Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Buoni smartphone alla metà del prezzo: le migliori alternative a Samsung e Apple

Buoni smartphone alla metà del prezzo: le migliori alternative a Samsung e Apple

Il divario tra prezzi elevati e accessibili nel mercato degli smartphone si sta accentuando sempre più. Samsung vende il Note 10+ a 1129 euro mentre Apple propone il nuovo iPhone 11 Pro Max a partire da 1289 euro. La differenza di prezzo con gli altri dispositivi menzionati in questo articolo è notevole e ciò nonostante non vi siano grosse differenze in termini di tipologia di dispositiva, qualità e feature integrate. 

Gli smartphone sono diventati noiosi ed i produttori stanno cercando di venderci le loro evoluzioni proponendocele spesso come vere e proprio innovazioni. È difficile distinguersi dalla concorrenza quando si parla di smartphone, un modo per farlo e proporre specifiche tecniche dall'aspetto astruso (la fotocamera da 108MP dello Xiaomi Mi Note 10 è un esempio). L'altro modo per differenziarsi è quello di puntare su prezzi più accessibili e ragionevoli.

E' paradossale. I prezzi di alcuni smartphone di fascia alta stanno aumentando inesorabilmente raggiungendo quelli di veri e propri PC. Tuttavia i prezzi di altri dispositivi scendono quasi ai costi di produzione

Alternative ai flagship più costosi: meno di 400 euro per un pacchetto completo

Resta da vedere se questa tendenza sia davvero positiva per i produttori. Dopo tutto i tagli aggressivi dei prezzi vanno a scapito dei margini, che non possono essere sostenibili nel medio-lungo termine. Xiaomi ha addirittura definito questa tendenza come una strategia e promette che nessuno dei suoi dispositivi avrà un margine di profitto superiore al 5%.

Ciò che non deve necessariamente essere buono per i produttori è un motivo per noi clienti per essere felici. Questo perché i consumatori che non vogliono necessariamente avere un dispositivo di una certa marca possono ottenere un eccezionale rapporto qualità/prezzo.

Abbiamo selezionato per voi le migliori alternative ai più noti top di gamma sul mercato (Samsung Galaxy S10, iPhone 11 Pro e Pixel 4 sono alcuni esempi) e ve li presentiamo spiegandovi brevemente perché dovreste prenderli in considerazione per il vostro prossimo acquisto. 

Pixel 3a: fascia media con una fotocamera premium

AndroidPIT google pixel 3a grass
Il Google Pixel 3a ha la stessa fotocamera del suo fratello maggiore ma è molto più economico. / © AndroidPIT

Google con la sua serie Pixel da diversi anni fa parte dell'orchestra dei dispositivi ad alto prezzo. Il Pixel 3a, uno smartphone che si colloca in realtà nella fascia media, è stata una bella sorpresa per gli utenti. Sai dal lato hardwareche software il Pixel 3a integra inoltre la stessa fotocamera del suo fratello maggiore il che garantisce foto eccellenti.

Rispetto al Pixel 3 monta un display leggermente peggiore ed è animato dallo Snapdragon 670, un chipset di fascia media. Tuttavia, se non volete siete soliti girare costantemente giochi 3D o altri task particolarmente complessi, il 3a è il dispositivo migliore per voi. Oh, il Pixel 3a offre un altro vantaggio: Android stock, senza fronzoli e personalizzazioni. Ciò significa che aggiornamenti puntuali sono una garanzia.

  • Test a lungo termine: 100 giorni con Pixel 3a: ecco com'è andata
  • Chi dovrebbe acquistarlo? Utenti che vogliono fare affidamento su un'esperienza Android pura e per i quali è importante avere una fotocamera eccellente
  • Prezzo di listino: 399,00 euro
  • Prezzo online: circa 350 euro

OnePlus 7T: per coloro che amano i grandi display

AndroidPIT OnePlus 7T Pro Screen
Un bellissimo display con refresh rate da 90Hz: OnePlus 7T / © AndroidPIT

Da quando l'azienda cinese OnePlus è sul mercato ha creato una grande community di fan non solo nel suo Paese d'origine. In India gode di un ampio seguito ed anche in Europa gode di grande popolarità. Questo non solo perché OnePlus è stato probabilmente il primo produttore di smartphone ad adottare un chiaro approccio comunitario, ma anche per i suoi dispositivi a basso costo e per le strategie di marketing attuate. 

Gli ultimi arrivati sono OnePlus 7T e OnePlus 7T Pro, entrambi in grado di competere con i grandi del mercato. Anche il meno pro dei due si difende bene: Snapdragon 855 e 8GB di RAM, 128/256 GB di memoria interna ed una buona batteria da 3800 mAh. Il grande protagonista è il display: un AMOLED da 90Hz che assicura un'esperienza utente davvero fluida.

Rispetto ai flagship di Samsung ed Apple, il OnePlus 7T però raggiunge i livelli dei rivali quando si tratta di fotografia. Nel complesso foto e video sono buone sopratutto grazie al lavoro fatto sul software.

  • Test: OnePlus 7T nella nostra recensione
  • Chi dovrebbe acquistarlo?: i fan di OnePlus che vogliono uno smartphone performante per meno di 500 euro ma anche per tutti coloro che necessitano un grande display fluido (sì gamer, parlo proprio di voi)
  • Prezzo di listino: 599,00 euro
  • Prezzo corrente: circa 580 euro

Realme X2 Pro: specifiche tecniche al top

AndroidPIT realme x2 pro back2
Sentirete sempre più parlare di Realme X2 Pro e del brand, fidatevi! / © AndroidPIT

Realme? Ad alcuni di voi questo nome non suonerà poi così familiare ma lo sarà molto preste. Dietro Realme c'è il grande gruppo cinese BBK, che ha diversi marchi sotto la sua ala come, ad esempio Oppo, Vivo e OnePlus. E sono proprio questi brand ad averci dimostrato la capacità di realizzare prodotti di alta qualità. X2, X2 Pro e X5 Pro.

X2 Pro è il primo flagship del brand ad essere salpato in Europa. È stato presentato a Madrid insieme a X2 e Realme 5 Pro. Realme X2 Pro offre una scheda tecnica all'altezza della concorrenza ed anche dal lato del design (date un'occhiata alla fotocamera sul retro) segue i trend del momento. Al prezzo di 399 euro (6GB / 64GB) o 499 euro (8GB / 128G) si ottiene uno smartphone davvero buono che lascia poco a desiderare (la certificazione IP68 non è presente).

La scheda tecnica sembra una poesia: Qualcomm Snapdragon 855 Plus, display AMOLED da 6,5'' con refresh rate da 90Hz, 4000 mAh batteria e quattro fotocamere con sensore Samsung ISOCELL GW1 da 64MP. Nell'uso quotidiano il Realme X2 Pro convince e mantiene le promesse fatte sulla carta, e se siete preoccupati per gli aggiornamenti, sappiate che il brand ha promesso l'arrivo di Android 10.

  • Test: Realme X2 Pro recensione
  • Chi dovrebbe acquistarlo? Chi cerca uno smarthone dal buon rapporto qualità/prezzo
  • Prezzo di listino: 399 / 499 euro 

Xiaomi Mi Note 10

AndroidPIT Xiaomi Mi Note 10 Travel 1
Xiaomi Mi Note 10 punta in alto! / © AndroidPIT

Ecco un'altra azienda cinese ben nota per il rapporto qualità/prezzo dei suoi smartphone. Il Mi Note 10 va in questa direzione: feature da top di gamma ad un prezzo contenuto. Come processore del Mi Note 10 utilizza uno Snapdragon 730G ma la differenza Xiaomi la fa con la fotocamera. Il Mi Note 10 conta cinque fotocamere ed anche il più grande sensore di immagine mai stato installato su smartphone.

La fotocamera principale offre una risoluzione di 108MP il che si traduce in immagini di 12.032 x 9.024 pixel. Stiamo testando il nuovo arrivato di casa Xiaomi ma possiamo dirvi che le prime impressioni sono positive. Ciò che sarà importante valutare in questo caso è le prestazioni reali della fotocamera, quelle che vanno oltre i meri numeri.

  • Scheda tecnica Mi Note 10: tutto ciò che dovete sapere su Mi Note 10
  • Chi dovrebbe acquistarlo? Gli appassionati di foto e immagini, influencer e amanti dei selfie (la fotocamera frontale scatta a 32 MP), così come tutti coloro che apprezzano la sua scheda tecnica
  • Prezzo di listino: Mi Note 10 (6GB / 128GB) 549 euro; Mi Note 10 Pro (8GB / 256 GB) 649 euro
  • Prezzo online: disponibile al pre-ordine dal 19 novembre

Qual è la migliore alternativa ora?

Quando si parla di top di gamma popolari, nel prezzo di acquisto si considera anche il marchio. Ma nel prezzo è incluso anche il prezzo di ricerca e sviluppo.

Molti dei display utilizzati dai dispositivi che vi abbiamo presentato, ad esempio,sono realizzati da Samsung e non dai brand produttori che mettono in vendita i propri prodotti. Oppure prendiamo Apple, che con il multi-touch ha reso possibile il controllo dei gesti degli smartphone odierni.

E poi c'è una buona parte del prezzo d'acquisto che considera l'intero pacchetto. Se si desidera uno smartphone completo sotto tutti gli aspetti (design esclusivo, nuove funzioni software, impermeabilità, ottima fotocamera, ampia memoria, NFC, ricarica induttiva) la vostra scelta ricadrà sulle versioni Pro dei flagship più popolari. E questo significa necessariamente spendere parecchio.

Al momento si può quasi parlare di una situazione paradossale. Mentre i top di gamma ole  versioni Pro continuano ad aumentare di prezzo, i costi di produzione diminuiscono. I clienti che possono fare a meno di alcune feature non hanno necessariamente bisogno di uno smartphone di un marchio (molto) noto e si possono cos' concentrare sui dispositivi che offrono le funzioni per loro importanti. Sono questi clienti ad avere la possibilità di risparmiare per davvero, senza dover rinunciare ad una buona esperienza utente, senza dover rinunciare a ciò di cui hanno bisogno.

Il divario tra smartphone entry-level, mid-range e high-end si è ridotto notevolmente negli ultimi 12 mesi. Direi che non ci sono più dei veri e propri smartphone per principianti. I brand cinesi in questo hanno fatto un ottimo lavoro ed è un bene per noi clienti. Ciò che resta da vedere è cosa comporterà sul lungo termine nel mercato degli smartphone.

Articoli consigliati

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Ciao 2 settimane fa Link al commento

    Al massimo l'alternativa a iPhone 11 pro è l'iPhone 11 o un modello dell'anno prima, se anni anteriori allora si considerano fascia media