Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere Nessun commento

Sfruttate la Dark Mode per risparmiare batteria, è Google a volerlo!

La Dark Mode, visivamente più attraente per molti utenti, aiuta a prolungare la durata della batteria, ovviamente se il dispositivo è dotato di un display OLED. Durante l’Android Dev Summit 2018, Google ha riaffermato e confermato che la modalità scura presente in alcune app e interfacce grafiche mette molto meno sotto stress la batteria, ma questa non era certo una novità.

Nella presentazione video che potete vedere qui sotto, Google elenca alcuni punti molto importanti derivanti dai confronti effettuati sul consumo energetico di Google Pixel e iPhone 7 alla massima luminosità dello schermo durante le sessioni di utilizzo sia in Light Mode che Dark Mode. Da notare che il Pixel sfrutta un pannello OLED, a differenza dell’iPhone 7 che invece è equipaggiato da un display LCD.

Come mostrano le slide, in Light Mode si ottengono risultati piuttosto simili, ma la disparità è decisamente maggiore durante l’utilizzo in Dark Mode. L'assorbimento di corrente del Pixel è pari a 92mA, mentre quello dell'iPhone 7 ben 230mA. Il tutto rispecchia correttamente la realtà dei fatti: i display OLED sono caratterizzati da singoli pixel che lavorano a malapena sulle aree scure dello schermo. I pannelli LCD, invece, devono necessariamente avere tutti i pixel illuminati indipendentemente da ciò che viene visualizzato sullo schermo (colori chiari o scuri che siano).

Android Dev Summit 1
La differenza di consumo energetico in Dark Mode tra OLED e LCD è incredibile! / © Google

Massima luminosità, migliori risultati

Le cose si fanno ancora più interessanti con il grafico successivo, mostrando enormi differenze nell'assorbimento di corrente tra il bianco e il nero mentre il display si trovava alla massima luminosità. Ovviamente, il bianco consuma decisamente di più del nero. Curioso come Google abbia scelto proprio il bianco come colore principale per il suo Material Design, anche se alcune delle sue app (YouTube, Google News e l’app Messaggi ad esempio) o dispositivi come Pixel 3 e Pixel 3 XL hanno la possibilità di passare in Dark Mode dalle semplici impostazioni.

Android Dev Summit 2
La Dark Mode vi fa risparmiare moltissima batteria. / © Google

E proprio l’app YouTube è stata presa in considerazione per l’ultimo dei confronti, il quale mostra come il consumo energetico di queste app in modalità scura sia decisamente inferiore del 14% con una luminosità media del display e di ben il 60% in meno con la massima luminosità.

youtube dark mode power usage
Alcune app Google come YouTube possiedono una modalità scura. / © Google

La Dark Mode non è più ormai una novità da molto tempo ed è sicuramente da prendere in seria considerazione per risparmiare carica residua. Ecco perché già diversi produttori di smartphone hanno deciso di integrarla all'interno del proprio software: Huawei, ad esempio, possiede già un’ottima modalità scura sulla sua EMUI che risalta stupendamente i neri del display OLED di Mate 20 Pro.

Anche Samsung con la sua nuova One UI appena annunciata alla Developer Conference di San Francisco, ha fatto risaltare la Dark Mode come una delle funzionalità di punta della nuova interfaccia utente.

Quanto è importante per voi l'autonomia del vostro dispositivo? Utilizzate spesso la Dark Mode?

Fonte: Google

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati