 anni in su è tutt’altro.

Usando il termine con valore positivo, una cosa è più semplice di un’altra se possiede le stesse opzioni, ma possono essere raggiunte o comprese più facilmente. Gli iPhone invece, offrendo molte meno opzioni rispetto ad un qualsiasi Android (ancora di più considerando prodotti in cui il multi-tasking fa da padrone, come nella serie Note di Samsung, in cui si è raggiunta una funzionalità paragonabile ad un PC) la parola semplice ha un’accezione negativa, un difetto, una limitazione… Proprio come un puzzle da 100 pezzi contro uno da 1000, per essere gentili.

Coloro che fanno forza sulla semplicità degli iPhone, non fanno altro che sottolineare un difetto per chi sa sfruttare le potenzialità di uno smartphone. Qualsiasi utente mediamente informato sulla tecnologia mobile, con un quoziente intellettivo nella norma o anche inferiore non può definire Android un sistema complicato. Se invece dovessi consigliare uno smartphone a mia nonna o ad una qualsiasi altra persona informaticamente analfabeta (e non c’è nulla di male), proporrei un iPhone, tasche permettendo.

3. Perché si ha di meno, pagando di più

androidpit smartphone money 2
Hai tanti soldi da non sapere cosa farci? Dalli in beneficenza o investi in Android! / © ANDROIDPIT

Ed ecco uno dei punti più evidenti per confermare quanto detto nel titolo: il prezzo! Il prezzo… Ma vi rendete conto di quanta gente sia disposta a pagare cifre da urlo (6-700 euro, fino a 1000 euro per l’iPhone 6 da 64 GB) per un dispositivo dal sistema operativo chiuso e limitato e dall’hardware vecchio di un anno eccetto l’architettura a 64 bit del processore?

Ad un prezzo inferiore si trovano dispositivi migliori sotto ogni punto di vista, per citarne alcuni: Samsung Galaxy Note 4, LG G3, Sony Xperia Z3 – (a questo punto probabilmente starete usando la parola d’ordine che vi ho dato prima, ma vi ho ingannati… muwahaha) - Nexus 6, HTC One (M8), Galaxy S5, Note 3… E questi sono tra i top di gamma Android, ma troviamo dispositivi migliori dell’iPhone anche alla metà del prezzo, come il OnePlus One, l’LG G2, il Nexus 5 e chi più ne ha più ne metta.

Sono pochi i punti in cui Apple è migliore di Android: le pubblicità alla televisione, la qualità costruttiva generale (materiali, design, resistenza… No, forse quest’ultima no) e la stabilità del sistema.

Per fare chiarezza sulla stabilità/velocità del sistema iOS rispetto ad Android, pensate di dover costruire due macchine (app), una che deve andare su un'unica strada asfaltata e rettilinea (iOS) e una che deve essere in grado di funzionare in città, in montagna, sulla sabbia, nel fango (Android). Parlo di 6 modelli di iPhone contro migliaia di dispositivi Android con 21 versioni diverse di Android. La libertà ha un prezzo e, se tale prezzo in alcuni casi consiste in decimi di secondo di attesa in più e qualche sporadico crash, ne vale la pena.

E qui già vi immagino: “avevo un Android che crashava qualsiasi app ogni due per tre…”, casi isolati e dovuti a scarse ottimizzazioni dei numerosi aggiornamenti Android, difetti di fabbrica o dopo anni di utilizzo. Dopotutto, citando Blade Runner, << La luce che arde col doppio di splendore brucia per metà tempo >>. Senza considerare che, per assurdo, ci si può comprare due dispositivi Android al posto di un iPhone e risparmiarci.

4. Perché l’iPhone è il dispositivo delle pecore

customize android
Vuoi distinguerti dalla massa? Passa ad Android! / © ANDROIDPIT

Apple, si sa, più che un marchio tecnologico è un brand alla moda, un po’ come dire Nike (e tra l’altro simili pure per luogo di produzione). L’arrivo dell’iPhone è stato una rivoluzione nel campo della telefonia mobile - ma non il primo smartphone al mondo come in molti continuano a pensare, sbagliando - e questo gli va riconosciuto.

Nonostante i prezzi, anzi, forse proprio per i prezzi d’élite, le masse hanno iniziato a desiderare cellulari che offrissero funzioni in più che chiamare e messaggiare, grazie ad una potente enfatizzazione delle novità. Apple era (ed è) famosa per mostrarsi al pubblico come creatrice di prodotti o idee che in realtà erano già presenti da tempo… A loro modo esistevano già cellulari che non si limitassero alle chiamate (basti pensare ai Nokia con Symbian OS, vi ricordate le app in formato “.sys”?) ma destinati ad un pubblico di nicchia o con utenti che non apprezzavano o conoscevano tali potenzialità.

Qualche tempo dopo è arrivato Android, un sistema libero e gratuito, distribuito su dispositivi di basso prezzo o comunque molto più accessibile dell’iPhone, nonostante fosse già superiore ad iOS. Ma ormai la cerchia di fan attorno ad Apple, soprattutto negli USA (basta guardare una qualsiasi serie TV americana: se c’è un pc, vedrete la mela in bella vista), è diventata sempre più grande e riluttante ai cambiamenti, fedeli al loro brand.

Un prodotto di moda insomma, uno status symbol di qualsivoglia ostentazione, che sia vanità, ricchezza (sebbene preso a rate) o posizione sociale (ad esempio è tipico di chi lavora in banca). Come si dice in America: “Drinking the Kool-Aid”.

5. Perché bisogna dirlo

20141216 IMGL5071
Certi commenti tolgono il fiato... / © ANDROIDPIT

In questo articolo ho deciso di dare una posizione netta e a tratti di parte, ma questo non è dovuto ad una mia prevenzione nell’esprimere un giudizio in quanto sostenitore di Android, piuttosto per ristabilire un certo equilibrio cosmico tra le parti interessate.

Ultimamente le cose stanno migliorando in Italia e ci sono sempre meno bruchi fanboy che fanno della loro casa-mela l’unica nonché superiore conoscenza informatica, tuttavia non si trovano in rete molti articoli che mettono in chiaro una volta per tutte che Android e iOS sono due mondi diversi, ma che il primo è migliore sotto quasi ogni aspetto. Anzi, è la norma trovare il contrario, soprattutto se si guarda lo spazio dei commenti, di cui la maggior parte sono formati dalle solite frasette con le parole “semplice”, “veloce” e “intuitivo” posizionate in modo diverso e in cui ci sono pochi utenti che non c’è la fanno più a ripetere per l’ennesima volta tutti i punti forza di Android e tutti gli esempi correlati… Perché non servono a nulla, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire: è come alimentare i troll (nel gergo di Internet).

Perché questo articolo?

iphone vs android 01
Tasso di utilizzo dell'iPhone negli Stati Uniti. / © Chitika

La ragione di questo articolo non è quella di umiliare chi ha speso uno stipendio solo per farsi vedere, in parte sì, ma è il fatto di rispondere in modo ironico e del tutto provocatorio alla recente dilagazione di fanboy Apple che, facendosi forza di una dichiarazione della società pubblicitaria Chitika, hanno riempito web e social network di dichiarazioni del tipo: "gli utenti Android sono stupidi" o "chi ha un iPhone è più intelligente", soprattutto in America.

Tutto ciò è scaturito da un’analisi (di scopo puramente pubblicitario, NdR) pubblicata della società di annunci mobile Chitika, dalla quale si evince un rapporto tra gli utenti che possiedono un iPhone ed il loro livello di istruzione. Entrando nello specifico, grazie alle informazioni ottenute dalla pubblicità mobile di cui si occupa questa compagnia, si è raccolta la posizione degli utenti Apple che hanno cliccato sugli annunci. In secondo luogo si è analizzata la percentuale di popolazione laureata in quella località e da qui il superficiale passaggio: "tanti click di utenti con iPhone + tanti laureati in quel posto = chi ha l’iPhone è più colto".

La cosa peggiore è l'allucinante trasformazione alimentata dall'ignoranza collettiva di alcune persone che hanno sostituito "colto" con "intelligente", quando invece si sta parlando di due binari nettamente differenti. Per farla breve, dunque, se vi dovesse capitare una frase di quel tipo e notate che una risposta seria e del tutto razionale non otterrebbe risultati, evitate di abbassarvi al loro livello, ci ho pensato io! Vi basterà condividere questo articolo e crogiolare nella loro sconfitta.

Ma ora tocca a voi, utenti Apple, cercare di smentirmi punto per punto. Anche se so già che non ci riuscirete, dopotutto avete un iPhone. E ricordate:

L’uomo intelligente trova ridicolo quasi tutto, quello razionale quasi niente.

J. W. Goethe

102 Condivisioni

21 Commenti

Commenta la notizia:
  • HiT 3-apr-2015 Link al commento

    Mah, basterebbe dire semplicemente che chi acquista android diviene il detentore del prodotto che ha pagato, senza obbligatoriamente ricorrere ai permessi di root, visto che in entrambe le circostanze vi è una libertà smisurata nell'utilizzare il sistema. Vale lo stesso per quelle poche persone che hanno scelto di acquistare Windows come sistema operativo (non windows phone). Linux già molto meno, perchè ha delle proprietà specifiche che lo contraddistinguono su base professionale. Ma Apple, signori.. io non capisco perchè nel 2015 la gente continui a lasciarsi infinocchiare così. La verità è che la gente... non ragazzi, non adulti.. ma propriamente la gente, ha smesso del tutto di valorizzare il denaro, quindi non sorprendiamoci se 1000 euro di smartphone vengono valutati positivamente sulla base dei singoli materiali, perchè quando usciranno iphone placcati in rodio, allora naturalmente il prezzo sarà più che giustificato. Umanamente ti senti anche moralmente coinvolto nei dibattiti creati da questi individui-fanatici, ma alla fin fine, facciano ciò che vogliono, pecore che non sono altro.. u.u

  • Non posso non commentare..
    Tralasciamo il fatto che, non ho capito in base a quale logica, si è escluso dall'articolo l'esistenza dei Windows Phone (ed occhio sempre per i detrattori, si parla quando li si è provati, prima si sta solo dando aria alla bocca..).
    Tralasciando questo particolare, trovo molto sbagliato l'incipit dell'articolo, volutamente provocatorio ma che poi non argomenta correttamente la questione.
    Premetto che io sono un detrattore sfegatato della politica Apple, non ho mai voluto possedere un devide Apple anche se me ne sono passati parecchi (e di tutti i tipi) tra le mani essendo stato responsabile IT in una azienda, giusto per chiarire che so di cosa parlo e non sono assolutamente a favore di Apple.
    Però quel che è giusto è giusto e allora Apple ha il merito di aver creato un device stabile che può essere utilizzato da chiunque non abbia alcuna conoscenza informatica e il device dura nel tempo senza soffrire di quello che è invece normale su un sistema Android, un susseguirsi di ripristini, aggiornamenti per correggere bug, applicazioni disinstallate e reinstallate perchè non sviluppate correttamente e così via.
    Io personalmente non conosco 1 utente Android che non abbia ripristinato il telefono almeno (e sono molto riduttivo) 1 volta perchè arrivato ad un punto dove non era più utilizzabile. L'ultima esperienza avuta con un dispositivo Android è stata quella di aggiornare il S.O. su un telefono che funzionava bene ma iniziava a presentare uno strano difetto, il risultato è stato che il difetto è peggiorato al punto di renderlo inutilizzabile ed ho dovuto ripristinare le impostazioni di fabbrica. Il proprietario tra l'altro non era assolutamente in grado di fare nulla di tutto questo in autonomia e se non fosse stato per me avrebbe addirittura dovuto spendere dei soldi portandolo in un centro. Questo ad un utente Apple (ma anche WP) non può accadere e solo per questo merita un plauso.
    Sul prezzo nulla da dire, assolutamente immotivato e per questioni di brand ma non si può esordire con "gli utenti Android sono più intelligenti" perchè nel mio ultimo esempio (ed è solo 1 su 100 che potrei fare, modelli diversi, S.O. diversi, quel che volete..) è palese che non è l'intelligenza del possessore a fare la differenza ma semplicemente l'esperienza tecnica e l'intelligenza "tecnica", posso dare ragione solo sul fatto che puoi essere più intelligente perchè non hai speso uno stipendio per un telefono, nient'altro.
    Il fatto che con Android si possano fare molte più cose che con IOS non significa che TUTTI quelli che comprano un device Android lo facciano o SIANO in grado di farlo.
    Poi se vogliamo parlare di WP (io sono un utente WP che non cambierebbe sistema nemmeno con una pistola alla tempia) c'è da aprire un topic a parte perchè non basta lo spazio...dico solo STABILITA' e PREZZO COMPETITIVO nello stesso telefono, non ci sono le app? Colpa di chi non le sviluppa, non di chi produce il telefono. E comunque io ci faccio qualunque cosa senza problemi..

  • Io ora che ho aggiunto tasker e Autovoice Google now non lo batte nessuno

  •   14

    @simone Io invece preferisco Google Now come funzionalità (davvero) e addirittura la voce di Cortana a Siri, che come già scrissi, ha la voce da Madre Badessa... ;-)

  • Voto Alex per la proposta, 10..per il resto iPhone 1 Haha.. Invidiavo siri ad Apple, ma da quando c è Jarvis è cambiato tutto

  •   14

    @Daria Quello che manca ad AndroidPIT ITA è un podcast settimanale su Android. Mi offro come sparring partner super partes (visto che siete un tantino pro domo sua.. ma proprio un tantino.. ) Però solo se ci siete pure tu e Jessica oltre a Mattia ;-)

    • Non sarebbe male come idea! In realtà noi cerchiamo di essere equilibrati dai...certo poi non è colpa nostra se gli iPhone sono fatti male :P In realtà ti confesso che se avessi i soldi un bel iPhone 6 me lo comprerei volentieri! Comunque podcast...ti tengo aggiornato ;)

  • Fino a settembre 2013 possedevo un iPhone 4, sul quale ho effettuato diverse versioni del Jailbreak: la maggior parte dei tweak che scaricavo era per personalizzarlo in maniera unica (ad esempio al posto della freccia slider per lo sblocco avevo messo lo stemma della Lazio, al posto della scritta "sblocca" avevo messo il mio nome, al posto del nome del gestore telefonico avevo messo il tricolore), ma c'era anche qualche twek utile come quello che mi permetteva di andare a posizionare le app in qualunque posto della home (quindi non nella griglia preimpostata), o quello che mi permetteva di aggirare il blocco hotspot del gestore poter usare il telefono come router wifi.
    È davvero assurdo pensare quanto un iPhone stock sia limitato alle cose essenziali. La cosa che più mi ha innervosito è stata il fatto di dover passare attraverso iTunes per alcune operazioni: una volta mi ha bloccato il telefono e mi ha costretto al ripristino, perdendo tutto (questo è successo quando momentaneamente non avevo neanche il Jailbreak!).
    Da settembre 2013 ho preso un Galaxy S4 e ritengo che Android sia più adatto alle mie esigenze: possibilità di estrema personalizzazione, memoria espandibile e massimo potere di gestione dei file.
    Quando la garanzia scadrà, effettuerò il root e con calma mi addentrerò in questo mondo. In fin dei conti fino a questo non avevo necessità di rootare il dispositivo.

  •   14

    Mattia se li merita (ed è lui che accende le flame, io mi difendo solo.. ;-) )

  • Mi distraggo due minuti e i commenti diventano 10?! :D

  •   14

    Io mi riferivo al fatto di POTER modificare qualsiasi caratteristica esattamente come su Android, iOS non è una gabbia (dorata) inviolabile. Per me sbloccarlo aveva senso quando non potevo avere un navigatore satellitare, SIRI o un videorecorder. Ora iOS 8.1.3 ha tutte le caratteristiche che mi servono abilitate (hardware permettendo _sensore CCD da 120 fps o il Touch ID ovviamente sono preclusi in un iPhone 5_) come in un iPhone 6 Plus . Quindi non è che iOS sia per utonti e Android per geek, dipende dall'uso che ne vuoi fare. A me di avere le icone a forma di Pokemon interessa poco, ma se voglio faccio pure questo :-)

    • Mattia Mercato
      • Mod
      • Blogger
      5-feb-2015 Link al commento

      Devo ammette che invece vedere iOS come una gabbia dorata inviolabile non è così male ;)
      Lasciando da parte l'articolo, che è una mera provocazione, non dico che iOS è per gli utonti (altro termine che ti ruberò ahah), ma per utenti "normali", nella media. Un Geek non prenderebbe mai un iPhone, se deve fare il jailbreak per poter modificare qualsiasi caratteristica come un qualsiasi Android. Prende un Android perché può già modificare quelle caratteristiche e in più può modificarne di infinite con il root (per assurdo, sentivo parlare di futuri, molto futuri, porting di iOS per Android, magari su un dispositivo moddato con dual-boot: "oggi uso Lollipop o iOS8? Facciamo un po' e un po'").

      •   14

        ..No, prende Android perchè con 1/3 del prezzo di un iPhone 6 (se sceglie bene - vedi Ascend P7) trova device di livello uguale o superiore alle proposte di Apple. Ma spendere 700 euro per un Nexus 6 con batteria "a palloncino" o un Nexus 9 che non nulla ha di meglio di un Sony Z3 Tablet, non è da geek neanche se poi lo modifichi e lo usi come skateboard volante tipo Ritorno al futuro.. ;-)

      • Mattia Mercato
        • Mod
        • Blogger
        5-feb-2015 Link al commento

        Touché ;)

  •   14

    @mattia @simone @gustavo

    Che IOS non sia customizzabile è un'idea sbagliatissima. Con Cydia e i suoi 1000 tweak modifichi ogni aspetto in maniera pesante, dalla grafica alle caratteristiche più recondite e controllate da Apple (come Siri per anticipare i futuri ambiti della domotica) . Se non lo provate in prima persona, avrete sempre la percezione falsata del "sentito dire" ;-) Il punto è SE conviene farlo. Per esperienza, appena gli hacker si inventano qualcosa di interessante, viene incluso (migliorandolo) nella successiva versione di iOS e copiano senza ritegno anche da Android. E' già successo per il centro notifiche, per i widget e per mille altri dettagli e succederà ancora. Aggiungere il mobile substrate pregiudica la stabilità e la durata della batteria (quando lo facevo su iPhone 3G la dimezzava) quindi se non mi serve per qualcosa di specifico non lo faccio.

    Con Android è il contrario. Vale la pena modificarlo profondamente e provare di tutto, dai launcher, alle custom ROM, alle utilities più sfiziose.

    Cfr: www.microsmeta.com/dblog/articolo.asp?articolo=1301

    Finalmente è una "distribuzione Linux" ampiamente supportata sia dal punto di vista software che hardware e con un seguito dell' 80% degli utenti. Quello che sognavo per Ubuntu dal 2005 al 2010 e non si è mai avverato.. Per anni cercavo driver che abilitassero il Wifi del portatile senza dovere acquistare una pennetta esterna, o driver video Nvidia un po' più performanti di quelli open. Dopo essermi costruito un hackintosh con un Pentium 4 (che ho fatto arrostire per superlavoro OSX senza controllo termico, perchè non esistevano i kext adatti) sono passato al mio primo Mac mini (che ancora funziona perfettamente con Yosemiti). Col Mac ho un "HUB TECNOLOGICO" potente che, su un unico computer, oltre a OSX mi consente di virtualizzare Android (la mia tablet Lollipop più potente con 75.000 punti Antutu 5.6!) Linux e Windoz 7/8.1/10.

    ..E poi ho 3 smartphone e 3 tablet Android. Non riuscirete mai a farmi dire che non adoro il robottino verde ;-)

    Un sistema operativo che invece trovo davvero noioso è Windows Phone. Chi lo compra è un nostalgico dei feature phone Nokia, non un geek. Anche se tecnicamente sono ineccepibili, l'impostazione delle tiles ad esempio non la cambi. Possono fare 2000 modelli di Lumia tutti uguali, solo in Italia sta avendo successo :-( nel resto del mondo vale il 3% del mercato. Ma questo è un altro discorso.

    ( @Mattia ho preso come riferimento il Nexus 7 2012 perchè DOVREBBE essere uno dei device più ottimizzati da Google allo stesso livello di controllo di un iPad per Apple. L'ho rootato, modificato, brutalizzato ..e ripristinato. A lui, per le torture preferisco però il mio sconosciuto e moddabilissimo Majestic-Audiola (!) Tab 477 da 89 Euro. )

    • Mattia Mercato
      • Mod
      • Blogger
      5-feb-2015 Link al commento

      Attenzione: nel mio articolo ho sempre e solo parlato di Android "normale", senza root, e iOS "normale", senza jailbreak.
      L'ho fatto per non umiliare ancora di più Apple... Davvero vuoi inserire il confronto tra un device Android rootato e un iPhone con jailbreak?
      Anche per chi non ha mai fatto queste procedure, basta cercare su Google "vantaggi root" e "vantaggi jailbreak" o simili per rendersi conto di quanto sia ridicolo il jailbreak rispetto alle potenzialità offerte dal root...
      Seriamente, quali di tweak pesanti puoi fare? quali aspetti reconditi? Te ne cito alcuni e ti prego di aggiungermi qualcosa che ritieni davvero avanzato:
      - Sbloccare il bluetooth
      - Vedere i file del telefono con iFile
      - Cambiare font e blocco schermo
      - Attivare gestures multitouch
      - Ruotare la schermata home e aggiungere scorciatoie alle impostazioni.
      ...
      L'iphone ha bisogno del jailbreak per ottenere le funzioni già disponibili su Android 2.0 Eclair?

  • Beh per me chiunque gia cerchi di rootare un telefono è gia più intelligente per il semplice motivo che va a informarsi su quello che deve fare
    Sta di fatto che android rappresenta la liberta e la moltitudine di funzioni installabili attraverso vari modi
    Iphone si è veloce fluido e stabile pero manca di quel tocco
    Il telefono puo essere il piu bello del mondo ma se si limita a chiamare e installare qualche app allora che smartphone è??
    Android continua ad aggiungere funzioni
    Ios invece aggiunge si funzioni pero esse esistono da molto tempo sulla controparte android
    Chi va sul modding con un android anche se diventa vecchio a sempre modo di sistemare i problemi, chi ha un iphone invece è obbligato dopo uno o poco piu a comprarne un altro perche non va piu
    Sta di fatto che pero la apple fa un buon lavoro con gli ipad che ammettiamolo sono ancora a un livello superiore ai tablet android
    Anche i mac sono per il momento migliori a quasi ogni pc windows

  • La libertà è tutto... E Google lo sa bene.. Quelli di iPhone me li immagino con la maglia a righe dietro le sbarre...

  •   14

    ..Vabbè va, da dove inizio? ;-)

    Ho 2 dispositivi comprati a distanza di 3 mesi, un Nexus 7 2012 e un iPhone 5 entrambi con 1 GB di RAM e16 GB di storage .. Il primo l'ho dovuto sottoporre ad un downgrade da Android 5.0.2 a 4.4.4 dopo 3 ripristini. All'inizio era velocissimo e fluido, appena installata qualche app diventava inusabile (ora con Kitkat va bene, non è l'hardware) . Il secondo dopo 3 anni è ancora una scheggia. Appena aggiornato ad iOS 8.1.3 non patisce un lag, un crash, la batteria da 1440 MAH dura 10 ore di attività e 36 in stand-by, Morale, con iPhone5 ci lavoro perchè è perfettamente stabile ed affidabile, non lo jailbreakko perchè oggi non ne trarrei alcun vantaggio rispetto a quello che potrei avere con un iPhone 6 (mentre lo feci subito per liberare l'iPhone 3G dalle assurde limitazioni imposte) . Con Android mi diverto un mondo a modificarlo, rootarlo e fare esperimenti di ottimizzazione e personalizzazione, come facevo 5 anni fa con Ubuntu ...prima di passare ad OSX ;-)

    Non è la questione della facilità d'uso per utenti-utonti la vera discriminante. E' che, come dici tu, un conto è ottimizzare 4 smartphone, tutt'altra cosa realizzare su sistema operativo che funzioni bene su 4000 dispositivi diversi e con hardware eterogeneo (discorso identico riguardo PC e Mac) . Per questa cura ad ogni dettaglio, facilitata moltissimo dal fatto di avere il controllo completo sia dell'hardware che del software, spendo volentieri 700 Euro per Apple e non supero mai i 300 euro per Android.

Mostra tutti i commenti

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK